Home Curiosita I gatti miagolano in lingue diverse? Uno studio potrebbe rivelarlo

I gatti miagolano in lingue diverse? Uno studio potrebbe rivelarlo

Uno studio potrebbe rivelare che i gatti miagolano in lingue diverse: ma quale Università si occuperà dell’ardita impresa?

I gatti miagolano in lingue diverse?
(Foto Adobe Stock)

Solo la specie umana dispone di lingue differenti per comunicare… o forse no. Anche i gatti miagolano in lingue diverse, o almeno così sembra. É quello che si è preposto di scoprire un’Università svedese, predisponendo un team di ricercatori per svelare l’arcano. Scopriamo qualche dettaglio in più sulla vicenda.

I gatti miagolano in lingue diverse?

Ci sono delle ricerche che vanno fatte per il bene dell’umanità; altre per quello della felinità. E l’Università di Lund, in Svezia, ha deciso di arricchire lo scibile della sapienza umana con una ricerca sui felini più amati del mondo. I gatti, infatti, sembrano parlare lingue differenti, esattamente come noi.

gatto lunatico
(Foto Pexels)

Anzi, c’è di più; v’è chi ipotizza che i gatti non miagolano soltanto in lingue diverse, ma addirittura si specializzano in dialetti. Il sospetto è che la stretta vicinanza con l’essere umano abbia potuto influenzare i suoni della comunicazione del micio.

D’altronde i gatti utilizzano il miagolio solo ed esclusivamente per comunicare con l’essere umano. Da qui il 2+2 dei ricercatori: se i gatti parlano con una persona svedese, certamente non potranno farsi capire allo stesso modo da un italiano. Ed anche all’interno del Belpaese, volete che un micio non si specializzi nel dialetto della sua città?

Certo, il 2+2 andrà dimostrato: ma a tal fine non manca la competenza nel team di ricercatori, che avranno l’arduo compito di tradurre il miagolio del gatto.

Potrebbe interessarti anche: Secondo uno studio i gatti sono “liquidi”: ecco perché

L’Università di Lund

Giunti a questo punto dell’articolo, state forse dubitando della bontà della ricerca e dell’Università di Lund. Beh, sappiate che questo ateneo rientra tra le prime 100 Università del mondo, con una storia secolare (fondata nel 1666) ed ospita circa 40000 studenti.

Come capire se il gatto non ci vede bene (Foto Adobe Stock)
(Foto Adobe Stock)

E se il gatto è oggetto di studio in questa Università, forse sono le altre che stanno sbagliando qualcosa. Lo studio è condotto dal dipartimento linguistico dell’ateneo (avrebbe potuto esserne un altro?), e non è di certo il primo ad essere condotto sul piccolo felino.

Potrebbe interessarti anche: Razze di gatti che miagolano di più: quelle più chiacchierone

Certo, non ci resta che aspettare i risultati. Ma da oggi in poi potremo cominciare a fare attenzione al miagolio dei felini dei vari posti in cui andremo. Imparando lingue diverse sarà più facile comunicare con i gatti di tutto il mondo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

A. S.