🐱 A volte è necessario: come lavare il gatto e mantenerlo pulito naturalmente

Foto dell'autore

By Marianna Durante

Gatti

Anche se non bisogna farlo sempre, a volte è necessario. Vediamo insieme come lavare il gatto e mantenerlo pulito naturalmente.

Gatto nella vasca
Gatto nella vasca (Canva-Amoreaquattrozampe.it)

Chi condivide la propria vita con un felino sa benissimo quanto quest’ultimo sia un animale davvero molto pulito. Infatti differentemente dal cane, il Micio non presenta molta attenzione pr quanto riguarda questo aspetto.

Tuttavia a volte può essere necessario pulire la nostra palla di pelo. Ma come possiamo lavare il gatto se quest’ultimo non ama molto l’acqua? Scopriamolo insieme nel seguente articolo.

Come lavare il gatto e mantenerlo pulito

Sebbene i felini non abbiano bisogno di essere lavati, in quanto trascorrono la maggior parte del tempo a leccarsi per pulirsi, a volte può essere necessario, nel caso in cui per esempio il Micio si sia sporcato, fare un bagno al proprio amico pelosi.

Pettinare il gatto
Pettinare il gatto (Pixabay-Amoreaquattrozampe.it)

Ma come possiamo tenere pulito il nostro amico a quattro zampe se non ama l’acqua? Per tenere pulito la nostra palla di pelo dobbiamo considerare 3 azioni principali: spazzolatura, strofinamento e lavaggio.

Spazzolatura

Bisogna spazzolare il felino almeno una volta a settimana, anche se il nostro amico a quattro zampe con i suoi denti tende ad eliminare tutta la sporcizia e i detriti presenti sul suo pelo. Tuttavia se si tratta di un gatto a pelo lungo sarebbe opportuno spazzolarlo anche tutti i giorni.

È molto importante spazzolare il proprio Micio partendo dalla testa e scendendo man mano per il resto del corpo. Oltre a rendere il nostro amico a quattro zampe pulito, spazzolare quest’ultimo può essere utile anche per capire la salute di Micio.

Infatti possiamo facilmente notare, durante la spazzolatura, eventuali ferite sul corpo del felino o dei parassiti all’interno del suo pelo.

Strofinamento

Per quanto riguarda lo strofinamento, quest’ultimo rende il pelo del nostro felino pulito ma anche lucido. Per fare ciò è necessario evitare prodotti chimici ed utilizzare un metodo del tutto naturale. Quindi prendere un un po’ di aceto di vino porlo su un panno inumidito da acqua tiepida e passarlo sul pelo del Micio.

Lavaggio

Come ben sappiamo i felini non amano molto l’acqua, o almeno non tutti, e lavarli non è una cosa semplice, per questo motivo è opportuno abituare il gatto già da piccolo.

Asciugare il gatto
Asciugare il gatto (Pixabay-Amoreaquattrozampe.it)

Per farlo è necessario tenere un bagno caldo, privo di correnti d’aria, e l’acqua per il bagnetto con una temperatura di 37-38°C. Inoltre è necessario utilizzare uno shampoo adeguato per il Micio. In commercio ce ne sono tanti, ma è possibile utilizzare anche prodotti naturali come:

  • Aloe vera
  • Camomilla
  • Acqua e succo di limone
  • Argilla verde

Durante il lavaggio è necessario distrarre il nostro amico peloso con un gioco e tranquillizzarlo accarezzandolo. Una volta finito il bagno è opportuno sciacquare il nostro amico a quattro zampe e asciugarlo, in modo tale da evitare problemi di salute.

Quindi asciughiamo il nostro Micio inizialmente con un asciugamano, strofinandolo delicatamente, e successivamente utilizziamo il phon, facendo attenzione a tenere quest’ultimo distante dal corpo del felino, per non spaventarlo o scottarlo.

Nel caso in cui il Micio non si faccia lavare, è possibile pulire il suo pelo e il suo corpo con un guanto di tela, un asciugamano o un panno, inumidito con dell’acqua tiepida, o in alternativa utilizzare delle salviette umide.

🐾 Vi aspettiamo sul nostro nuovo canale TELEGRAM con tanti consigli e novità

Come lavare il gatto: altre azioni da considerare

Oltre alle tre azioni principali per mantenere il gatto pulito, ce ne sono altre altrettanto importanti, come:

🐱 Per  restare sempre aggiornato su tutte le news seguici anche su TWITTER

Effettuando tutti i tipi di pulizia per i felino, renderemo il nostro amico a quattro zampe pulito e profumato.

Gestione cookie