Il gatto può ritrovare la strada di casa? Tutto sul senso dell’orientamento del felino

Foto dell'autore

By Marianna Durante

Curiosita, Gatti

Il gatto può ritrovare la strada di casa? Per saperlo devi conoscere tutto sul suo senso dell’orientamento. Scopriamolo insieme.

il gatto può ritrovare la strada di casa
(Foto Canva)

Può capitare spesso che i nostri amici a quattro zampe, a causa del loro istinto di caccia o della loro curiosità, possano scappare di casa quando si trovano dinanzi ad una porta aperta.

Molto spesso ci si chiede se il felino possa ritornare senza alcun problema. Nel seguente articolo vedremo se il gatto può ritrovare la strada di casa e soprattutto come funziona il suo senso dell’orientamento.

Il gatto può ritrovare la strada di casa?

Chi condivide la propria vita con un felino, spesso si pone la domanda se quest’ultimo possa facilmente tornare a casa quando all’improvviso esce e si smarrisce.

gatto in strada
(Foto Pixabay)

Sono molti i casi in cui i felini sono tornati a casa anche percorrendo molti chilometri. Ciò è dovuto proprio allo straordinario senso dell’orientamento che presenta il nostro amico a quattro zampe.

Secondo gli esperti, è grazie ai sensi dell’olfatto, della vista e dell’udito oltre che il nostro amico peloso può facilmente tornare a casa anche se si allontana di molti chilometri. Tuttavia ciò non accade quando il felino viene abbandonato e la sua famiglia umana trasloca.

Infatti in questo caso è difficile per il gatto localizzare la nuova casa in quanto non è mai stato lì. Ma vediamone nello specifico come funziona il senso dell’orientamento del gatto.

Potrebbe interessarti anche: Disorientamento nel gatto anziano: cause, sintomi e cura

Senso dell’orientamento del gatto

Come detto nel paragrafo precedente l’orientamento del gatto funziona grazie ai suoi sensi: l’udito, la vista e l’olfatto e al suo “sesto senso”.

orientamento gatto
(Foto Pixabay)

Nello specifico quando il gatto inizia a camminare osserva con i suoi occhi tutto ciò che lo circonda appropriandosi di tutte le informazioni visive che possono aiutarlo a tornare a casa. Ciò avviene anche quando il gatto esce di sera, in quanto può apprendere determinati dettagli anche quando fuori è buio.

Attraverso il senso dell’olfatto, invece, il felino raccoglie e analizza le informazioni annusando un muro, un palo o anche un albero.

In questo modo il nostro amico a quattro zampe può comprendere, non solo se vi è la presenza di un altro animale, ma anche se in quel determinato posto lui sia già passato in precedenza, in quanto ha rilasciato il suo odore attraverso, non solo i bisogni, ma anche i graffi o il pelo.

Un altro senso molto sviluppato e utile per il felino per riconoscere la strada di casa è l’udito. In quanto ascoltando un suono familiare presente nell’ambiente può percepire la strada di casa.

Tuttavia oltre ai sensi, il felino presenta anche un “sesto senso”. Infatti alcuni gatti smarriti ritrovano la strada di casa utilizzando un fenomeno chiamato homing.

Nello specifico tale fenomeno, che presentano anche altri animali, consiste nella capacità di orientarsi verso un determinato luogo attraversando strade sconosciute.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto barcolla quando cammina: cause e consigli utili

Molti esperti pensano che l’homing sia legato alla sensitività del nostro felino al campo magnetico della terra. Infatti per questi, i gatti considerano la loro abitazione il punto di riferimento e si orientano in base a tale punto. Tuttavia secondo altri esperti i felini nascono già con l’istinto dell’orientamento.