Home Gatti Alimentazione Gatti Il gatto può mangiare l’anguria? Parola agli esperti sugli effetti del cocomero

Il gatto può mangiare l’anguria? Parola agli esperti sugli effetti del cocomero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:50
CONDIVIDI

Le temperature dell’estate mettono a dura prova anche i nostri piccoli amici felini. Il gatto può mangiare l’anguria. Vediamo cosa dicono gli esperti sugli effetti del cocomero!

Il gatto può mangiare l'anguria?
Il gatto può mangiare l’anguria? (Foto Adobe Stock)

L’estate, si sa, mette a dura prova non solo la nostra resistenza a causa del caldo, ma anche quella dei nostri amici gatti. Il cocomero è il frutto estivo per eccellenza. Dolce, fresco, dissetante, è un toccasana per il palato e per il corpo quando fa troppo caldo. Ma il nostro gatto può mangiarlo? Scopriamolo insieme!

Potrebbe interessarti anche: Frutta e verdura per il gatto in estate: elenco e consigli utili

Le proprietà del cocomero

Il gatto può mangiare l'anguria?
L’anguria è il frutto simbolo dell’estate, fresco e idratante (Foto Pixabay)

Non è un caso che il cocomero sia il frutto estivo per eccellenza. Questo frutto così grande è fatto al 92% di sola acqua, e contiene poche calorie: appena 30 ogni 100 grammi di polpa. Ma nonostante questo è in grado di offrire le vitamine A e C, nonché diversi minerali come il potassio, il fosforo e il magnesio.

Il colore rosso vivo del frutto è dovuto alla presenza del licopene, un idrocarburo che tanto bene fa alla nostra pressione sanguigna e nella lotta alla prevenzione di malattie cardiovascolari. Insomma, mangiare l’anguria ci da grandi benefici. Ma il nostro gatto ha ovviamente delle esigenze diverse da quelle del nostro corpo, anche se ci sono degli alimenti che possiamo condividere con lui.

Anguria sì, anguria no

Il gatto può mangiare l'anguria?
Il gatto può mangiare solo la polpa dell’anguria, fatta a piccoli pezzetti (Foto Adobe Stock)

I nostri adorati gatti possono mangiare il cocomero? Ebbene, la risposta è sì, ma con le dovute precauzioni. Il gatto è un animale  carnivoro. La sua dieta è costituita al 90% da carne, e la frutta non rientra assolutamente tra i cibi di cui si nutre in natura. Questo non significa che non può mangiarla. Il cocomero è idratante, e il gatto, animale desertico, ne sente i benefici. Infatti non è attratto dal sapore dolce del frutto, che in realtà non è in grado di avvertire.

I rischi di far mangiare l’anguria al gatto

Il gatto può mangiare l'anguria?
Il gatto può mangiare l’anguria? (Foto Pixabay)

Per il gatto mangiare l’anguria può essere un momento davvero piacevole. Anche lui sente il bisogno di rinfrescarsi quando le temperature sono alte, e la frutta può aiutarlo. Ma attenzione alle dosi! Bene tagliare piccoli pezzetti da dare come spuntino, ma senza esagerare. Ricordiamo sempre che i gatti hanno uno stomaco decisamente più piccolo del nostro. Ingerendo delle porzioni abbondanti di anguria potrebbero anche avere problemi di digestione!

Attenzione anche agli zuccheri contenuti nell’anguria. Il sistema digestivo dei gatti non smaltisce lo zucchero come il nostro organismo. Il gatto è un animale desertico e ed inserire degli zuccheri nella sua dieta sarebbe un grave errore. Per questo gli esperti raccomandano di limitare l’uso di alimenti dolci nella dieta del gatto. Cocomero compreso!

Attenzione ai semi

Il gatto può mangiare l'anguria?
Attenzione ai semi, possono essere molto pericolosi per il gatto (Foto Pixabay)

Prima di dar da mangiare il gatto l’anguria, è bene ripulirla dei semi che troviamo all’interno. E’ un’operazione semplice ma estremamente importante, perché se il gatto li ingerisce, e soprattutto se li spezza con i denti, può essere molto pericoloso per la salute. I semi infatti contengono delle piccole tracce di cianuro. Per quanto si tratti di quantità minuscole, il sistema digestivo del gatto non è in grado di smaltirlo.

Alcuni consigli utili

Il gatto può mangiare l'anguria?
Il gatto può mangiare l’anguria? (Foto Pixabay)
  • Se il tuo gatto è diabetico, evita nel modo più assoluto di fargli fare dei spuntini con l’anguria. Anche se si tratta di piccoli pezzetti;
  • Solo spuntini: il gatto ha bisogno di mangiare più volte nel corso della giornata, facendo diversi piccoli pasti. Dagli dei piccoli pezzetti di anguria come spuntino, e mai in sostituzione di un pasto completo;
  • Dai al gatto solo la polpa del cocomero. Quando gli prepari le mini porzioni da mangiare come spuntino, assicurati non solo di togliere tutti i semi, ma anche eventuali strati di buccia. Questa è molto dura ed è difficile sia da mangiare che da digerire, soprattutto per il gatto;
  • Attenzione ad eventuali allergie: ricorda che dare un cibo nuovo al nostro gatto può essere sempre un rischio. Non sappiamo se possa essere allergico o meno a qualche alimento. Per questo se è la prima volta che fai provare al gatto l’anguria, procedi con moderazione;
  • Consulta un veterinario se non sei sicuro che il gatto possa mangiare il cocomero, o se ha già problemi di peso. L’introduzione di un nuovo alimento nella dieta in questi casi va valutato con attenzione.

Antonio Scaramozza