Home Curiosita Mettere la lettiera del gatto in freezer: perché farlo è davvero utile

Mettere la lettiera del gatto in freezer: perché farlo è davvero utile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:55
CONDIVIDI

In estate (e non solo), mettere la lettiera del gatto in freezer può essere davvero utile per la pulizia e l’igiene della nostra casa assieme al micio.

Mettere la lettiera del gatto in freezer
Perchè dovremmo mettere la lettiera del gatto in freezer (Foto AdobeStock)

Sia che si tratti di un gatto, che di un cucciolo di cane, usare la lettiera può essere davvero indispensabile per non sporcare in casa con i bisognini. E soddisfare tutte le necessità dei nostri amici a quattro zampe non è sempre semplice. A volte sembra quasi di dover convincere il nostro micio a usare la lettiera, come se non fosse abbastanza comoda per lui/lei. O forse si tratta di un animale da poco arrivato a casa, che ancora non è a suo agio. E allora, perché non mettere la lettiera in freezer? Sembra strano, ma ci sono molti motivi validi per farlo.

Potrebbe interessarti anche: Sette modi per ridurre la puzza e lo sporco della lettiera per gatti

Perché il gatto snobba la lettiera

lettiera gatto adobestock
Alcuni gatti possono fare un po’ i difficili. (Foto AdobeStock)

Gestire e pulire la lettiera del micio è un’operazione quotidiana che non possiamo assolutamente sottovalutare. Ne va della nostra convivenza con il gatto.

E lo stesso dicasi con un cucciolo di cane, che magari sta ancora imparando a gestire i suoi bisognini e non sempre riesce a trattenerli per quando è fuori casa.

Molte persone preferiscono tenere la lettiera del micio in bagno, o in ripostiglio, per non averla esattamente tra i piedi.

Ma così facendo, espongono il micio a luoghi in cui l’igiene è molto curata, o gli odori sono molto forti, che irritano il nostro amico a quattro zampe.

Potrebbe infatti essere proprio questo il motivo per cui il micio snobba la lettiera, e fa i suoi bisognini dove capita in casa.

Per noi umani un profumo può essere molto gradevole, ma magari non è lo stesso per il nostro amichetto peloso.

Per questo, innanzitutto è meglio passare a deodoranti ambientali e profumazioni più delicati, e a detergenti che abbiano delle formule a base di sostanze naturali.

I tipi e l’igiene della lettiera

lettiera
Esistono molti tipi di lettiere e sabbiette per il nostro gatto (Foto AdobeStock)

Esistono molti tipi di lettiera e di sabbietta in commercio. Non tutti saranno adatti al nostro gatto, che magari preferirà alcune tipologie.

Ci sono sabbiette naturali agglomeranti, che non appena vengono bagnate si raggruppano e sono quindi più semplici da pulire. 

Ma esistono anche quelle a grana più fine, che non producono polvere, che sembrano essere le preferite dai gatti perché più comode per le zampe.

Quando puliamo la lettiera, bisogna gettare via la sabbia, e lavare bene con un detergente la cassettina.

Non dobbiamo utilizzare detergenti che abbiamo profumazioni troppo forti, come la candeggina ad esempio, perché possono infastidire il gatto.

Meglio usare un deodorante igienizzante, che possa prevenire anche la formazione di germi e batteri. Solitamente sono utilizzabili anche ogni giorno.

Anche questi deodoranti non sono molto amati dai nostri amici a quattro zampe. Ma allora, come lavare bene la lettiera del gatto?

Meglio usare un sapone neutro per lavare la cassettina, e poi usare un po’ di bicarbonato per rimuovere gli odori.

Potrebbe interessarti anche: I migliori tipi di lettiera per gatto per chi vive in un piccolo appartamento

Perché mettere la lettiera in freezer?

Qual è il cibo preferito del gatto? (Foto Pixabay)
Usiamo questo trucco per convincere il micio a usare la lettiera. (Foto Pixabay)

Se il nostro gatto (o cucciolo di cane) fa davvero i capricci e non vuole usare la sua lettiera, c’è una soluzione un po’ più particolare.

Mettere la lettiera in freezer (parliamo della sabbietta, ovviamente) è un ottimo metodo perché neutralizza l’odore che emana.

Si potrebbe usare una confezione più piccola, da tenere in freezer, per risparmiare un po’ di spazio occupato, e forare la confezione in alcuni punti.

Forare la confezione è un ottimo modo per ridurre ancora di più gli odori, nonché per evitare la proliferazione dei batteri. Solo in seguito potremo aprirla.

In estate, possiamo versare direttamente il contenuto della confezione nella cassettina del micio, per un posto fresco su cui camminare.

Di certo il gatto apprezzerà usare il suo “bagno” con questa aggiunta di pavimento freddo per un po’ di sollievo dalle temperature estive.

In inverno invece, è meglio aspettare qualche ora prima di versare la sabbietta, perché i gatti amano i luoghi caldi e potrebbero quindi non avvicinarsi alla lettiera fredda.

F. B.