Home Gatti Albinismo nel gatto: i tratti caratteristici, le malattie a cui espone il...

Albinismo nel gatto: i tratti caratteristici, le malattie a cui espone il felino

Come riconoscere l’albinismo nel gatto? Quali sono i rischi correlati a tale anomalia genetica? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Albinismo nel gatto
(Foto Adobe Stock)

Non tutti sanno riconoscere l’albinismo nel gatto; molti sono coloro che credono, erroneamente, di saperlo fare. E questo perché pensano che ogni gatto bianco sia albino; ma non è proprio così. Scopriamo i tratti caratteristici dell’albinismo felino e le malattie ad esso correlate.

Come riconoscere l’albinismo nel gatto

Tutti i gatti albini sono bianchi, non tutti i gatti bianchi sono albini. Questo è l’assioma su cui poggia l’albinismo nel gatto. Insomma, se il vostro amico a quattro zampe ha il manto bianco, non necessariamente sarà affetto dall’anomalia genetica.

Mantello gatto albino
(Foto Pixabay)

Ma come fare a riconoscere, dunque, a riconoscere un gatto albino?

In realtà vi sono diversi indizi a cui fare attenzione. È chiaro che la prima cosa da osservare è proprio il manto; come detto non tutti i gatti bianchi sono albini, ma questi ultimi sono necessariamente bianchi.

La seconda, invece, è il colore rosa della pelle, facilmente visibile nei punti esposti, come naso, orecchie, cuscinetti, bocca ed orecchie, è rosa.

Gli occhi invece saranno di colore azzurro, oppure caratterizzati da eterocromia, ovvero aventi ognuno un colore diverso. L’anomalia genetica del gatto è determinata dall’alterazione del gene autosomico W, che causa una carenza di melanina.

Potrebbe interessarti anche: Gatti e malattie genetiche: tutte le principali patologie feline

I rischi correlati

L’albinismo espone il gatto ad una maggiore predisposizione verso alcuni disturbi.

gatto pelo bianco
(Foto Unsplash)

Il primo, facilmente intuibile, riguarda la pelle. Essendo molto chiara, le probabilità che il gatto sviluppi un tumore alla pelle sono molto alte.

Fondamentale agire in via preventiva, utilizzando la crema solare per proteggere le parti del corpo più esposte, ed evitando di fare uscire l’animale durante le ore più calde del giorno (in particolare durante la stagione estiva).

Potrebbe interessarti anche: Perché un gatto calico è quasi sempre femmina: genetica e colori del pelo

Un altro rischio tipico correlato all’albinismo è la sordità nel gatto. Anche in questo caso, tuttavia, è doverosa una specificazione; non tutti i gatti albini sono sordi. Certo, sono particolarmente predisposti al disturbo, ma non necessariamente ne saranno affetti.

Molto rara, invece, è la cecità. In ogni caso è bene far sottoporre il gatto albino ad accurata visita veterinaria, al fine di diagnosticare tempestivamente ogni possibile disturbo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

A. S.