Home Cani Il primo anno del cane: tutti i traguardi cui arriva Fido dopo...

Il primo anno del cane: tutti i traguardi cui arriva Fido dopo 12 mesi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:23
CONDIVIDI

Al compimento del primo anno di età, il nostro cane sarà arrivato a una serie di traguardi, e ci saranno molte novità in serbo. Scopriamo quali sono.

cane compleanno torta
Auguri Fido! Il primo anno di vita del cane è un momento di cambiamenti. (Foto Pixabay)

E così siamo arrivati al primo compleanno del nostro pelosetto. Quando un cucciolo arriva al suo primo anno di età, diventa un giovane cane per il quale la vita ha tante novità in serbo, e con tante caratteristiche che ormai è riuscito a padroneggiare. Ma questo è un momento di grandi cambiamenti, visto che passa dall’infanzia all’età adulta. E allora, scopriamo tutto quello che dobbiamo aspettarci dal nostro cane ormai non più cucciolo.

Potrebbe interessarti anche: Tanti auguri! Come preparare una festa di compleanno per cani

Il nostro cane è ormai un adulto

cuccioli abbandonati canale
Ad un anno di età il cucciolo diventa ufficialmente un cane adulto. (Foto Pixabay)

Dal momento in cui il nostro cucciolo entra nella nostra vita, finché diventa ufficialmente un adulto, compirà tutta una serie di passi importanti.

E ognuno di questi traguardi sarà un motivo di grande gioia per noi, da ricordare per tutta la nostra vita con il nostro amico a quattro zampe.

Un esempio è il riuscire a passare dallo svegliarci di notte più volte per i suoi bisognini all’imparare a trattenerla fino a quando lo portiamo a passeggio.

E anche se non c’è un’età esatta per il nostro cane, per arrivare a ognuna di queste pietre miliari della sua vita, attorno al primo anno si riescono solitamente a raggiungere.

E anche se alcuni cani possono impiegare più tempo, al massimo a 2 – 3 anni di età saranno raggiunti tutti questi traguardi. E allora scopriamo quali sono.

I traguardi del nostro cane al primo anno di età

Cucciolo
Ecci i traguardi che il cucciolo raggiunge nel suo primo anno di età. (Foto Pixabay)

Il primo giorno a casa

Il giorno in cui portiamo a casa il nostro cane dopo averlo adottato è uno dei momenti più importanti della nostra vita insieme, sia per noi che per il cucciolo.

Diamo un po’ di spazio (e tempo) al nostro pelosetto di esplorare la nuova casa, e diamo tanti giocattoli e oggetti da masticare, per distrarlo da cose a cui teniamo o pericolose.

Mentre il cucciolo esplorare la nuova casa e inizia a familiarizzare con il nuovo ambiente in cui vivrà, dobbiamo essere molto pazienti, almeno per qualche giorno.

Non dimentichiamo che il nostro nuovo cane non sa ancora cosa ci aspettiamo da lui/lei, e può anche soffrire un po’ di stress per il nuovo ambiente in cui si trova.

Ma con tutto il nostro amore e un po’ di attenzioni, inizierà a sentirsi a casa in pochissimo tempo.

Con un costante ed adeguato addestramento a non fare i bisognini in casa, dovremmo aver risolto il problema di incidenti domestici a 2 -3 mesi di età circa.

Per assicurarci però che non ci siano “ricadute” è importante portare regolarmente il nostro cucciolo fuori ogni giorno, aspettando che faccia pipì o pupù e lodandolo quando lo fa.

Se però dovesse capitare un incidente domestico, non facciamone un dramma. Puliamo senza parlare al nostro cucciolo, e senza guardarlo direttamente.

Questo sarà un modo con cui non permetteremo al cucciolo di associare i bisognini in casa all’attirare la nostra attenzione. E quando chiederà di uscire, festeggiamo con lui/lei.

La prima visita dal veterinario

Prendere la temperatura al cane
Durante il primo anno del cane, bisogna effettuare i vaccini. (Screenshot Instagram)

Il nostro cane dovrà presto avere un primo incontro con il nostro veterinario di fiducia, perché nel primo anno dovremo completare tutta la serie di vaccinazioni necessarie.

Può essere importante anche farlo visitare prima possibile per avere l’occasione di porre al medico tutta una serie di domande e dubbi che potremmo avere.

Quando ci rechiamo dal veterinario, portiamo tutti i documenti medici che avremo ricevuto al momento dell’adozione del cucciolo.

I cani ricevono una prima serie di vaccini a otto settimane di età circa, facendo poi dei richiami nelle settimane seguenti.

In genere i richiami ai vaccini vengono somministrati a circa 12 settimane di età, e un ultimo set di vaccinazioni a 16 settimane.

Sarà importante pianificare con il nostro veterinario tutti gli appuntamenti per i vaccini necessari al cucciolo di cane.

Sarà ormai arrivato anche il momento in cui il cucciolo è stato sterilizzato. I cani possono essere sterilizzati già a 8 settimane, ma solitamente si preferisce aspettare i 6 – 9 mesi.

Questo per consentire una corretta crescita e un’adeguata maturità dell’apparato osseo nel cane, ancora più per i cani di razze più grandi.

In questo periodo, i cuccioli perdono i loro denti da latte (sì, proprio come i bambini umani). 

Attorno ai 4 mesi di età iniziano a cadere, per essere sostituiti da quelli definitivi. I cani ricevono un set completo di denti da adulto entro i 7 mesi di età

E non stupiamoci se non troviamo i denti del nostro cucciolo caduti a casa: sono così piccoli che solitamente i cani li ingoiano.

Potrebbe interessarti anche: A che età prendere un cucciolo di cane? Tutti i consigli per portarlo a casa

Socializzazione e addestramento

Come diventare allevatore di cani (Foto Adobe Stock)
La socializzazione è fondamentale nella vita di un cucciolo. (Foto AdobeStock)

Nelle prime 12 settimane di età del cucciolo sarà fondamentale avere la possibilità di conoscere altri cani e persone, prima del compimento dei 3 mesi.

La socializzazione è infatti un momento fondamentale, dovremmo iniziare dopo la settima settimana di età, quando avrà avuto il primo ciclo di vaccinazioni.

I luoghi dove ci sono cuccioli “sicuri” saranno perfetti: classi di addestramento, case di amici e familiari che hanno dei cani, gruppi di gioco per cuccioli.

Non è il caso per ora di portare il cane al parco o dove ci sono altri pelosetti che non conosciamo, aspettiamo almeno che impari a comportarsi con gli altri, prima.

E in questo periodo, il cane imparerà anche a riconoscere il suo nome. Dovrebbero volerci alcune settimane, a seconda di quanto spesso lo chiamiamo e come lo addestriamo.

Per non confondere il cucciolo, per i primi mesi usiamo solo il suo nome completo, evitando i vari soprannomi e vezzeggiativi finché non avremo stabilito queste basi.

Tra le lezioni da usare per addestrare il nostro cane, ci saranno certamente tutte quelle legate alla socializzazione. Ma a 7 – 8 mesi, potremo farlo partecipare a dei corsi di obbedienza.

Qui imparerà dei comandi base (come “seduto”, “fermo”, “lascia”, “al passo”, “vieni”, ecc). Certo, potremmo farlo a casa, ma in queste classi può socializzare di più con altri cani.

F. B.