Home Gatti Alimentazione Gatti I gatti possono mangiare le mele? Benefici e rischi

I gatti possono mangiare le mele? Benefici e rischi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:35
CONDIVIDI

I felini sono carnivori, ma spesso si può aggiungere alla loro dieta della frutta. Ma tra i vari frutti i gatti possono mangiare le mele? Scopriamolo insieme.

i gatti possono magiare le mele
I gatti possono mangiare le mele? Benefici e rischi (Foto Adobe Stock)

I gatti sono molto schizzinosi sulla loro alimentazione. Ma molto spesso, da quando sono diventati animali domestici, sono interessati al cibo umano. Infatti la loro curiosità a volte porta anche a richiedere un assaggio del cibo del suo umano.

Ciò nonostante ci sono alcuni alimenti che possono far bene al micio ed altri invece che possono causare danni alla sua salute. Vediamo insieme se i gatti possono mangiare le mele.

Potrebbe interessarti anche: Frutta vietata al gatto: la lista degli alimenti da evitare

Il gatto può mangiare la mela?

gatto mele
(Foto Adobe Stock)

E’ risaputo che i felini sono animali carnivori, ma, con una consulenza veterinaria, è possibile aggiungere nella dieta del micio anche frutta e verdura.

I frutti che il gatto può mangiare sono molti, tra cui anche la mela. Infatti quest’ultima è molto nutriente e grazie alle sue caratteristiche e proprietà è consigliata per quasi tutti i tipi di animali.

Il felino può trarre molti benefici da questo frutto, ma bisogna fare attenzione anche agli eventuali rischi che possono presentarsi in caso di assunzione sbagliata della mela da parte del micio.

Benefici delle mele

La mela come abbiamo detto in precedenza, ha molte proprietà nutritive ed il gatto può trarre molti benefici dall’assunzione di questo frutto. Infatti le mele essendo ricche di acqua possono idratare il nostro amico a quattro zampe, stimolando i suoi reni e favorendogli la diuresi.

Inoltre il calcio e la vitamina A e C contenente in questo frutto, sono un ottimo aiuto per mantenere sani i tessuti e le ossa del micio. La mela grazie alle fibre e al poco zucchero che contiene viene consigliata per i gatti anziani, i gatti con il metabolismo lento e i gatti in sovrappeso.

Infine anche la buccia della mela può essere ingerita dal micio, in quanto presenta fitonutrienti, che sono antiossidanti e sono utili per la riduzione del rischio di tumore nel gatto.

Rischi

gatto mangia frutta
(Foto Flickr)

Per quanto le mele possano far bene al nostro amato gatto, ci sono alcune parti di questo frutto che sono pericolose per micio. Infatti quando si offre al gatto un pezzetto di mela, è necessario eliminare i semi. Ciò perché questi ultimi contengono una sostanza, l’amigdalina, che a contatto con l’intestino del micio possono trasformarsi in acido cianidrico, che è velenoso. Quest’ultimo impedisce ai globuli rossi di assorbire l’ossigeno.

Tutto ciò avviene se il micio ingerisce una grande quantità di semi. Quindi se il vostro gatto ha ingerito qualche seme, non preoccupatevi ma state attenti a non farlo capitare più.

Anche la quantità della frutta offerta al felino può essere rischiosa. Infatti si consiglia di dare solo qualche pezzetto di mela al micio, in quanto una maggior quantità potrebbe creare problemi allo stomaco dell’animale e alla suo apparato digerente.

Come far mangiare le mele al gatto

Potete offrire al vostro gatto le mele sotto forma di snack, tagliate a pezzetti, ricordandovi di eliminare i semi. Inoltre potete anche frullare la mela prima di darla al vostro micio. Facendo attenzione che essa sia biologica, se decidete di rimanere la buccia, ed eliminando i semi in quanto se vengono rotti possono espellere la sostanza velenosa.

E’ importante ricordare che prima di aggiungere un nuovo alimento alla dieta del gatto, è necessario che lo stomaco di quest’ultimo si abitui. Per questo motivo offrite la mela al vostro amico a quattro zampe a poco a poco.

Marianna Durante