Home Curiosita ☣ Stella di Natale? É tossica per cani e gatti: come capire...

☣ Stella di Natale? É tossica per cani e gatti: come capire se l’hanno mangiata ☣

Stella di Natale tossica per cani e gatti? Nonostante la sua bellezza, questa pianta va tenuta lontana dagli amici animali. Vediamo il perché nell’articolo.

Stella di Natale tossica per cani e gatti
Fido sotto l’albero (Foto Pixabay)

Il periodo natalizio significa atmosfera di gioia e unione della famiglia, un momento dell’anno in cui si mettono da parte le preoccupazioni e ci si dedica agli altri, ancora di più agli amici animali. L’atmosfera magica del Natale piace molto a loro, ma occorre fare attenzione a certi elementi. Vediamo perché la Stella di Natale tossica per cani e gatti andrebbe evitata in casa.

Stella di Natale tossica per cani e gatti? La verità da sapere

Si tratta di una pianta bellissima e che richiama molto la magia natalizia, portando eleganza e fascino all’interno delle nostre case. La sua presenza, però, può essere molto pericolosa se si hanno cani e gatti in casa. Approfondiamo qui di seguito.

La tossicità della Stella di Natale per cane e gatto
Micio esplora l’albero (Foto Unsplash)

Si avvicina uno dei periodi più belli e felici dell’anno, anche per gli amici a quattro zampe.

Il Natale rappresenta un momento di pace e amore per tutti, in cui il tempo si ferma e si fa ciò che si ama, con lentezza e relax.

Anche con i pelosi si può trascorrere più tempo, giocando tra luci e tante decorazioni che mettono tanta felicità e li incuriosiscono durante le giornate di festa.

All’interno dell’ambiente domestico, in prossimità delle feste, è abitudine di molti inserire un simbolo natalizio amato da moltissimi, la Stella di Natale.

Non tutti sanno che possedere cani e gatti e piante nello stesso ambiente può essere una combinazione pericolosa, se non letale per loro, perché questi si incuriosiscono verso ogni cosa.

Presi dalla voglia di esplorare, i nostri animali possono assaggiare le foglie di questa pianta e rischiare di danneggiare la loro salute, con l’avvelenamento.

Sia cani che gatti tendono a mangiare le foglie tossiche della Stella di Natale, spinti dal loro istinto. L’avvelenamento per i pelosi può verificarsi non solo tramite ingestione, ma anche semplicemente annusando o sfregandosi contro la pianta.

I segnali che ci fanno capire l’avvelenamento

Esiste un grande pericolo in presenza di una Stella di Natale per cani e gatti. Parliamo di danni a occhi, pelle e pelo. Ciò può succedere anche in un breve contatto tra animale e pianta.

Qualora un gatto ingerisse la sostanza tossica della Stella di Natale, si manifesteranno i seguenti sintomi in lui:

  • Difficoltà respiratoria;
  • Salivazione eccessiva;
  • Pupille dilatate del gatto;
  • Debolezza;
  • Confusione;
  • Vomito;
  • Diarrea;
  • Forti starnuti;
  • Tosse;
  • Pelle irritata;
  • Problemi ad urinare;
  • Episodi di svenimento;
  • Disturbi gastrici;
  • Disturbi del sonno;
  • Convulsioni nel gatto;
  • Tremori.

I sintomi dell’avvelenamento nel cane

Questo tipo di avvelenamento post contatto con la Stella di Natale, si presenta nel cane attraverso i seguenti sintomi:

Come agire, dunque, in caso di sospetta ingestione di una Stella di Natale da parte del cane o del gatto? Leggiamo più avanti.

Potrebbe interessarti anche: ⚠ Albero di Natale: se hai scelto questo, tienilo lontano da cani e gatti ⚠ pericolo mortale

Piante pericolose per cani e gatti: come intervenire

In caso di avvelenamento di cani e gatti, ci sono delle indicazioni importanti da conoscere e seguire per tutelare la loro salute in pericolo. Ecco cosa fare in situazioni così delicate.

Piante pericolose per gli animali
Bau riposa accanto all’albero (Foto Pexels)

Come abbiamo visto, sono molti i segnali che si presentano dopo un contatto di cani e gatti con questa pianta natalizia.

Nonostante l’aspetto e il significato prezioso, la Stella di Natale non dovrebbe trovarsi nello stesso posto abitato da animali, proprio per prevenire problemi e conseguenze drammatiche.

In caso di avvelenamento o intossicazione, occorre seguire dei consigli utilissimi per certe circostanze, evitando di peggiorare la condizione del cane o gatto che sia.

Nel caso sia stato il gatto ad aver mangiato una foglia della pianta, la prima cosa da fare è avvisare subito il suo veterinario.

Qualora non fosse possibile, bisogna attivarsi in questo modo:

  • Recarsi in un luogo ben illuminato e ventilato;
  • Far vomitare il gatto (tranne se è incosciente o ci siano altri problemi);
  • Non usare nessun tipo di farmaco o rimedio casalingo;
  • Spazzolare il pelo del felino, in caso di contatto con la Stella di Natale.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Stella di Natale tossica per cani e gatti: cosa fare con Fido

Se, invece, ad aver avuto contatto con la pianta è stato il cane, si deve procedere in questo modo:

  • Avvisare immediatamente il medico veterinario, anche se si ha l’impressione che non sia grave;
  • Portare il cane in un’ambiente ventilato e illuminato;
  • Far vomitare l’animale (sempre che non sia incosciente);
  • Non utilizzare farmaci o rimedi casalinghi, senza la prescrizione del medico;
  • Spazzolare il pelo del cane per togliere eventuali tracce della pianta tossica, lavandolo con molta acqua;
  • Soltanto sotto consiglio medico, provare a fornire acqua fresca al cane, facendolo bere lentamente.

É sempre consigliato sottoporre cane o gatto ad un controllo medico, per verificare le sue condizioni e scongiurare ogni pericolo di salute.