Home Gatti Differenza tra Brazilian Shorthair e American Shorthair: come riconoscerli

Differenza tra Brazilian Shorthair e American Shorthair: come riconoscerli

In cosa consiste la differenza tra Brazilian Shorthair e American Shorthair? Ecco i segreti per distinguere queste due razze feline.

american shorthair
(Foto Pixabay)

Oltre a presentare entrambi un fisico robusto e muscoloso, questi due mici sono accomunati da origini piuttosto simili. Come fare, allora, a riconoscerli? Esploriamo la differenza tra Brazilian Shorthair e American Shorthair, non prima, però, di aver scoperto quali caratteristiche condividono.

Similarità tra le due razze

È innegabile: tra Brazilian Shorthair e American Shorthair c’è ben più di una differenza.

due American Shorthair
Esemplare di American Shorthair (Foto Adobe Stock)

Ciò non toglie, però, che sia possibile individuare dei tratti comuni tra i due felini.

In primis, le loro origini: sebbene, infatti, questi mici provengano da due Paesi diversi, il processo che ha dato avvio alla loro selezione è piuttosto simile.

Entrambi i gatti, infatti, vivevano come randagi nelle loro rispettive terre d’origine. Solo successivamente, gli esseri umani sono intervenuti dando il via all’allevamento delle due razze.

La loro precedente vita selvatica è ben evidente dal fisico possente e muscoloso.

Questi due gatti, infatti, hanno una corporatura robusta, atletica e massiccia, che ha permesso loro di sopravvivere anche a condizioni di vita dure.

Anche dal punto di vista caratteriale non mancano delle similarità tra American Shorthair e Brazilian Shorthair.

Entrambi sono socievoli e amichevoli, rivelandosi perfetti sia per la convivenza con bambini che con altri animali, indipendentemente dalla loro specie.

Curiosi, avventurosi e grandi esploratori, non amano però essere lasciati soli: questi due felini domestici, infatti, soffrono la solitudine.

Potrebbe interessarti anche: Differenza tra American Wirehair e American Shorthair: quale scegliere

Differenza tra Brazilian Shorthair e American Shorthair

Dopo aver esplorato le similarità tra le due razze feline, non resta che rispondere a un’ultima domanda: qual è la differenza tra Brazilian Shorthair e American Shorthair?

brazilian-shorthair
Esemplare di Brazilian Shorthair (Foto Adobe Stock)

Come si evince facilmente dal nome dei mici, la loro provenienza è ben diversa.

Il primo, infatti, è originario del Brasile. Il secondo, invece, proviene dagli Stati Uniti.

Il micio brasiliano, rispetto al “cugino” statunitense, è decisamente più raro e meno diffuso.

Basti pensare, infatti, che in Italia non esistono allevamenti di questa razza.

Potrebbe interessarti anche: Gatti americani: le razze migliori

Al contrario, l’American Shorthair è facilmente reperibile, e può essere acquistato ad un prezzo compreso tra i 500 ei 1500 euro.

Del resto, la sua popolarità lo rende una vera e propria star: in USA, Canada e Giappone, infatti, rientra nella top 10 dei mici più famosi e gettonati.

Un’ulteriore differenza tra Brazilian Shorthair e American Shorthair riguarda la salute dei due gatti.

Il primo, infatti, non risulta predisposto all’insorgenza di particolari patologie di natura genetica.

Il secondo, invece, rischia di sviluppare malattie come cardiomiopatia ipertrofica, ipertiroidismo, rene policistico, isoeritrolisi neonatale, obesità e diabete.

Hai una predilezione per il felino brasiliano? Allora scopri tutte le informazioni da conoscere prima di adottare il Brazilian Shorthair, consultando questo articolo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci