Home Gatti Alimentazione Gatti Alimentazione del Mandalay: cibo, dosi e frequenza dei pasti

Alimentazione del Mandalay: cibo, dosi e frequenza dei pasti

Quali nutrienti non possono mancare nell’alimentazione del Mandalay? Ecco tutto su cibi, quantità e frequenza dei pasti ideale.

Mandalay alimentazione
(Foto Instagram)

Pianificare una dieta sana e bilanciata è il miglior modo per far sì che la vita del nostro amico a quattro zampe sia lunga e serena. Scopriamo insieme qual è l’alimentazione perfetta per il Mandalay, elencando tutte le informazioni utili a mantenere il micio forte e sano.

Alimentazione del Mandalay: dosi e frequenza dei pasti

Sapere in che quantità dare da mangiare al gatto è indispensabile.

Mandalay
(Foto Instagram)

Da un lato, infatti, ci permette di fornire al quattro zampe una quantità di cibo tale da soddisfare il suo fabbisogno energetico.

Dall’altro, ci consente di scongiurare il rischio che il micio possa accumulare peso in eccesso.

Per individuare la giusta quantità di cibo da somministrare all’animale, sarebbe opportuno rivolgersi al veterinario: dopo un’accurata visita il medico sarà in grado di stabilire le dosi ideali sulla base di una serie di parametri, tra cui età, stile di vita e salute del micio.

Qual è il momento della giornata più adatto per dare da mangiare al micio?

Sarebbe preferibile farlo due volte al giorno, al mattino e alla sera, oppure suddividere i pasti del gatto in piccole porzioni, da somministrargli nel corso della giornata.

Potrebbe interessarti anche: Quanta acqua deve bere il gatto ogni giorno? Quantità e come regolarsi

Cosa dare da mangiare al Mandalay?

Quali cibi non possono mancare nell’alimentazione del Mandalay?

(Foto Instagram)

Come ogni altro felino, questo gatto è un carnivoro obbligato. Ciò significa che deve mangiare principalmente carne e pesce.

Dalle proteine di origine animale, infatti, il micio trae sostanze essenziali per il suo benessere, che il suo organismo non riesce a produrre da sé.

Tra queste, ad esempio, rientrano niacina, cobalamina, tiamina. Si tratta di vitamine fondamentali per il corretto funzionamento del sistema nervoso e di quello immunitario.

Potrebbe interessarti anche: Alimentazione casalinga del gatto: vantaggi, svantaggi, tabelle e ricette

Alimentazione casalinga o industriale?

Qual è l’alimentazione migliore per il Mandalay, tra quella casalinga e quella industriale?

Mandalay
(Foto Instagram)

Non esiste un’alternativa che prevale sull’altra: entrambe le modalità sono sane e corrette, purché adeguatamente pianificate.

Nel caso di quella casalinga, saremo noi a preparare interamente i pasti per il quattro zampe, occupandoci della selezione delle materie prime, della loro lavorazione e della cottura.

Per tale ragione, si tratta di un’opzione che richiede tempo e impegno, ma ci consente di sapere accuratamente ciò che mangia il nostro amico a quattro zampe.

Attenzione alle carenze alimentari: la dieta casalinga deve essere formulata dal veterinario, per assicurarci che fornisca al micio tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

Vuoi sapere tutto sulla salute del Mandalay? Consulta questo articolo.

L’alimentazione industriale, invece, prevede la somministrazione di mangimi già pronti, acquistabili direttamente dagli scaffali dei supermercati e dei negozi specializzati.

In questo caso, dovremo assicurarci che si tratti di prodotti di qualità, prendendo visione degli ingredienti e della tabella dei nutrienti riportata sul retro della confezione.