Home Gatti Come abituare il gatto a stare all’aperto: tutti i consigli utili da...

Come abituare il gatto a stare all’aperto: tutti i consigli utili da seguire

Vorresti abituare il gatto a stare all’aperto ma hai paura che possa sfuggire al tuo controllo e perdersi? Ecco qualche consiglio utile da seguire.

Come abituare il gatto a stare all'aperto
(Foto Adobe Stock)

Il gatto è un animale che ama la sua libertà. Molto indipendente, di norma ha bisogno di ritagliarsi momenti e spazi tutti suoi. Alberi e piante sono suoi alleati in ciò, ma non tutti sono avvezzi a stare fuori in giardino. Tuttavia vi sono una serie di trucchi da mettere in pratica per abituare il gatto a stare all’aperto, senza correre alcun pericolo. Vediamo quali sono.

L’importante di uno spazio aperto in sicurezza

Prima di procedere ad esaminare i consigli per abituare il gatto a stare all’aperto, è bene fare una piccola ma importante premessa.

Giardino in sicurezza per il gatto
(Foto Pixabay)

Innanzitutto, per permettere al felino di uscire fuori, occorrerà avere uno spazio esterno, che tuttavia sia posto in totale sicurezza.

Sembra banale e superfluo sottolinearlo, ma forse non è così per chi non ha particolare esperienza in materia di animali. Mettere in sicurezza il giardino per il gatto può essere non così agevole rispetto agli adempimenti che gravano sul proprietario di un cane.

Il micio è un animale agile e veloce, in grado di infilarsi nei più piccoli spazi e di sfuggire al nostro controllo, laddove volesse. I pericoli della strada sono sempre dietro l’angolo, ed è bene evitare che il felino possa incorrervi, specie se abiti in una strada trafficata.

Anche in campagna, tuttavia, è sempre bene mettere il gatto in sicurezza. Anche il piccolo felino ha dei possibili predatori. Inoltre, specie se non è mai stato abituato ad uscire all’aperto, potrebbe sfuggire al tuo controllo e perdersi.

Non sottovalutiamo nemmeno la questione ecologica: un gatto adulto, ben curato e in forza, potrebbe cacciare per puro divertimento e non per reale bisogno. Il risultato è una concorrenza “sleale” verso animali selvatici a cui ha sottratto una possibile preda, senza contare l’impatto sulla sopravvivenza delle specie cacciate.

Clicca sul link seguente se vuoi sapere come mettere il giardino in sicurezza per il gatto.

Potrebbe interessarti anche: Gatto in semilibertà: com’è la vita del felino che vive anche fuori casa

Gatto all’aperto: i consigli utili

Passiamo ai consigli pratici per abituare il gatto a stare all’aperto.

Gatto in giardino
(Foto Pixabay)

È bene precisare che sarebbe opportuno cominciare ad instillare questa abitudine nel felino fin da quando è cucciolo; la apprenderà in maniera naturale e senza particolari sforzi.

Può essere più difficile vincere la possibile paura e diffidenza di un gatto già adulto, abituato da sempre a vivere tra le mura di un appartamento. Per mettere l’animale in piena sicurezza, è consigliabile utilizzare un guinzaglio per il gatto.

In questo modo potremo accompagnare il felino in ogni angolo del giardino, fino a che col tempo gli diventerà familiare. Insegnagli i vari percorsi che può fare all’esterno. Ricorda di mettere particolare attenzione nell’insegnare al gatto la strada del ritorno verso casa.

Come sempre vale giocare la carta dell’associazione positiva di un ricordo. Quando siamo sul percorso che lo conduce alla porta di casa, premiamolo con uno snack succulento, e ripetiamo l’esperienza nel corso di vari giorni.

Potrebbe interessarti anche: Come insegnare al gatto a dare la zampa

Quando saremo sicuri che il gatto ha acquisito confidenza con l’ambiente circostante, potremo liberarlo, facendo a meno del guinzaglio. Come detto, è bene mettere il giardino in sicurezza, in modo che non possa scappare all’esterno.

Tuttavia è altrettanto necessario rendere lo spazio esterno appetibile per i suoi bisogni, in modo tale che non senta nemmeno il bisogno di provare ad uscire fuori dalla proprietà.

Molto importante è che il felino possa salire in alto: osservare da un punto elevato il panorama circostante lo rende più sicuro e più libero di godersi le ore che trascorre all’esterno. Se non abbiamo alberi in giardino, provvediamo ad installare elementi artificiali sui quali possa arrampicarsi ed appollaiarsi.

Il gatto ha bisogno di luoghi in cui nascondersi anche verso il basso: lasciare l’erba alta in vari punti del giardino può essere una buona idea.

Antonio Scaramozza