Home Cani Come eliminare l’odore della pipì del cane dal giardino: tutti i trucchi

Come eliminare l’odore della pipì del cane dal giardino: tutti i trucchi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:09
CONDIVIDI

Asciugare correttamente la pipì

Cane con brividi e letargia
Prima di applicare i rimedi, dobbiamo asciugare la pipì di Fido. (Foto Unsplash)

Prima di procedere con l’applicazione di detergenti e sostanze per eliminare l’odore dei bisognini, dobbiamo asciugare completamente la pipì del cane.

Meglio se riusciamo a farlo non appena il nostro pelosetto l’ha fatta, così che la pulizia sarà più completa.

Utilizziamo dei tovaglioli di carta assorbente, o fogli di carta da cucina, per rimuovere la maggior parte di urina possibile. 

Non è utile strofinare, perché la superficie si impregnerà ulteriormente di pipì, soprattutto se parliamo di un tappeto, una tenda, o un tessuto in generale.

Una volta che abbiamo eliminato tutta l’urina, usiamo un altro po’ di carta assorbente imbevuto nell’acqua, e cerchiamo di continuare a rimuoverla.

Una volta che il colore giallo dell’urina sarà sparito (o comunque diminuito considerevolmente) allora potremo procedere.

Se abbiamo quindi assorbito tutta la pipì, possiamo applicare i rimedi di cui parleremo a breve. Se la pipì è già secca, procediamo direttamente con questi rimedi.

I migliori rimedi per eliminare gli odori di urina

Pulire i denti del cane anziano
Pulire le macchie di urina in giardino eviterà che il cane lo rifaccia. (Foto Unsplash)

Acqua ossigenata (perossido d’idrogeno)

L’acqua ossigenata è un composto chimico che ha delle potenti proprietà ossidanti. Si può trovare anche con il suo nome scientifico di perossido d’idrogeno.

Possiamo procedere in due modi:

  • Acqua ossigenata ed acqua.
  • Acqua ossigenata e bicarbonato di sodio.

Se procediamo con l’acqua, allora mescoliamo una parte di acqua ossigenata con acqua di rubinetto in una bottiglietta con lo spray.

Quando la pipì del cane si è asciugata, o se non è fresca possiamo farlo direttamente, spruzziamo questa miscela sulla zona.

Lasciamo agire per 30 minuti, e poi puliamo la zona con un telo assorbente e risciacquiamo con acqua.

Questo metodo è perfetto per i tessuti di colore chiaro (meglio non usarlo su tessuti scuri, che potrebbe scolorirli), ed è ottimo anche per i pavimenti in ceramica.

Se invece vogliamo utilizzare il mix di perossido di idrogeno e bicarbonato di sodio, dobbiamo mescolare queste dosi:

  • 2 cucchiai d’acqua ossigenata;
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio;
  • 1 cucchiaio di detersivo liquido per piatti.

Mescoliamo il tutto in un contenitore con le pareti alte, perché i componenti tendono a reagire quando vengono mescolati.

Questa miscela è perfetta per macchie di urina ormai asciutta, o macchie vecchie. Spalmiamo un’abbondante quantità sulla zona, creando un certo spessore.

Lasciamo riposare un’ora, rimuoviamo poi con fogli di carta assorbente e risciacquiamo la zona con acqua.

Aceto bianco

lavare il cane in casa (Foto Flickr)
L’aceto bianco può essere anche ottimo per lavare il cane. (Foto Flickr)

Un ingrediente comunemente usato in cucina, ma ottimo anche come detergente naturale, grazie alle sue proprietà disinfettanti e a un odore molto forte.

L’aceto bianco è ottimo per pulire macchie di urina, che siano vecchie o nuove, su pavimenti e tessuti. Sui tessuti però è meglio non strofinare per evitare che penetri troppo.

Usiamo una miscela di aceto e acqua calda in parti uguali, in un contenitore a spray. Applichiamola sulla zona e lasciamo agire per 20 minuti.

Una volta passato questo tempo, procediamo ad asciugare bene con carta assorbente la zona.

L’aceto a un forte potere contro gli odori, tanto che viene usato anche in aggiunta allo shampoo per cani durante il bagno per ridurre l’odore eccessivo.

Ed è anche perfetto come rimedio naturale contro le zecche nei cani.

Bicarbonato di sodio

cane
Evitiamo che Fido riesca a sentire l’odore di precedenti macchie. (Foto AdobeStock)

Anche il bicarbonato di sodio viene usato per molti motivi, specialmente in casa. Può essere ottimo anche per eliminare l’odore di pipì del cane.

Se usiamo solo bicarbonato di sodio senza mischiarlo, usiamolo dopo aver rimosso l’urina. Versiamolo sulla zona e lasciamolo agire per tutta una notte.

Al mattino, aspiriamo il tutto con l’aspirapolvere. Attenzione ai nostri pelosetti: il bicarbonato di sodio può essere tossico se ingerito in grandi quantità.

Se invece mescoliamo aceto e bicarbonato di sodio, possiamo usarlo sulle macchie sia vecchie che nuove. Le dosi della miscela sono:

  • 150 ml di aceto.
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio.

Applichiamo sull’area questa miscela e lasciamo agire per 30 minuti. Dopo rimuoviamo e sciacquiamo con acqua. Attenzione a materiali delicati (tappeti, legno).

Potrebbe interessarti anche: Come insegnare al cane a non fare i bisogni in posti non voluti

Limone

Liberarsi delle blatte in casa
Il limone è proprio il miglior rimedio contro gli odori di pipì. (Foto Unsplash)

Il limone sembra essere il miglior rimedio per eliminare l’odore di pipì del cane dal giardino e da qualunque area della nostra casa.

Essendo un metodo completamente naturale, non ha effetti collaterali. Il miglior modo per utilizzarlo è miscelarlo in questo modo:

  • 100 ml di succo di limone;
  • 50 ml di acqua;
  • 2 cucchiai di bicarbonato.

Riempiamo una bottiglia con spray, e usiamo questa miscela sulla zona dopo averla asciugata. Lasciamo agire per 30 minuti e laviamo con acqua. Se serve, ripetiamo.

Oltre a rimuovere l’odore di pipì, il limone agisce anche come repellente: i cani non amano gli odori degli agrumi.

F. B.