Home Gatti Alimentazione Gatti Alimenti che causano allergia o intolleranza nel gatto: ecco i più comuni

Alimenti che causano allergia o intolleranza nel gatto: ecco i più comuni

Quali sono gli alimenti che causano allergia o intolleranza al gatto: tutti quelli che non dovresti mai inserire nella sua dieta.

Allergie e intolleranze alimentari nel agtto
Gatto su tavola imbandita (Canva)

Cosa inserire o meno nella sua dieta per garantirgli una crescita sana? Non è sempre facile capire quali sono i cibi più giusti per il nostro micio, anche perché ci sono alcuni alimenti che causano allergia o intolleranza nel gatto. Ecco un elenco di quelli a cui fare attenzione e cosa potrebbe accadere ai nostri amati felini se ne mangiassero: naturalmente non a tutti i gatti possono sopravvenire tali reazioni ma ci sono alcuni cibi che, più di altri, le causano.

Allergia o intolleranza? Tutte le caratteristiche per riconoscerle

Talvolta (ed erroneamente) i due termini si usano come sinonimi ma ciascuno indica una reazione diversa del corpo del micio rispetto all’altra: infatti nel caso di una allergia, ci si trova di fronte a una risposta del sistema immunitario (quindi degli anticorpi) verso alcune proteine che sente come ‘estranee’.

Gatto mangia dalla ciotola
Gatto annusa cibo nella ciotola (Canva)

Quindi saranno determinate componenti e fattori di quel prodotto a scatenare nel gatto una reazione allergica. Nel secondo caso invece si tratta di un problema di digestione, una non capacità di elaborare determinate sostanze contenute nei cibi somministrati al felino.

Se vediamo infatti che si gratta spesso, la pelle mostra infiammazioni, ha una respirazione affannosa da asma o shock anafilattico e soffre di alopecia felina, si tratterà molto probabilmente di allergia. Nel caso in cui il gatto dovesse mostrare un addome gonfio, episodi di nausea e vomito, stipsi o al contrario diarrea, difficoltà digestiva e dolore nella zona dell’addome, è possibile che si tratti invece di intolleranza.

Alimenti che causano allergia o intolleranza nel gatto: quali sono

Potrà sembrare incredibile per alcuni che, un animale sostanzialmente selvatico e dunque abituato a mangiare le prede che riusciva a cacciare, possa sviluppare intolleranze e allergie. Eppure pare che col tempo il suo corpo sia diventato non solo più delicato ma anche più ‘selettivo’: non a caso non è semplice ‘accontentare’ il palato del felino.

Gatto e dolci
Gatto mangia dei dolci alla panna (Canva)

In ogni caso alcuni alimenti, più di altri, possono dare problemi di allergia o intolleranza nel gatto, quindi faremmo bene a capire quali sono gli effetti che hanno sul micio facendo dei piccoli ‘tentativi’. Si tratta sia di proteine vegetali sia animali, quindi quelle contenute:

  • nei cereali (pane, farinacei, frumento e mais),
  • nella carne (manzo, pollo),
  • nel lattosio,
  • nel pesce.

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutto sull’alimentazione del gatto: come nutrire il gatto prima e durante il viaggio

Molto spesso si tratta di cibi trattati, che hanno cioè subìto trattamenti farmacologici ad esempio. Ovviamente non tutti i gatti reagiscono allo stesso modo a questi cibi, quindi è probabilmente ciò che uno di essi riesce a digerire, un altro non lo fa.

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutto sulla dieta del micio, frequenza dei pasti: quante volte al giorno deve mangiare il gatto?

Alimenti che causano allergia o intolleranza nel gatto: quelli ipoallergenici

Se notiamo che Micio ha sviluppato reazioni allergiche o di intolleranza, possiamo optare per dei cibi che (normalmente) risultano molto più digeribili e non hanno tali effetti collaterali. In commercio ve ne è una vasta gamma, e quasi tutti i cibi scelti con questa finalità contengono le proteine del tacchino e quelle del salmone, che solitamente non causano reazioni avverse.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Magari facciamoci consigliare anche dal nostro veterinario di fiducia e facciamo in modo da capire anche quale tra questi cibi, il nostro gatto mangia più volentieri. Si sa: il suo palato raffinato potrebbe essere molto, molto esigente alle volte.