Home Gatti Alimentazione Gatti Il gatto può mangiare il limone: cosa è importante sapere

Il gatto può mangiare il limone: cosa è importante sapere

Il gatto può mangiare il limone o si tratta di un alimento troppo pericoloso per lui? Scopriamo, qui, quali possono essere i possibili problemi per la salute del felino.

Il gatto può mangiare il limone
(Foto Unsplash)

L’energia e l’entusiasmo del proprio felino domestico vengono forniti dalla sua alimentazione quotidiana, base del benessere psicofisico. Ogni giorno, però, micio viene attratto anche da ciò che consumiamo sulla nostra tavola, compresa la frutta, e ci si pone delle domande. Vediamo, ad esempio, se il gatto può mangiare il limone o è meglio evitare per la sua sicurezza.

Il gatto può mangiare il limone?

Fortemente attratto dal suo profumo intenso e, forse, anche dal suo colore, micio può essere incuriosito da un frutto come il limone. Ma il suo padrone può farglielo mangiare ogni tanto? Approfondiamo più avanti nell’articolo.

Il limone per il felino
(Foto Pixabay)

Frutto dalle mille proprietà benefiche per noi esseri umani, il limone rafforza il nostro sistema immunitario e, in cucina, può essere utilizzato per tantissime ricette, dall’antipasto al dolce.

Tra gli agrumi in natura, il limone è davvero quello più apprezzato per l’aiuto che riesce a fornirci nel mantenimento della salute fisica.

Ad esempio, è di uso bere acqua e limone la mattina appena svegli, prima di affrontare la colazione, perché ciò riduce l’acidità nel corpo, purificando il sangue e dissetandoci molto.

Inoltre, il consumo regolare di limoni può aiutare a disinfettarci e a ridurre molto il grasso corporeo. Infatti, è consigliatissimo per chi deve iniziare una dieta dimagrante.

Abbinato ai secondi di pesce e utilizzato nei dolci saporiti e rinfrescanti, il limone è immancabile nella nostra alimentazione.

Ci si chiede spesso, però, se può essere somministrato anche all’amico micio. Vediamo meglio qui di seguito.

Come è fatto il limone

Si è abituati a mangiare (o bere) il limone senza capire davvero da cosa sia costituito questo potente e ottimo agrume.

Esso è composto soprattutto da acqua e carboidrati e contiene pochissimi grassi e proteine, nonché soltanto 20 calorie.

Un limone è ricchissimo di vitamina C, che è la motivazione per cui cerchiamo di farne provvista e consumo quotidiano, oltre che di fibre, sali minerali e oli essenziali.

L’amico gatto, però, produce da solo questa importante vitamina e, purtroppo, alcuni oli essenziali possono essere dannosi per il gatto. Se vuoi sapere se il gatto può mangiare il limone, devi essere a conoscenza dei problemi a cui può andare incontro.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto può mangiare le arance? Tutta la verità su questo alimento

Il felino e i limoni: problemi e rischi

La somministrazione di limone può scatenare alcuni seri problemi alla salute di questa specie, per alcuni elementi presenti al suo interno. Vediamo, qui, di quali si tratta e cosa rischia il caro micio.

Il felino attende in cucina
(Foto Unsplash)

Come ben sappiamo, il nostro peloso domestico non può mangiare tutto. Esistono degli alimenti altamente tossici per micio ed è bene fare attenzione quando gli si dà la pappa.

Nel limone, in particolare, sono presenti gli oli essenziali, per i quali è stato ritenuto di sconsigliarlo nella dieta del felino.

Questa decisione da parte degli esperti deriva dal fatto che gli oli essenziali e gli psoraleni sono potenzialmente dannosi per il gatto e anche per gli altri animali domestici.

Il limone è molto acido e, per questa caratteristica, può generare problemi di digestione, oltre che danni allo stomaco, come diarrea e vomito del gatto.

Inoltre, mangiare limoni può provocare altri sintomi fastidiosi, per cui il gatto è stanco e, in alcuni casi, possono manifestarsi la fotosensibilità e debolezza generale.

Qualora micio dovesse mangiare un limone, si consiglia di recarsi immediatamente dal veterinario di fiducia.

Il gatto può mangiare il limone: rischi delle foglie

Molti padroni non lo sospettano subito, ma anche le foglie di piante e alberi di limone, da cui il gatto può essere attratto e portato ad assaggiarle (anche se sono episodi rari, per il profumo troppo intenso), gli possono provocare seri danni.

Parliamo di problemi quali salivazione eccessiva, molta stanchezza, danni al fegato e rischio di avvelenamento. Perciò, evitiamo che micio entri in contatto con questo frutto.