Home Curiosita Oggetti casalinghi che spaventano i gatti: cosa occorre sapere

Oggetti casalinghi che spaventano i gatti: cosa occorre sapere

Oggetti casalinghi che spaventano i gatti? Esistono e alcuni non li avremmo mai considerati capaci di allarmare gli amici pelosi. Scopriamo di quali si tratta.

Oggetti casalinghi che spaventano i gatti
(Foto Unsplash)

I felini, come tutti gli animali domestici, hanno paure profonde che possono scatenarsi all’improvviso e per elementi impensabili. Non tutto ciò che li circonda è apprezzato e compreso, per cui è dovere del padrone fare attenzione a determinate cose. Vediamo, qui, quali sono gli oggetti casalinghi che spaventano i gatti.

Oggetti casalinghi che spaventano i gatti

Nonostante siano tra i pelosi più autonomi e liberi, alcune paure si nascondono nella profonda emotività dei gatti. Nella propria casa, possono essere presenti oggetti comuni davvero spaventosi per loro. Approfondiamo qui di seguito.

Micio è spaventato
(Foto Pixabay)

Convivendo con il loro padrone, gli amici felini imparano presto quali sono i posti da preferire in casa e le abitudini umane da cui allontanarsi, quelle volte in cui si verificano.

Seppur dotati di un grande spirito di adattamento, i mici hanno bisogno dei loro spazi e dei loro silenzi, restando soli per qualche ora, prima di tornare tra le braccia dell’amico umano.

Ogni giorno, i gatti scoprono e si abituano ai nostri ritmi, imparando ad interagire anche con le cose che fanno parte della realtà domestica, in cui vivono.

Tra le tante cose presenti in qualsiasi appartamento, che sia di un single o di una famiglia, ci sono degli oggetti casalinghi che spaventano i gatti e che occorre conoscere.

Tante volte è solo una questione di organizzazione della casa, capace di evitare forti paure improvvise al caro felino.

Paura di frutta e verdura

Stando insieme a lui, sarà capitato di notare che micio può spaventarsi alla vista di frutta e verdura. Alcuni alimenti in cucina, infatti, possono provocargli uno shock o una confusione.

Ad esempio, il gatto ha tanta paura dei cetrioli o delle zucchine, così come di alcuni frutti, come la banana, motivo per cui sarebbe meglio evitare di metterglieli sotto il naso per scherzo.

Certi cibi presenti in casa scatenano forti reazioni negative e, dunque, comportamenti anomali e ansia e stress nel gatto.

Oggetti casalinghi che spaventano i gatti: odori e rumori forti

Sempre restano nella cucina di casa, avvertire certi odori forti dei cibi può allarmare molto l’animale domestico. Cipolla e aglio, così come l’aceto ad esempio, disturbano le narici sensibili del peloso. Ragion per cui è meglio pulire subito dopo aver cucinato.

Anche l’udito del gatto è molto sensibile e più sviluppato; ogni vibrazione o suono viene percepito da esso ed è una grande sofferenza sentire rumori forti di strumenti presenti in casa.

Parliamo del classico phon, aspirapolvere, lavatrice, musica troppo alta, ancora di più il passaggio di ambulanze e i botti durante le feste.

Alcuni accessori che utilizziamo ogni giorno non vengono compresi dal felino, il quale può pensare che agiscano per conto proprio, accendendosi all’improvviso, la sua più grande paura.

Non dimentichiamo l’acqua…

A differenza degli amici cani, ci sono dei gatti che hanno una forte paura e avversione nei confronti dell’acqua. Il suo umore può addirittura attirarli verso di sé e provocare piccoli incidenti, come cadere nella vasca da bagno. Massima attenzione in bagno!

Potrebbe interessarti anche: Il gatto ha paura dei suoi giocattoli: cosa è importante sapere

I felini e la paura in casa: come agire

É innegabile che esistano tanti oggetti casalinghi capaci di allontanare improvvisamente il proprio gatto. Ma come facciamo a capire che il peloso sta entrando in confusione ed ha paura? Ecco i dettagli a cui fare molta attenzione.

Cosa spaventa i mici
(Foto Pexels)

Come abbiamo visto, la paura interiore di un micio può essere provocata da numerosi oggetti e accessori comuni, presenti in ogni casa e di cui non possiamo fare a meno.

Per capire se il caro micio può essere spaventato da uno specifico oggetto casalingo, ci basterà osservare attentamente il suo comportamento, a cominciare dal suo sguardo.

Se micio mostra le pupille dilatate, con le orecchie basse e il gatto ha la coda sempre bassa, significa che ha timore di qualcosa o dell’oggetto che stiamo usando in quel momento.

Per far uscire tutto lo stress che prova in quella situazione, il felino si lecca e morde le labbra, così come può gonfiare il pelo e avere il dorso arcuato.

In pratica, quando il gatto ha paura si sente minacciato e ha bisogno di potersi affidare al suo padrone per controllare l’ansia.

Facciamo capire al peloso che può venire verso di noi e lasciarsi prendere al sicuro, evitando di fissarlo e donandogli uno snack.