Home Curiosita Il gatto è attratto da chi tende ad ignorarlo

Il gatto è attratto da chi tende ad ignorarlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:05
CONDIVIDI

Tra le tante stranezze dei nostri amici felini possiamo notare la spiccata propensione ad avvicinarsi agli esseri umani che non sembrano interessati a lui. Ma come mai?

Gatto con umano contrariato
Scopriamo i segreti del paradosso che porta i gatti ad avvicinarsi a chi li ignora (Foto Unsplash)

Sembra quasi un paradosso, ma è facile notare come spesso  all’interno di un’unica stanza il gatto possiede l’irrefrenabile tendenza ad avvicinarsi agli esseri umani che non sembrano minimamente interessati a interagire con lui.

L’avvicinamento fra gatto e umano disinteressato poi spesso si concretizza con annusate persistenti e non di rado il micio potrebbe decidere di balzare addosso proprio al malcapitato. Un vero e proprio mistero che sarebbe utile spiegare. Perché l’animale è attirato da qualcuno che apparentemente sembra non possedere alcun interesse per lui.

Potrebbe interessarti anche: Perché il gatto non si fa accarezzare? Scopriamolo

Il gatto è attratto da chi tende ad ignorarlo: prima osserva e poi sceglie

Gatto che osserva
Il felino è da sempre grande osservatore dei comportamenti umani (Foto Unsplash)

I gatti si ritengono animali indipendenti e non bisognosi di cure. Non è detto infatti che il loro affetto sia per forza rivolto a chi si occupa con regolarità dei suoi bisogni più impellenti come il cibo e la pulizia quotidiana della sua lettiera.

Le simpatie e antipatie feline sono dunque spesso imprevedibili. Quello che si è riscontrato è che un gatto passa molto tempo a studiare gli umani che lo circondano osservando con precisione i loro comportamenti che di norma riesce a riconosce e decodificare.

Solo dopo un attento studio il micio tende ad avvicinarsi agli esseri umani che si comportano come loro, mostrandosi appositamente distaccato nei confronti degli altri. Pochi sanno che esiste anche una fobia umana nei confronti dei gatti, ipotesi fra le più estreme rispetto ad un neutrale disinteresse.

Segnali corporei, e non, che avvicinano il micio

Gatto che si fa accarezzare
La passività di chi lo ignora tende a tranquillizzarlo (Foto Pexels)

La compostezza, il silenzio e la rigidità corporea tipici dell’essere umano che si trova a disagio, al posto di scoraggiare i gatti ne stimolano la curiosità. Un felino sentirà il desiderio di avvicinare, annusare ed aver un contatto corporeo con persone che tendono a non compiere alcun movimento o assumere atteggiamenti particolari. 

Questo secondo il loro linguaggio è una prova di rispetto nei loro confronti. Deve essere infatti sempre il felino a condurre il gioco, principalmente anche per avere la situazione sotto controllo. Inoltre prevedere le mosse di chi assume un atteggiamento passivo può risultare molto più facile.

Se un gatto si sente accerchiato può arrivare anche ad aggredire.  Anche il mancato contatto visivo di chi tenta di ignorarlo, non solo lo tranquillizza ma lo rassicura delle intenzioni pacifiche di chi decide semplicemente di ignorarlo.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto ha paura di me: perché succede e come rimediare

Il gatto è attratto da chi tende ad ignorarlo: cosa lo allontana invece?

Gatto che cerca di allontanarsi
Viceversa chi è troppo intraprendente tende ad allontanarlo (Foto Pexels)

Viceversa le persone troppo intraprendenti, agitate e chiassose lo fanno allontanare. Il felino è uno fra gli animali più territoriali al mondo e il più grosso danno che gli si può fare è quello di invadere i suoi spazi. Cercare di avvicinarsi a tutti i costi tentando di accarezzarlo o afferrarlo, magari di sorpresa, ne comporta la sicura fuga.

Così come entrare nel suo spazio vitale prendendo iniziative con gesti maldestri e bruschi, alzare i toni della voce o spostarsi e cambiare continuamente posto agli oggetti intorno a noi è percepito come condotta assai fastidiosa. Ricordatevi che è lui che sceglie a chi avvicinarsi, ma solo dopo aver osservato e scelto con cura l’essere umano più mite e innocuo. Così come è sempre il felino a scegliere il suo padrone fra i diversi componenti della famiglia.

C.F