Home Gatti Differenza tra Himalayano e Ragdoll: come scegliere tra le due razze

Differenza tra Himalayano e Ragdoll: come scegliere tra le due razze

Qual è la differenza tra Himalayano e Ragdoll? Scopriamo tratti in comune e peculiarità per distinguere le due razze e capire quale scegliere.

differenza himalayano ragdoll
(Foto Instagram)

Penetranti occhi azzurri, mantello folto e morbido, eleganza e raffinatezza: Himalayan Persian e Ragdoll sono due razze davvero irresistibili. Non c’è dubbio che i due mici condividano caratteristiche simili. Per capire la differenza tra Himalayano e Ragdoll, consulta questo articolo: insieme individueremo qual è l’esemplare più adatto alle tue esigenze e al tuo stile di vita, e viceversa.

Similarità tra le due razze

Prima di scoprire la differenza tra Himalayano e Ragdoll, esaminiamo insieme i tratti che accomunano questi due splendidi mici.

Ragdoll
Esemplare di Ragdoll (Foto Adobe Stock)

In primo luogo, entrambi i mici discendono dal Siamese, da cui hanno ereditato numerose caratteristiche affini. Tra queste, senza dubbio, rientrano il portamento regale e l’andatura elegante.

Non solo: Himalayano e Persiano sono molto simili esteticamente. In particolare, entrambi condividono la lunghezza del pelo e una colorazione analoga.

Il loro mantello, infatti, è caratterizzato da due diverse tonalità cromatiche, di cui una è più chiara e l’altra più scura.

Anche dal punto di vista caratteriale questi due gatti presentano similarità. In primo luogo, entrambi sono dei perfetti quattro zampe da appartamento. La ragione? Tutto merito della loro indole placida e tranquilla, che li rende dei gran coccoloni e amanti di relax e grattini.

Infine, la loro intelligenza li rende perfettamente in grado di essere addestrati e, perché no, condotti al guinzaglio in avvincenti passeggiate ed esplorazioni, in compagnia dei propri umani del cuore.

Potrebbe interessarti anche: Differenza tra Birmano e Ragdoll: come distinguerli e quale razza scegliere

Differenza tra Himalayano e Ragdoll

Infine, dopo aver scoperto quali similarità accomunano queste razze, non ci resta che scoprire qual è la differenza tra Himalayano e Ragdoll.

himalayano
Gatto Himalayano (Foto Adobe Stock)

Sebbene questi mici condividano delle similarità dal punto di vista estetico, ci sono alcuni dettagli che ci permettono di distinguere tra una razza e l’altra.

In primo luogo, il Persian Himalayan presenta il muso brachicefalo tipico dei Persiani.

Tale conformazione ha delle ripercussioni sulla salute dei gatti, che sono predisposti all’insorgenza di disturbi respiratori e patologie oculari.

Potrebbe interessarti anche: Differenza tra Persiano e Himalayano: come riconoscere le due razze

Al contrario, invece, il muso del Ragdoll è tondo e pieno e risulta perfettamente armonico.

Ciò non esclude, tuttavia, che la razza non risulti predisposta a particolari patologie genetiche. Tra queste rientrano la cardiomiopatia ipertrofica e la malattia del rene policistico.

Infine, un’ultima differenza tra Himalayano e Persiano riguarda le origini di questi quattro zampe. Proveniente dall’Oriente, i primi documenti che fanno riferimento al Persian Himalayan risalgono al XIV secolo.

Decisamente meno antica, invece, è l’origine del Ragdoll, che è stato allevato negli Stati Uniti a partire dagli anni ’60.

Tra i due mici, propendi per accogliere nel tuo cuore lo splendido micio dal musetto schiacciato? Allora non perderti questo articolo su tutto quello che c’è da sapere prima di adottare un gatto Himalayano.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci