Home Curiosita Falsi miti sugli animali domestici: 21 dicerie a cui non devi credere

Falsi miti sugli animali domestici: 21 dicerie a cui non devi credere

Cani, gatti, pesci rossi, cavalli e ratti… non credere a quello che si dice in giro. Ecco 21 falsi miti sugli animali domestici a cui non devi assolutamente credere.

falsi miti sugli animali
Falsi miti sugli animali (Foto AdobeStock)

Cani e gatti non possono convivere sotto lo stesso tetto, i pesci rossi hanno una memoria limitata a tre soli secondo, i cavalli dormono in piedi e i conigli mangiano carote. Solo solo alcuni dei falsi miti che circolano sugli animali domestici. In questo articolo ne sfatiamo ben 21. Leggili e saprai rispondere a tono a che ti dice bugie o parla per sentito dire!

I più diffusi falsi miti sugli animali

criceto mangiare pera
Il criceto (Foto Pinterest)

False dicerie sui cani

1. I cani vedono in bianco e nero: è vero che il cane a uno spettro visivo meno ampio rispetto a quello dell’uomo, ma ciò non significa che non possano vedere a colori. Anzi. Possono vedere il giallo, il blu e le sfumature di grigio e queste tonalità aiutano i cani a cacciare all’alba e al tramonto.

2. Se un cane scodinzola è felice: non è sempre così. Il linguaggio del corpo di Fido è molto più complesso e la coda che scodinzola può essere un segnale di paura o
aggressività.

3. E’ impossibile insegnare nuovi trucchi a un cane anziano: tua nonna non riesce a imparare a usare lo smartphone? Beh, anche il cane anziano ha le stesse difficoltà. Il cane anziano fa fatica a imparare cose nuove ma questo non significa che non possa farlo. Forse ci vorrà più tempo e pazienza rispetto a un cucciolo, ma nulla è impossibile.

4. Per farti obbedire da un cane devi punirlo: Falso. Questo tipo di addestramento dove si punisce il cane quando sbaglia e ormai obsoleto. Adesso si usa la tecnica del rinforzo positivo. In cosa consiste? Premiare il cane quando fa la cosa giusta stimolandone così l’apprendimento.

5. I cani hanno i sensi di colpa: sei tornato a casa, hai trovato il divano distrutto e guardando la faccia del cane hai pensato che abbia rimorsi per quel che ha combinato? I comportamentisti sono sicuri che i cani non possono sentirsi in colpa, non provano
rimorso, ma semplicemente reagiscono al linguaggio del tuo corpo.

6. I cani ti baciano perché sei salato: il leccare è una scelta comunicativa del cane; ti sarà capitato sicuramente di vedere una mamma che lecca i suoi cuccioli. I cani leccano l’uomo per mostrargli affetto inoltre a Fido piace il sapore della pelle umana perché è salata ma questa non è l’unica ragione.

7. La bocca del cane è più pulita di quella dell’uomo: si dice che la saliva del cane sia antibatterica e che la bocca di Fido sia più pulita di quella di un essere umano; non è proprio così. Vero è che la saliva del cane ha un pH leggermente più alcalino rispetto alla saliva umana e per questo al suo interno possono sopravvivere un minor numero di batteri, ma i batteri sono comunque presenti e soprattutto possono causare malattie all’uomo.

Falsi miti su cani e gatti

8. Un anno per un cane e un gatto equivale a 7 anni umani: si tratta di una semplificazione eccessiva. Il calcolo dell’età di un cane o di un gatto può dipendere dalla razza e dalle dimensioni dell’animale.

9. Cani e gatti non possono convivere pacificamente: questi due animali domestici hanno caratteri diversi ma possono convivere. I cani sono attivi e socievoli, i gatti sono per lo più passivi e indipendenti ma se vivono sotto lo stesso tetto possono imparare ad andare d’accordo.

10. Dormire con il peloso non fa bene: se dormire col tuo amato amico a quattro zampe non influisce negativamente sul suo riposo puoi continuare a farlo. Alcuni gatti e cani svegliano il padrone durante la notte oppure grattano sulla porta e questo non va bene, ma dormire con Fido e Micio può anche avere effetti positivi come ridurre l’ansia, darti un senso di sicurezza e ovviamente scaldarti.

Falsi miti sui gatti

11. I gatti odiano l’acqua: Sì o no? Nì! In realtà c’è qualcosa di vero in questa affermazione, il motivo? L’acqua rallenta il gatto, lo appesantisce e abbassa la sua temperatura corporea. Ma ci sono molti gatti che adorano l’acqua e alcune razze specifiche amano nuotare e fare il bagno.

12. I gatti fanno le fusa soltanto quando sono felici: no! Le fusa, così come per il cane che scodinzola, possono essere anche un segnale di paura, di fame, di ansia o di malattia.

13. I gatti possono vedere al buio: i gatti sono molto sensibili alle tonalità di grigio e questo consente loro di cacciare anche quando è buio ma nell’oscurità più totale non
riescono a vedere come si dice.

14. I gatti sono animali notturni: i gatti sono creature crepuscolari il ché significa che sono più attivi al crepuscolo.

15. Il gatto nero porta sfortuna: sebbene ci siano molte leggende dove si dice che il gatto nero porta sfortuna, in molti paesi la pensano nel modo opposto. Per i Greci e gli Egizi il gatto nero era considerato addirittura sacro, in Inghilterra e in Francia viene considerato ancora oggi un porta fortuna.

16. I gatti atterrano sempre in piedi quando cadono: non è sempre vero. I gatti hanno un “riflesso di raddrizzamento” che è un sistema di bilanciamento incorporato che li aiuta a orientarsi per atterrare in piedi e inoltre, all’interno dell’orecchio hanno un apparato vestibolare utilizzato per l’equilibrio e l’orientamento. Ma potrà capitarvi di vedere anche un gatto che non atterra in piedi.

Dicerie su altri animali

17. I cavalli dormono in piedi: in questa posizione i cavalli possono solo sonnecchiare ma hanno bisogno di dormire profondamente una volta ogni 4-5 giorni. Quando lo fanno si sdraiano.

18. I conigli mangiano soprattutto carote: i conigli dei cartoni animati sicuramente, ma nella realtà non è così. Questi animali non mangiano soltanto carota e frutta, ma anche erba e verdure a foglia verde.

19. I ratti sono sporchi: la storica fama gli deriva dall’ambiente in cui vivono, le fogne, e per il fatto che rovistano nella spazzatura in cerca di cibo. I ratti domestici invece sono molto puliti, intelligenti e possono creare un forte legame emotivo con il loro padrone.

20. I pesci rossi non hanno memoria: spesso si sente dire che i pesci rossi hanno una memoria limitata a tre secondi. Recenti ricerche hanno dimostrato che sono in grado di apprendere e possono ricordarsi ciò che hanno imparato per molto molto tempo.

21. I canarini non possono imitare il suono del campanello: nulla di più sbagliato. Questi uccelli sono in grado di riprodurre questo suono.

Potrebbero interessarti anche:

S.C.