Home Curiosita Il gatto osserva gli uccelli: cosa sapere su questo comportamento

Il gatto osserva gli uccelli: cosa sapere su questo comportamento

Il gatto osserva gli uccelli, un comportamento tipico nel nostro peloso domestico. Capita spesso di vederlo appostato per ore, alla finestra o fuori in giardino, con lo sguardo fisso su di loro. Ma perché il felino fa così? Scopriamolo insieme.

Il gatto osserva gli uccelli
(Foto Pixabay)

Il gatto è un animale domestico prezioso. La convivenza con lui sa insegnarci tanto sulla vita, sono tanti i momenti che condividiamo con il peloso, dal gioco alla riflessione silenziosa in una comoda poltrona. Guardare vivere il proprio felino è sempre un’esperienza che arricchisce la mente e ci può portare a scoprire prospettive diverse dell’esistenza. Micio, però, è anche amante della vita solitaria. Ed è proprio in solitudine che si dedica ad una pratica molto comune, quella di guardare i volatili. Oggi, scopriamo perché il gatto osserva gli uccelli per ore, perché li cerca così tanto.

Il felino osserva gli uccelli: il senso del suo atteggiamento

Il padrone di un gatto è abituato ai suoi comportamenti curiosi e anche un po’ bizzarri, ma a volte ci facciamo domande su quelle azioni più comuni ma di cui non conosciamo il senso. Vediamo, allora, di capire i motivi dietro questa pratica felina.

Il gatto e il suo atteggiamento
(Foto Pexels)

Quante volte vi capita di trovare il vostro peloso immobile davanti alla finestra o seduto fuori casa, concentrato con lo sguardo in alto, fisso a guardare volatili nel cielo? Si tratta di un comportamento felino molto interessante e potremmo restare a guardarlo anche noi, senza annoiarci mai. Quando micio si trova nella situazione di poter vedere un piccione o una colomba, dedica tutta la sua attenzione a questa creatura, completamente catturato. Ma cosa succede al peloso esattamente?

Il curioso comportamento del micio, in realtà, ha una spiegazione molto semplice. Si tratta di una pratica del tutto normale nell’animale, che ha a che fare con il suo istinto. Il felino osserva gli uccelli in quanto anche loro possono essere probabili prede per lui. Quando il nostro peloso vede un uccello, si risveglia in lui l’istinto innato legato al mondo felino, una dimensione mentale in cui il gatto si sta preparando ad uccidere una sua preda. L’istinto predatorio è naturale, infatti il gatto ama cacciare topi e piccole prede. Per lui si manifesta l’occasione eccitante di dare sfogo all’istinto irrefrenabile e selvaggio.

Il gatto è cacciatore, uno dei predatori più forti e intelligenti in natura. Anche se parliamo di un felino addomesticato, educato e abituato a seguire le nostre regole e le nostre abitudini, lui ama conoscere il mondo che lo circonda, esplorare territori a lui sconosciuti e avventurarsi in posti in cui poter incontrare altri simili e animali diversi. Spesso, il suo istinto di cacciatore si fa sentire e lui deve cercare di soddisfarlo, mettendosi alla ricerca di piccole prede o cercando di avvicinare gli uccelli che tanto lo attirano.

Il famoso “cinguettio” del felino

Nel momento in cui il gatto osserva un uccello, questo inizia improvvisamente ad emettere come un miagolio, un brontolio che è quasi simile al cinguettio degli stessi uccelli. Questo suono o tremolio emesso dal micio avviene quando l’animale ha intenzione di attaccare la sua preda ed è un tipico segnale che manda per informare della sua azione. Quando il peloso è in procinto di attaccare un uccello lo fa il più veloce possibile, per allontanare il rischio di ferirsi nello scontro.

Il cinguettio felino potrebbe indicare una condizione di frustrazione in lui, motivata dalla sua impossibilità, il più delle volte, nel conquistare questo tipo di preda. Il suo forte impulso a cacciare se non viene soddisfatto può irritare il gatto, nel momento in cui non riesce a compiere questa pratica per lui così importante. É anche probabile che questo suono sia emesso dal peloso proprio per esternare la sua grande eccitazione nel momento della caccia all’uccello che gli si presenta davanti.

Potrebbe interessarti anche: I gatti cacciano gli uccelli: perché ce l’hanno con i volatili e come evitare gli attacchi

Micio e gli uccelli: come impedirgli di cacciare

Nel momento in cui micio non riesce a controllare il suo istinto da cacciatore e vuole dedicarsi alla sua vita da predatore nei confronti degli uccelli, possiamo fare in modo che non combini troppi guai e che non faccia vittime. Vediamo meglio nell’articolo.

Il comportamento felino
(Foto Pexels)

Sappiamo bene che il gatto è curioso di tutto. Ogni creatura che gli si manifesta davanti ai suoi occhi misteriosi ha l’alta probabilità di divenire la sua prossima preda. Questo è comunque un atteggiamento pericoloso e che va bloccato. Il micio predatore di uccelli ha una sua strategia semplice ed efficace: si nasconde tra i cespugli o nell’erba molto alta. Il cacciatore studia bene la sua preda, si avvicina lentamente e in silenzio, quasi strisciando sul terreno, senza essere mai visto. Quando il peloso pensa di essere abbastanza vicino alla sua preda, è lì che scatta veloce su di lei.

Difficilmente il gatto conquista un uccello, ma continua a tentare e ritentare per ottenere la sua preda. Il suo fallire continuo è un conforto per i poveri uccelli che rischiano di finire sotto le sue zampe. In realtà, micio col tempo ha imparato a muoversi e ad avvicinarsi a loro senza emettere alcun suono o rumore. Purtroppo, l’unica soluzione possibile da mettere in pratica per il nostro peloso cacciatore è controllarlo nella casa e organizzare una tipica recinzione nel balcone o sulla finestra, per non farlo entrare in azione.

Ilaria G