Home Gatti Alimentazione Gatti Il gatto può mangiare la mortadella? Tutti i rischi per la salute...

Il gatto può mangiare la mortadella? Tutti i rischi per la salute del micio

Il gatto può mangiare la mortadella? Gli insaccati possono essere tossici per la sua salute oppure gli è concesso un piccolo extra, ogni tanto? Vediamo di capire quali i sono i rischi e i pericoli che si nascondono in questo cibo, se inserito nella dieta felina.

Il gatto può mangiare la mortadella
(Foto Pixabay)

Sappiamo che il gatto mangerebbe di tutto. Anche se è un animale che riesce a fiutare il cibo che ha nella ciotola, è sempre curioso di assaggiare e di far provare sapori nuovi al suo palato. Per questa sua caratteristica, bisogna stare ancora più attenti agli alimenti che scegliamo di fornirgli. In questo caso, ci chiediamo se il gatto può mangiare la mortadella e gli affettati. Questo alimento può fare bene al nostro felino o rischia di danneggiarlo?

Il felino e gli affettati: cosa è importante sapere!

Il gatto è sempre incuriosito dal cibo che mangia il suo padrone. Alcuni cibi che consumiamo possiamo darli al nostro peloso mentre altri possono essere tossici e dannosi per la sua salute. Gli affettati tentano il felino, sempre pronto a scattare per un pezzetto di salame o prosciutto. Leggiamo di più.

Il gatto e gli affettati
(Foto Pexels)

Raramente un gatto è capace di capire da solo se il cibo che ha nel piatto può essere dannoso per lui, anche se lo percepisce tende a fidarsi del suo padrone. Perciò, occorre informarsi bene sugli eventuali pericoli di un alimento come la mortadella e, in generale, degli affettati. É importante prendersi cura del nostro peloso, iniziando da un’alimentazione sana e corretta.

Anche se il gatto è un animale carnivoro e adora mangiare carne, non è detto che tutto quello che mangiamo noi vada bene per lui. Il felino apprezza molto il cibo umano, è una verità, ma dobbiamo essere sempre attenti a offrirgliene in piccole quantità e soltanto in situazioni particolari, come extra o piccoli premi. Una quantità errata di un cibo dannoso può essere pericoloso se non letale per l’animale.

Il gatto, così come il cane, ha un intestino diverso dal nostro. Il processo digestivo del felino può avere difficoltà con la presenza di troppe tossine provenienti dalla carne. Una dieta basata soprattutto sul consumo di carne può fare molto male al micio, essendo lui addomesticato e abituato ai ritmi più lenti di una vita più tranquilla, rispetto a un gatto selvatico. La dieta scorretta potrebbe provocare gastrite, artrite e altre patologie.

Ci sono dei cibi sconsigliati e assolutamente vietati nella dieta felina, alimenti come: cipolla, aglio, cioccolata e dolci, pollo crudo, pesce crudo, latte e formaggi, avocado. Non sottovalutiamo uova crude, pomodori, e sostanze tossiche come caffeina, alcool, tè e bevande zuccherate. Letta questa lista di alimenti su cui fare attenzione costante per la salute del felino, vediamo in quale lista rientrano gli affettati e la mortadella.

Gli insaccati comprendono lardo, salame, prosciutto, salsicce, prodotti essiccati, sono alimenti che contengono molti grassi e sale. L’alta quantità di grassi in questi cibi può essere molto pericolosa per il felino e favorire la pancreatite nel gatto con altri disturbi a causa di poca acqua a disposizione e troppo sale.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare cibo umano? Rischi e benefici di alcuni alimenti

Il gatto può mangiare la mortadella? Un cibo pericoloso

Come abbiamo visto, tra i cibi che il suo padrone porta in tavola, il gatto è tentato di prendere un pezzetto di salame o prosciutto crudo e anche alla mortadella non saprebbe resistere. Vediamo se possiamo offrirgli un po’ di mortadella o se è nociva per lui.

Il gatto e il cibo dannoso
(Foto Unsplash)

Il nostro micio può mangiare gli affettati, ogni tanto e in piccolissime razioni e solo quelli con un basso contenuto di sale e senza pepe. Possiamo affermare che il cibo troppo salato fa molto male all’animale, potrebbe affaticare i reni del gatto, che sono molto delicati. Si può offrire al micio qualche fetta di petto di tacchino o di prosciutto crudo, provando a scegliere quello con il minor quantitativo di sale.

Si tratta di alimenti anche cancerogeni, velenosi, a volte dannosi anche per noi umani, che possono provocare anche disturbi come diarrea nel gatto e crampi, oltre che infiammazioni. Il gatto può andare matto per qualsiasi affettato, compresa la mortadella, che può trovare molto gustosa, ma è consigliato evitare di somministrare la mortadella, per evitare malattie del gatto dovute all’alimentazione, anche se non c’è molto cibo pronto.

In alcuni casi, potremmo provare a far mangiare al nostro pelosetto un wurstel oppure sempre del tacchino da passare prima in padella. Per qualsiasi dubbio sul cibo più adatto da fornire al nostro gatto, possiamo contattare il nostro veterinario di fiducia. Lui saprà dare chiarimenti sugli alimenti più sani per lui e come scegliere tra i migliori cibi industriali per la dieta del micio.

Ilaria G