Home Cani Perché il cane segue dopo le coccole: cosa è importante sapere

Perché il cane segue dopo le coccole: cosa è importante sapere

Perché il cane segue dopo le coccole? Una domanda che ci facciamo spesso. Si tratta di un gesto canino davvero particolare. Leggiamo tutto nell’articolo.

Perché il cane segue dopo le coccole
(Foto Unsplash)

Quando si vive con l’amico a quattro zampe ci si accorge presto di quanto lui sia legato a noi. Ovunque andiamo, eccolo dietro pronto a seguirci in ogni stanza della casa, troppo curioso di sapere cosa facciamo. Ma perché il cane segue dopo le coccole? Cosa lo spinge a seguirci ancora? Scopriamolo qui.

Perché il cane segue dopo le coccole?

Una delle attività preferite dell’amico peloso, quasi irrinunciabile ogni volta. Spesso, non ci si spiega questa sua insistenza dopo che si è trascorso del tempo insieme. Approfondiamo nell’articolo.

Fido cammina nella natura
(Foto Pexels)

Fido è un animale capace di instaurare una grande sintonia e un profondo legame con il suo padrone umano.

Come storico amico e fedele compagno dell’uomo, il cane vive bene seguendo le nostre orme, accompagnandoci nel quotidiano, tra attività leggere ed esperienze condivise.

Un tratto della sua personalità incredibilmente attraente per noi umani, è proprio il suo essere socievole. Essendo animale sociale, dunque, ha un bisogno perenne di contatto con gli altri.

Sono tanti i suoi atteggiamenti che ci fanno capire questo. Appena rientriamo a casa, vediamo bau correre verso di noi, emozionato e contento del nostro arrivo.

Mentre siamo occupati in una qualche attività, fido ci segue sempre per capire e conoscerci meglio, ogni giorno di più. Spinto dalla curiosità, il peloso vuole imparare le abitudini umane.

É facile notare subito che il cane ci segue in bagno oppure in cucina e fuori casa, ogni volta che usciamo. Sembra che fido non possa fare a meno della nostra presenza.

Alcune volte, capitare di chiedersi, poi, perché il cane segue dopo le coccole, dopo un lungo momento dedicato soltanto a lui. Cosa lo spinge a farlo? Vediamo meglio qui.

Bau ricerca attenzioni e conferme

É noto a tutti che il caro bau è un peloso che ha un bisogno costante di sentirsi amato e protetto da chi sceglie di adottarlo.

Caratteristica di fido è quella di potersi affidare completamente al suo padrone, cercare sempre conferma dell’amore che prova per lui.

Quando riceve le coccole, il cane prova emozioni positive e si sente bene, per questo motivo, finito quel momento, sarà pronto a seguirci dappertutto, con la speranza di ottenere ancora quelle emozioni che lo hanno reso così contento.

Il punto è che il peloso è consapevole di poter ricevere dall’umano tutte cose buone: le coccole, i giochi, il cibo e l’acqua, l’aiuto, le cure mediche, le attività fuori casa e la presenza. Fido sa che la sua vita dipende dal suo proprietario.

Seguire il padrone, dunque, significa per il cane dare importanza alla sua figura, comunicargli che è il suo punto di riferimento. In tutto questo, l’animale vorrebbe soddisfare ogni sua curiosità.

Ma si tratta sempre di un comportamento normale o può nascondere dei problemi? Continuiamo la lettura.

Potrebbe interessarti anche: Perché il cane strofina il muso sul nostro corpo? I motivi principali

Fido segue sempre: problema comportamentale

Il gesto di seguire il suo padrone è una costante nella vita del proprio cane. Siamo sicuri, però, che questo comportamento canino non nasconda delle problematiche in lui? Ecco cosa dobbiamo sapere su fido.

Esemplare guarda intorno
(Foto Pixabay)

Nella convivenza con fido, impariamo presto a capire le sue esigenze e il suo approccio con noi, quella che è la sua “normalità sociale” tra le persone.

Ci abituiamo ad avere il cane che ci segue ovunque e in ogni momento della giornata, ma è sempre accettabile questa azione oppure occorre preoccuparsi da padroni responsabili?

Abbiamo detto che è un comportamento innato nel cane e che, spesso, riflette non solo un bisogno di starci affianco ma anche il suo desiderio di proteggerci nel nostro cammino.

Dietro l’atteggiamento di fido, però, potrebbe celarsi un problema legato allo stress, una patologia di cui si è all’oscuro, come ansia da separazione nel cane o iperattaccamento.

Se fosse presente una di queste malattie nel peloso, è bene approfondire la sua condizione, rivolgendosi al veterinario di fiducia, per scoprire qual è la causa del suo comportamento.

Qualora il suo atteggiamento diventi compulsivo e ossessivo, allora non è più un’inclinazione positiva nel rapporto, ma l’espressione di un disagio, un problema comportamentale.

Perché il cane segue dopo le coccole: come intervenire

É chiaro che, se il cane manifesta un malessere o ci provoca fastidio con questo suo atteggiamento, sarà necessario agire in suo aiuto ed effettuare dei cambiamenti.

Fido dovrà essere aiutato a staccarsi un po’ dal suo padrone, dovrà capire di non poterlo seguire sempre.

Per ottenere questo obiettivo, occorre iniziare modificando l’ambiente domestico. Blocchiamo l’accesso ad alcune stanze che frequentiamo sempre (es. camera da letto o cucina), organizzando i suoi luoghi con tutti i comfort essenziali.

Rendiamo piacevole l’atmosfera nella casa e teniamo occupato bau in tutte quelle attività stimolanti che hanno il potere di distrarlo dal bisogno costante di attenzione.