Home Curiosita Perché il gatto gioca di notte: cosa è importante sapere su micio

Perché il gatto gioca di notte: cosa è importante sapere su micio

Perché il gatto gioca di notte svegliandoci ogni volta? Si tratta di un comportamento comune ma i motivi ti sorprenderanno.

Perché il gatto gioca di notte
(Foto Unsplash)

Un micio che non si muove ovunque e a qualsiasi ora del giorno non esiste e lo si capisce presto nella convivenza con questo peloso. Energico e curioso, spesso il felino è impossibile da controllare e occorre essere dei padroni pazienti. Vediamo di capire perché il gatto gioca di notte e come gestirlo in casa.

Perché il gatto gioca di notte: i motivi

Micio è davvero instancabile e non è facile stare dietro alle sue abitudini, in particolare durante la notte in cui abbiamo bisogno di dormire. Eppure, di notte il gatto è ancora pieno di energie. Leggiamo meglio qui di seguito.

Gatto gioca di notte
(Foto Unsplash)

Capita ad ogni padrone, e non soltanto una volta, di svegliarsi durante la notte perché si sentono miagolii e movimenti del micio.

Il felino è un animale incredibilmente attivo e con una grande curiosità nei confronti del mondo che lo circonda, anche se si tratta della sua casa.

Va da sé, quindi, che anche quando tramonta il sole il peloso sente il bisogno di curiosare in giro e osservare la realtà in cui si trova, dando un po’ fastidio agli altri membri della famiglia.

Una delle abitudini più comuni del micio, che si fa fatica ad accettare, è proprio quella di essere attivo durante la notte. Al buio, micio non si stanca mai, anzi, si sente molto più energico.

Se anche a te capita di notare che il gatto gioca di notte, devi sapere che per lui è un atteggiamento normale. A causa dell’istinto predatorio nel gatto, lui riesce ad essere vivace nelle ore notturne, tra giretti e giochi per dare sfogo alla sua energia.

Il peloso, durante la notte, tende a svegliarsi spesso, almeno due volte, con il desiderio di passeggiare e giocare in casa, spesso alla ricerca del contatto con il padrone, che invece dorme.

Lo spirito notturno del micio

É nelle prime ore del mattino, quando il suo umano è nel sonno più profondo, che il gatto dà il meglio di sé correndo dappertutto in casa, saltando e giocando con qualsiasi cosa trovi davanti a sé.

Al mattino presto, il felino esprime tutta la sua natura di animale cacciatore, che ha necessità di guardare, annusare e toccare oggetti e anche altri animali.

Molte volte, micio si dedica a quelle attività verso le quali, durante il giorno insieme a noi, mantiene un certo controllo o perché è stato distratto da altro. Ed ecco che il gioco ricomincia quando le luci si spengono e il caos non c’è più.

Abitudine, questa, discutibile se teniamo conto dell’importanza del sonno umano e delle conseguenze come stanchezza e nervosismo il giorno dopo.

Ma come affrontare la situazione? Vediamo più avanti.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto cerca contatto durante la notte: perché lo fa e quali punti predilige

Il felino e l’attività notturna: cosa fare

Vivendo insieme ad un micio molto vivace di notte, la quotidianità e il riposo possono risentirne dal nostro punto di vista. Bisogna affrontare la questione e capire come agire senza sbagliare. Continuiamo a leggere qui.

Il gatto e il giocare di notte
(Foto Pixabay)

Se il proprio gatto resta sveglio e ama giocare di notte, è naturale voler trovare una soluzione per entrambi.

Il micio adulto, con l’istinto da tenere a bada, non riesce sempre a controllarsi e a rispettare le abitudini e i ritmi del suo umano.

Allora, occorre mettere in pratica alcuni importanti consigli. Purtroppo, una soluzione pratica ed efficace è chiudere bene la porta della propria camera, per evitare che il micio possa entrare.

Perché il gatto gioca di notte: fermezza e trucchetti semplici

Resistere alle richieste del peloso è il secondo consiglio da mettere in atto. Da padrone deciso e fermo, è bene far capire all’animale che non può ottenere tutto ciò che vuole e che dovrà dormire in un altro luogo della casa, in primis per tutelare il proprio riposo notturno.

Se il gatto disturba di notte è meglio farlo stancare di più durante la giornata. Dedichiamogli più tempo, giocando e stimolandolo in un’attività, in modo tale che soddisfi il suo istinto.

Con lo stomaco pieno, è più facile per il gatto dormire presto e per qualche ora in più. Assicuriamoci che micio ceni mezz’ora prima di spegnere le luci in casa.

Anche il panorama ha la sua importanza per il felino. Lasciare una finestra con la tapparella alzata gli permetterà di guardare fuori e non annoiarsi nel momento del risveglio.

Nel caso in cui il peloso dovesse essere troppo eccitato e “pazzo” tutte le notte, sarà necessario rivolgersi all’esperto per sottoporlo ad un controllo per verificare il suo comportamento.