Home Gatti Differenza tra Siamese e gatto Himalayano: quale scegliere

Differenza tra Siamese e gatto Himalayano: quale scegliere

Il gatto Siamese e il micio Himalayano appartengono a due razze feline simili tra loro, ma con qualche differenza: ecco cosa sapere.

differenza-siamese-himalayano
Esemplare di gatto Siamese (Foto Adobe Stock)

Entrambi provenienti dall’Oriente, questi pelosetti hanno un aspetto magnetico e un carattere davvero affascinante. Conosciamoli meglio, imparando a distinguerli: ecco qual è la differenza tra Siamese e Himalayano.

Similarità tra le due razze

Prima di scoprire in cosa consiste la differenza tra Siamese e gatto Himalayano, esaminiamo i punti in comune che legano questi due felini.

gatto siamese 1
(Foto Adobe Stock)

In primis, dal punto di vista fisico entrambi presentano un mantello con la tipica colorazione a mascherina.

Le estremità del loro corpo, infatti, appaiono più scure rispetto al resto della pelliccia.

Questa peculiare caratteristica è frutto della presenza di un gene termico: le parti più scure attirano una maggiore quantità di calore.

Anche per quanto riguarda la stazza, si tratta di due pelosetti simili: entrambi, infatti, sono di taglia medio-piccola, con un peso compreso tra i 3 e i 5 kg.

Dal punto di vista caratteriale, Himalayano e Siamese risultano affettuosi e adatti alla convivenza con bambini e altri quattro zampe, siano essi cani o gatti.

Attenzione a lasciarli soli troppo a lungo: questi felini tendono a soffrire la solitudine e rischierebbero di sviluppare stress e ansia da separazione.

Potrebbe interessarti anche: Adottare un gatto Himalayano: carattere, stile di vita, proprietario ideale

Differenza tra gatto Siamese e Himalayano

Infine, non ci resta che scoprire nel dettaglio in cosa consiste la differenza tra il Siamese e l’Himalayano.

gatto Himalayano
Esemplare di gatto Himalayano (Foto Pinterest)

La prima distinzione che salta all’occhio tra le due razze riguarda la lunghezza del pelo.

Il micio dell’Himalaya, infatti, è avvolto da una pelliccia lunga, folta e morbida, che fa sì che questo gatto possa tollerare benissimo le temperature più rigide.

Il Siamese, invece, ha un mantello più corto, che lo rende sensibile al freddo.

Un’ulteriore differenza tra Siamese e Himalayano riguarda la loro linea: quest’ultimo, infatti, a differenza del “cugino felino” è predisposto all’accumulo di peso.

Per questo, è fondamentale che la sua routine sia attiva e la sua alimentazione perfettamente sana e bilanciata.

Potrebbe interessarti anche: Curiosità sul gatto Siamese: chicche, aneddoti, esemplari famosi

Attenzione alla curiosità del micio proveniente dall’antico regno del Siam: potrebbe spingerlo ad allontanarsi da casa per esplorare i dintorni.

Mettere in sicurezza giardini e balconi, quindi, è fondamentale per proteggerlo dai pericoli.

In ogni caso, anche se il gatto Himalayano risulta meno propenso ad allontanarsi, questa procedura è fortemente consigliata anche nel suo caso.

Del resto, ogni micio ha un carattere a sé; per questo, è sempre meglio prevenire che curare.

Infine, attenzione alla loquacità del Siamese: questo pelosetto è un vero chiacchierone e potrebbe confondervi con i suoi infiniti monologhi.

Il gatto Himalayano, invece, risulta decisamente meno loquace. Tra i due felini hai una predilezione per il micio proveniente dall’antico Regno del Siam? In questo articolo potrai scoprire tutto quello che c’è da sapere prima di adottare un gatto Siamese.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.