Home Gatti Cat sitter o pensione per gatti: dove lasciare il micio? Confronto e...

Cat sitter o pensione per gatti: dove lasciare il micio? Confronto e consigli

Se stai per andare in vacanza e non sai se affidare il tuo micio a un cat sitter o a una pensione per gatti, ecco cosa dovresti sapere.

La corretta pianificazione delle vacanze non può non includere un’attenta riflessione su dove lasceremo il nostro amato amico a quattro zampe. Durante il soggiorno, è meglio affidare il micio a un cat sitter o scegliere una pensione per gatti? Scopriamo insieme i pro e i contro di entrambe le opzioni.

Cat sitter o pensione per gatti: quale scegliere

A differenza dei cani, i gatti sono animali abitudinari, che sopportano difficilmente lo stress derivante dai cambiamenti.

Felino disteso sul divano
(Foto Pixabay)

Per questo, sebbene desideriate ardentemente partire per un viaggio senza rinunciare alla compagnia del vostro amato micio, dovreste considerare anche le esigenze del pelosetto.

Naturalmente, non tutti i felini detestano viaggiare: ci sono alcuni esemplari, infatti, che si prestano perfettamente a compiere un viaggio insieme alla propria famiglia.

Nel caso in cui, però, il proprio micio non rientri tra questi, bisognerà necessariamente affidarlo alle cure di qualcuno che se ne occupi in nostra assenza. Non tutti hanno la possibilità di lasciarlo a parenti e amici all’altezza.

In questo caso, quindi, la scelta può vertere su due alternative: cat sitter o pensione per gatti.

Potrebbe interessarti anche: Responsabilità cat sitter: cosa stabilisce la legge

Cat sitter: pro e contro

Il cat sitter è una figura che si reca regolarmente a casa nostra per soddisfare i bisogni primari del gatto: dargli da mangiare, riempire la sua ciotola con acqua fresca, pulire la lettiera e coccolarlo per qualche minuto.

Felino nelle mani della padrone
(Foto Pixabay)

Tra gli indubbi vantaggi derivanti dallo scegliere i suoi servizi c’è quello che il micio non deve spostarsi da casa sua, subendo ulteriori stress.

Del resto, a renderlo insicuro ci pensa già il nostro temporaneo allontanamento. Per questo, far sì che trascorra i giorni in nostra assenza tra le mura domestiche lo aiuterà a sopportare meglio la lontananza da noi.

Un altro motivo che dovrebbe farci propendere per questa scelta è che il cat sitter tendenzialmente è fisso: dopo una prima esperienza in sua compagnia, quindi, il quattro zampe avrà avuto modo di farci amicizia e si sentirà più sicuro nel caso in cui dovremo nuovamente avvalerci dei suoi servizi.

Tra gli svantaggi dello scegliere il cat sitter è che spesso si tratta di una persona senza alcuna specializzazione nella cura del micio. Per questo, il processo di selezione dovrà essere molto accurato: non solo daremo le chiavi di casa nostra a un estraneo, ma gli affideremo il nostro amato amico a quattro zampe.

Potrebbe interessarti anche: Come scegliere il dog sitter o cat sitter perfetto per il tuo pet (Video)

Pensione per gatti: vantaggi e svantaggi

Ora che abbiamo esaminato pro e contro derivanti dalla scelta di un cat sitter, scopriamo i vantaggi e gli svantaggi dell’affidare il nostro pelosetto a una pensione per gatti.

i gatti abbandonati e tratti in salvo (Foto Pixabay)
(Foto Pixabay)

In primo luogo, si tratta di una struttura certificata, dotata di personale specializzato. Per questo, potremo scegliere quella migliore anche all’aiuto delle recensioni di chi si è servito di questo servizio prima di noi.

Inoltre, tendenzialmente le pensioni per gatti sono provviste di un veterinario interno alla struttura e offrono anche attività di svago per il gatto, come giochi e passeggiate nei luoghi aperti, ma posti in sicurezza.

Quali sono i contro di questa scelta? In primo luogo, il micio dovrà spostarsi dal suo ambiente, per essere inserito in un contesto nuovo. Inoltre, la presenza di altri gatti potrebbe non essere affatto gradita al quattro zampe.

Insomma, la scelta dell’una o dell’altra opzione non è univoca, ma dipende molto dal carattere del peloso e dalle sue esigenze.

Non c’è dubbio: considerando i fattori sopraelencati prenderemo la decisione migliore, affidandolo in buone mani. Del resto, chi lo conosce meglio di noi?!