Home Curiosita L’orso polare non è bianco: ha la pelle nera e i peli...

L’orso polare non è bianco: ha la pelle nera e i peli trasparenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:31
CONDIVIDI

Si tratta una delle curiosità più interessanti del mondo animale. Lo abbiamo sempre visto e immaginato di un bianco neve, ma la pelle dell’orso polare è nera e i peli invece…

orso polare pelle e peli
Bianco? Per niente (Foto Adobe Stock)

L’orso polare è uno degli animali che ritroviamo spesso nei cartoni animati e nelle storie per bambini. Famoso per la sua corporatura e il suo particolare aspetto dolce, nel nostro immaginario è completamente bianco. Una montagna di neve che nasconde però un colore della pelle molto molto più scuro, quasi inimmaginabile, il nero. Ma non è tutto; quei peli che ci arrivano bianchi sono in realtà trasparenti.

Potrebbe interessarti anche: La zebra è bianca con le strisce nere o nera con le strisce bianche?

Bianco, nero, trasparente: tutto quello che c’è da sapere sul manto e sulla pelle dell’orso polare

orso polare
I colori dell’orso polare (Foto Unsplash)

Come anticipato gli orsi polari hanno la pelle totalmente nera e il loro manto non è affatto bianco come lo immaginiamo o abbiamo visto in documentari e video vari. I peli che lo costituiscono infatti sono cavi e quasi trasparenti il che rende questi animali pressoché indistinguibili nel loro habitat polare costituito principalmente dalla neve. Ora rispondiamo a due domande logiche e legittime.

A cosa “serve” la pelle nera? Ad assorbire il calore dei raggi solari, ma gli orsi devono mantenersi costantemente puliti per riuscire a tenersi al caldo quindi curano la propria igiene rotolandosi regolarmente nella neve.

E perché i peli appaiono bianchi? I peli cavi traslucidi catturano i raggi solari e li convogliano verso la cute. I peli quindi appaiono bianchi perché le cavità disperdono e riflettono la luce.

Insomma, come per il panda le occhiaie sono indispensabili per la sua sopravvivenza, anche nel caso dell’orso polare il colore del suo manto e della sua pelle hanno a che fare con il suo sostentamento.

Le curiosità sull’orso polare non finisco qui. Ti stupirà sapere, per esempio, che a differenza dei “cugini” bruni gli orsi polari non vanno in letargo, che sulla terraferma possono raggiungere la velocità di 40 chilometri orari e che quando sono in acqua sono in grado di nuotare da 30 a 100 chilometri senza mai fermarsi per riposare.

S.C.