Home Gatti Alimentazione Gatti 4 Consigli basilari sull’alimentazione dei gattini: suggerimenti per la crescita

4 Consigli basilari sull’alimentazione dei gattini: suggerimenti per la crescita

4 consigli basilari sull’alimentazione dei gattini: la scelta del cibo giusto, i bisogni nutrizionali e i suggerimenti più interessanti.

'alimentazione dei gattini.
Consigli sull’alimentazione dei gattini. (Foto AdobeStock)

Durante la fase del cucciolo e dell’adolescenza del gatto, che è quella in cui crescono più rapidamente, occorre prestare particolare attenzione all’alimentazione.

Un’adeguata dieta nel corso di questo periodo critico di crescita, aiuta i gattini a diventare gatti adulti forti e sani.

In questo articolo, cercheremo di davi alcuni consigli sul cibo dei gattini, per nutrirli nel modo giusto, durante le diverse fasi della loro vita.

Vediamo, quindi, quali i 4 consigli sull’alimentazione dei gattini.

4 consigli basilari sull’alimentazione dei gattini

Per allevare dei cuccioli non basteranno 4 consigli sull’alimentazione dei gattini, ma di sicuro vi aiuteranno nel loro percorso di crescita.

gattini
Come allevare dei gattini. (Foto AdobeStock)

I bisogni dei gattini di grasso, alcuni acidi grassi e la maggior parte delle vitamine sono sostanzialmente gli stessi dei gatti adulti.

Tuttavia, i gattini hanno un fabbisogno maggiore di proteine, aminoacidi e minerali, oltre che di alcune vitamine.

Per questi motivi, la maggior parte degli esperti consiglia di nutrirli con cibo per gattini appositamente formulato fino all’età di 1 anno.

Conosciamo quindi, quali gli altri 4 consigli sull’alimentazione dei gattini di cui non potete fare a meno, se volete crescere i vostri cuccioli forti, felici e sani.

Scegliere il marchio giusto

La scelta del cibo per i gattini può sembrare semplice, ma in commercio esistono talmente tanti di quei marchi che ci si confonde facilmente.

cibo per gattini
Cibo per gattini. (Foto AdobeStock)

Molto spesso si viene attratti dalla pubblicità, altre volte dalla confezione, ma ciò che conta è l’elenco degli ingredienti e la loro qualità.

Quello che non sapete è che le migliori aziende di alimenti per animali domestici, si consultano con nutrizionisti veterinari ed investono molto anche nella ricerca, per poter fornire un alimento bilanciato, completo e ricco di nutrienti per il gattino.

La carne è l’ingrediente principale del pasto, necessaria a soddisfare le sue esigenze nutrizionali.

Inoltre, un buon cibo per gattini deve contenere, i seguenti nutrienti:

  • grassi: sono molto importanti nella dieta del gatto anche se in quantità controllata;
  • carboidrati: in piccole quantità, poiché hanno difficoltà a elaborarli, ma anch’essi necessari;
  • vitamine e minerali: essenziali per la salute degli organi, delle ossa e del sistema immunitario;
  • acidi grassi: Omega 3 e omega 6 sono aiutano a proteggere i loro organi interni e a mantenere la pelle e il pelo sani;
  • aminoacidi essenziali: taurina e arginina essenziali per la sintesi dell’urea e per la salute del cuore.

Occhio alle calorie

I gattini, rispetto ai gatti adulti consumano molte più calorie poiché sono sempre in movimento e il loro metabolismo è molto più veloce.

Per tale ragione necessitano di un mangime molto più calorico per compensare la quantità di energia consumata.

Perciò, risulta fondamentale che la quantità di cibo consumata fornisca una quantità adeguata di nutrienti utili per il mantenimento e lo sviluppo.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Non esagerate con la frequenza dei pasti

Conoscere con esattezza ogni quanto dare del cibo ai gattini è importante per non sovralimentarli tantomeno lasciarli affamati.

Per i gattini neonati, la frequenza ideale è ogni 2-3 ore, per i primi 10-15 giorni (sia di giorno che di notte). Man mano poi diventeranno ogni 3- 4 ore e, infine ogni 6 ore.

Successivamente, a partire dalle 3 o 4 settimane di vita, potranno essere somministrati alimenti speciali per gattini, abbinandoli sempre al latte materno o al latte artificiale, fino ad arrivare allo svezzamento dei gattini che inizia a circa 4 settimane dalla nascita.

Potrebbe interessarti anche: Latte artificiale per gattini: che cos è, come si usa e le differenze con quello materno

Occhio al peso

Il peso ideale è fondamentale per la salute del gattino. Se ci riferiamo a gattini appena nati, questi dovrebbero pesare circa il 2-3% del peso della loro madre.

I gattini sottopeso potrebbero non svilupparsi correttamente, mentre quelli in sovrappeso corrono un rischio maggiore di essere gatti adulti in sovrappeso.

Oltre al fatto che possono sviluppare malattie come: artrite, ipertensione, malattie cardiache e diabete felino.

Purtroppo, sul peso dei gattini possono influire negativamente fattori, quali: le condizioni di vita della mamma gatta durante la gravidanza, ossia lo stress, le eventuali malattie e la malnutrizione.

C’è da valutare, però, che i gattini di una cucciolata numerosa sono generalmente più piccoli e più leggeri dei gattini di una cucciolata più piccola.