Home Curiosita Curiosità sul gatto Balinese: origini e tutto quello che c’è da sapere

Curiosità sul gatto Balinese: origini e tutto quello che c’è da sapere

Curiosità sul gatto Balinese: storie, aneddoti, vicende realmente accadute e tutto ciò che riguarda questa razza meravigliosa.

curiosità balinese
(Foto AdobeStock)

Il Balinese è un gatto originario degli Stati Uniti e viene classificato nella categoria dei gatti siamesi e orientali.

Il suo corpo snello, atletico, aggraziato ed elegante, ricorda molto il gatto Siamese.

Sa essere affettuoso, non disdegna le coccole, infatti socializza con tutti i familiari, soprattutto con i bambini, con cui adora trascorrere del tempo a giocare.

Tuttavia tollera bene anche la solitudine, tirando fuori la sua indole felina e ricordando a tutti la sua indipendenza.

Scopriamo insieme quali altre curiosità sul gatto Balinese, nei prossimi paragrafi.

Curiosità sul gatto Balinese: lo sapevate che…?

La prima curiosità sul gatto Balinese che devi assolutamente conoscere è che a differenza di quanto si possa pensare, questa razza non è originaria di Bali.  

gatto balinese
(Foto AdobeStock)

Oltre questa, non puoi fare a meno di conoscere tante altre curiosità sul gatto Balinese, ad esempio:

  • è un incrocio tra un gatto Siamese e un’altra razza di gattini a pelo lungo, come l’Angora;
  • il nome è americano e nasce dall’associazione tra i movimenti sinuosi del gatto con le donne danzatrici di Bali;
  • uno dei creatori di questa razza, fu Helen Smith;
  • la nascita della razza viene fatta risalire al 1920, ma il riconoscimento ufficiale avvenne solo nel 1961. L’intento era quello introdurre una nuova varietà di gatti siamesi a pelo lungo;
  • il soprannome “balinese” fu semplicemente uno stratagemma inventato dagli allevatori che vollero dare al gatto una parvenza più esotica, favorendo la sua commercializzazione;
  • in generale gli occhi sono di un blu profondo e puro. Qualsiasi altro colore non è ammesso dalla razza originale;
  • una curiosità sul gatto Balinese è che tende a comportarsi come un cane: cerca sempre coccole e affetto, in modo costante;
  • possiede un miagolio è unico e diverso dal resto dei gattini;
  • tende a legarsi a chi si prende cura di lui e molto spesso capita che ignorino del tutto il resto della famiglia;
  • una curiosità a livello salutare sul gatto Balinese riguardo lo strabismo, un’alterazione del nervo ottico e del nistagmo felino che consiste in rapidi movimenti avanti e indietro dell’occhio.

Potrebbe interessarti anche: Adottare un gatto Balinese: tutto sul carattere e le esigenze

Balinesi famosi

Il gatto Balinese deve il suo successo e la sua popolarità sia alla bellezza che lo rappresenta sia al nome esotico affibbiatogli.

Il muso di un Gatto Balinese
(Foto Unsplash)

Il Balinese è un gatto che cerca sempre di attirare l’attenzione delle persone intorno a lui, motivo per cui è considerato un gatto piuttosto egocentrico.

I primi esemplari del gatto balinese avevano una struttura ossea e un mantello più spessi, ma gli allevatori stavano stilizzando la razza e nel 1970 il CFA assegnò loro il campionato, ottenendo così che molte associazioni americane lo riconobbero.

Oggi uno dei più famosi gatti Balinesi è Kylo Ren (o Catlo Ren), il gatto che ha una strana somiglianza con il personaggio di Guerre stellari interpretato da Adam Driver, una somiglianza portata all’attenzione del mondo dalla scrittrice Marci Robin.

Potrebbe interessarti anche: La cura del gatto Balinese: dalla toelettatura al bagnetto della razza

Nomi per il tuo gatto Balinese

Se hai deciso di adottare un gatto balinese il passo successivo è dare il nome al tuo cucciolo. Può sembrare un fattore secondario ma è una scelta importante da fare con attenzione. Vediamo insieme i motivi e alcuni suggerimenti.

balinese gatto
(Foto AdobeStock)

Molto spesso, solo una volta preso il cucciolo tra le braccia si riesce a stabilire il nome definitivo dell’animale.

Questo accade perché, in tanti vengono ispirati dal viso e dall’aspetto del micio, un particolare che possa colpire, come una macchia di pelo di colore diverso, una zampina di diverso colore.

Sono tanti i particolari che possono suggerirvi qualcosa, ciò non toglie che prima di affibbiare un nome per il tuo gatto Balinese è sempre meglio fare una corretta valutazione.

Occorre tenere presente alcuni consigli degli esperti che riguardano la lunghezza e la sonorità del nome che si sceglie.

Dare un nome troppo lungo o troppo corto potrebbe confondere l’animale. Inoltre è fondamentale dare un nome che non possa essere equivocato con un comando e possa confondere il micio.

Ora detto questo tocca a voi la scelta, tuttavia se proprio non travate quello giusto, vi possiamo suggerire un elenco di nomi per il gatto Balinese femmina e maschio.

Balinese femmina:

  • Ambra;
  • Ambrosia;
  • Amelia;
  • Andromeda;
  • Anemone
  • Chantilly;
  • Charity;
  • Chelsea;
  • Dea
  • Dea;
  • Evita;
  • Fairy;
  • Faith;
  • Ermione
  • Iside;
  • Lilla
  • Lilla;
  • Lola;
  • Luna;
  • Magda;
  • Micia;
  • Minnie.
  • Misha
  • Moon;
  • Morgana;
  • Vaniglia;
  • Vela;
  • Vicky;
  • Violetta;
  • Wilma;
  • Winona.

Potrebbe interessarti anche: Differenza tra il Balinese e il Siamese: quale razza di gatto scegliere

Balinese maschio:

  • Cenere;
  • Cosmo;
  • Dobby
  • Felix;
  • Figaro;
  • Fluffy;
  • Frodo
  • Gatsby;
  • Giove
  • Grey;
  • Harry;
  • Jack;
  • Jasper;
  • Julius;
  • Leo;
  • Lucky;
  • Marte;
  • Max;
  • Merlino
  • Miao;
  • Micio;
  • Mike
  • Milo;
  • Momo;
  • Nettuno;
  • Oliver;
  • Oreo;
  • Oscar;
  • Pluto
  • Romeo;
  • Simon;
  • Sonny;
  • Tiger;
  • Toby;
  • Tom Briciola;
  • Ulisse;
  • Urano
  • Zampa

Questi i vari esempi di nomi per il vostro Balinese, a voi la scelta!

Raffaella Lauretta