Home Gatti Il gatto barcolla quando cammina: cause e consigli utili

Il gatto barcolla quando cammina: cause e consigli utili

Il gatto barcolla quando cammina? Si tratta di un problema comune nel peloso domestico. Vediamo di capirne le diverse cause e come intervenire in suo aiuto.

Il gatto barcolla quando cammina
(Foto Unsplash)

Per l’amico felino potersi muovere e correre in libertà, ogni volta che lo desidera, è un fattore fondamentale della sua esistenza. L’agilità e l’energia di micio sono elementi essenziali nella sua quotidianità e senza di questi l’animale potrebbe soffrirne molto e non seguire più la sua natura. Può capitare che il peloso riporti delle difficoltà motorie a cui sarebbe meglio badare. Vediamo perché il gatto barcolla quando cammina e cosa fare.

Il gatto barcolla quando cammina: le possibili cause

Vedere il proprio micio vacillare mentre cammina non deve allarmare ma la precauzione è tutto, soprattutto con l’animale domestico. Vediamo, allora, quali possono essere le cause principali che portano il peloso a barcollare nei suoi movimenti quotidiani.

Il peloso barcolla mentre cammina
(Foto Pexels)

Ai nostri occhi, il felino appare come un animale forte e resistente in tutto, quasi immune a vari problemi motori che possono presentarsi in altri pelosi. Eppure, anche per il micio si manifestano certe difficoltà motorie.

Se il gatto barcolla quando cammina, ad esempio, e tende spesso a perdere l’equilibrio mentre si muove, ciò significa che è presente in lui un problema ed occorre approfondire la causa scatenante.

Nel momento in cui micio inizia a barcollare, per lui si complicano anche i movimenti più semplici e sarà sempre più difficile spostarsi da un luogo all’altro della casa.

L’importanza dell’udito nel micio

Dobbiamo sapere che l’equilibrio si trova nell’udito del felino e quando viene a mancare comporta uno squilibrio nel sistema nervoso centrale, che genera una forma di atassia.

Una volta che il canale uditivo del gatto viene colpito, ogni coordinazione degli arti può essere compromessa.

Per capire come aiutare micio occorre scoprire la causa precisa del suo problema.

Tra le cause primarie della sua condizione c’è l’otite nel gatto, derivata dalla presenza di un corpo estraneo oppure da un trauma, così come dall’accumulo di acari e, ancora, per un difese immunitarie troppo basse.

In molti casi, è un forte trauma a portare squilibrio e disorientamento nel felino, fattori che lo fanno barcollare quando cammina.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto non cammina bene: cosa è fondamentale sapere su micio

Il felino e il suo problema: consigli su come agire

Ci sono altri motivi importanti per cui il felino può barcollare e hanno a che fare con la sua quotidianità. Leggiamo meglio qui nell’articolo, insieme ai consigli utili da tenere a mente per la sua salute.

Il comportamento del micio
(Foto Pixabay)

Innanzitutto, se si nota il proprio animale vacillare e che appare confuso nei semplici movimenti, si consiglia di recarsi subito dal suo veterinario di fiducia per un controllo.

Un gatto che non riesce più a compiere i movimenti più semplici e che cammina con fatica, in particolare con le zampe posteriori, potrebbe avere seri danni al midollo osseo o al sistema nervoso.

Bisogna ricordare, infatti, che è proprio il sistema nervoso, insieme al cervelletto a dettare i comandi di qualsiasi movimento dell’animale.

Può trattarsi, dunque, di un disturbo legato all’udito, come un problema al sistema vestibolare oppure ernia al disco nel gatto.

Il gatto barcolla quando cammina: occhio all’alimentazione

Una particolare attenzione deve essere fatta anche all’alimentazione del felino. Spesso, il cibo che si offre al micio deve essere adatto al suo organismo, all’età, alle esigenze nutritive, basandosi sulla sua condizione di salute.

Per intenderci, è bene che si sottoponga a controllo il peloso, per verificare la presenza di eventuali carenze vitaminiche o proteiche, scompensi che possono aver indebolito il suo sistema immunitario.

In ogni caso, la presenza di un problema più serio prevede l’occhio e il giudizio esperto del medico, il quale effettuerà la giusta diagnosi e deciderà, insieme a noi, il trattamento più adeguato per guarirlo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.