Home Curiosita Dove va il gatto quando piove: la sua reazione e dove si...

Dove va il gatto quando piove: la sua reazione e dove si nasconde?

Dove va il gatto quando piove: la reazione del felino durante la pioggia autunnale. Vediamo in che modo affronta questa situazione.

gatto pioggia
(Foto AdobeStock)

Il gatto percepisce in anticipo, rispetto all’uomo, le variazioni della pressione grazie ai baffi detti vibrisse che fungono da barometri e sono in grado di percepire spostamenti d’aria anche di frazioni di millimetri, ma tutto ciò rende l’animale nervoso fino a portarlo in uno stato di irrequietudine.

Tutto ciò che possiamo fare per rasserenarlo è tenerlo al coperto, cercando di non farlo uscire e distraendolo con giochini e coccole. Questo stato di agitazione nel gatto non è l’unica condizione che si presenta nell’animale durante un temporale, il comportamento del felino può essere molto più complesso.

Ragion per cui i proprietari spesso si chiedono dove va il gatto quando piove. In particolare i gatti che hanno la possibilità di uscire da casa e girovagare liberi anche all’esterno del giardino, dove vanno se all’improvviso scoppia un temporale?

Dove va il gatto quando piove

pioggia e gatto
(Foto Pixabay)

Come abbiamo accennato precedentemente il gatto ha la possibilità di percepire in anticipo che sta per arrivare un temporale, ragion per cui se si trova fuori, non tentennerà un minuto a fare rientro a casa. Laddove invece non avesse fatto in tempo a rincasare, potrebbe essersi perso e cercherà perciò di ripararsi.

La pioggia, soprattutto se si parla di temporali, purtroppo, scatena un bel po’ di disastri, tra cui allagamenti, alberi spezzati e caduti, tutte cose che rendono il paesaggio solito diverso agli occhi del gatto. Molto spesso i padroni non vedendoli rientrare e volendoli andare a cercare si chiedono dove si possa essere nascosto il proprio amico a quattro zampe.

L’importante è ragionare, mantenere la calma e avere una buona conoscenza dei felini, in quanto tendenzialmente hanno tutti le stesse abitudini. Perciò se il vostro gatto si è perso cercando un posto dove ripararsi dalla pioggia, potrete cercare in questi luoghi:

  • auto: molto spesso i gatti usano i cofani delle auto per nascondersi da pericoli o ripararsi dal freddo e dalla pioggia. Le auto hanno un posticino dove non penetra acqua e addirittura riescono a stare anche alquanto caldi durante l’inverno. Perciò prima di mettere in moto, assicuratevi che il gatto non si trovi in quale punto, magari chiamandolo o facendo rumore prima di avviare l’auto;
  • mucchi di spazzatura: avendo un corpo molto flessibile e abile, il gatto si infila nelle fessure delle pile di mucchi di spazzatura, un luogo per l’animale molto riparato e sicuro a misura di gatto e lontano da vari pericoli, come per esempio i cani, per i quali questi luoghi non sono per nulla accessibili;
  • alberi: i gatti cercano ripari alti perché è lì che si sentono al sicuro, dove possono vedere sotto cosa succede e predominare dall’alto, gestendo le situazioni pericolose. Sono anche abili arrampicatori grazie agli artigli retrattili e le ossa leggere. L’unico problema che come sono abili a salire su un albero sono scarsissimi a scendere e molto spesso i proprietari non li trovano proprio perché rimangono sulle cime senza saper riscendere. A questo punto non sottovalutate gli alberi della zona e chiamate il vostro gatto per nome. Nel momento in cui si sentirà chiamare miagolerà e potrete recuperarlo con una scala;
  • tetti: se hai un gatto e non lo trovi causa pioggia, non sottovalutare nemmeno la possibilità che possa essere salito sul tetto, come dicevamo sono abili scalatori ma hanno dei grossi problemi a scendere;
  • garage: il garage è il posto forse da cui più sono attratti perché ricchi di cianfrusaglie e soprattutto di scatole, il gatto e le scatole è risaputo che è un appassionato. Non sottovalutate il garage c’è davvero un mondo dove nascondersi;
  • edifici abbandonati: gli edifici abbandonati essendo vuoti e soprattutto senza persone, è il posto dove un gatto si sente più al sicuro, perciò se nei pressi di casa vostra ci sono edifici abbandonati date un’occhiate, potreste trovare il vostro gatto.

Potrebbe interessarti anche: Proteggere il gatto dagli sbalzi di temperatura: consigli e rimedi

Raffaella Lauretta