Home Gatti Il gatto graffia le porte: i motivi e i consigli su come...

Il gatto graffia le porte: i motivi e i consigli su come rimediare

Il gatto graffia le porte e gratta su qualsiasi superficie? Questo è un gesto felino tipico ma che può creare fastidio. Vediamo di capire i motivi dietro il suo comportamento e come rimediare con dei consigli utili.

Il gatto graffia le porte
(Foto Pixabay)

Amiamo la compagnia del micio domestico. Ogni attività in casa, con la sua presenza, diventa più piacevole. Rilassarsi in salotto e fargli le coccole, giocare a nascondino in tutte le stanze e mangiare insieme può essere divertente. Alcuni comportamenti del gatto, però, possono farci diventare matti. Il peloso non ne vuole sapere di tenere a bada il suo istinto e non possiamo colpevolizzarlo. Ma, a volte, è difficile sopportare i suoi gesti. Oggi, vediamo perché il gatto graffia le porte e come si può controllare il suo atteggiamento.

Il gatto graffia le porte: i motivi di questo strano comportamento

Parliamo di uno dei comportamenti felini più comuni e diffusi tra le razze. Capita spesso, infatti, di vedere il proprio peloso graffiare sulle porte in casa. Ma qual è il significato del suo gesto? Scopriamo, insieme, tutti i motivi che lo spingono a farlo.

Gatto gratta le porte
(Foto Unsplash)

Avere cura di un gatto e della propria casa, allo stesso tempo, può essere un’impresa ardua. Il felino, curioso di conoscere ed esplorare ovunque, può trasformarsi in un pericolo per tutto in casa: mobili, divani, vasi con piante. Micio sa creare caos nell’ambiente domestico, per poi farsi perdonare con quel suo sguardo tenero.

Tra i vari comportamenti più curiosi e problematici del felino c’è quello di graffiare le porte. Ogni padrone è portato a chiedersi perché micio ce l’abbia tanto con le porte in casa. Leggiamo, insieme, le ragioni del comportamento.

Anche se per noi umani il suo atteggiamento non è piacevole e lo consideriamo, giustamente, sbagliato, dobbiamo ricordare che per l’animale si tratta di un gesto istintivo e naturale. La pratica di usare le unghie e graffiare sulle superfici di porte, mobili e pareti, è un modo per il felino di comunicare e lasciare informazioni ai suoi simili intorno.

Quindi, perché il gatto graffia le porte? Innanzitutto, per marcare il territorio. Il micio marca il territorio in casa, quale attento osservatore dell’ambiente in cui vive ed anche protettore della famiglia che ha scelto. Graffia per lasciare il suo odore e per far sapere a tutti che la zona è di sua proprietà.

In un certo senso, il peloso vede la porta come un ostacolo al suo passaggio, che interrompe la sua perlustrazione quotidiana. Il suo fastidio inizia proprio dalla porta di ingresso, che gli impedisce di entrare in casa come e quando vuole. La porta blocca la sua curiosità, come quando vuole sapere cosa succede in una stanza chiusa.

Altri motivi per cui il peloso graffia le porte

Arrampicarsi è uno dei motivi principali per cui micio gratta sulle porte. Si tratta del suo gesto più istintivo e necessario per il suo sviluppo, nonché per il suo benessere. Micio si arrampica sulle tende della finestra e sulle porte, che appaiono ai suoi occhi come alberi, sulla cui altezza può osservare il territorio. Da lì, può saltare ovunque lui voglia.

Un altro motivo è il suo bisogno di affilare le unghie. Essendo un micio domestico e abituato alla vita in appartamento, si adegua a certi spazi scegliendo le porte per affilarle e per muovere i muscoli di tutto il corpo.

Il gatto vuole poter scegliere. Decidere da sé quando uscire di casa e quando cambiare stanza o spostarsi in balcone. Adora la sua indipendenza e autonomia e pretende rispetto per questo dal suo padrone umano.

Anche la richiesta di attenzioni può essere un motivo valido per grattare sulle porte. Micio può usarlo come modo per richiamare il nostro sguardo e per ottenere la nostra compagnia in un preciso momento della giornata. La notte può essere sua complice in questa pratica un po’ fastidiosa. Il gatto è cacciatore e può agire ancora di più nelle ore buie, iniziando a graffiare le porte incessantemente.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto graffia le coperte: perché lo fa e come impedirglielo

Micio graffia e gratta ovunque: rimedi e consigli

Ci sono varie soluzioni per rimediare ai graffi sulle porte da parte del felino. Alcune sono strategie semplici, altre richiedono facile ingegno. Leggiamole qui con dei consigli pratici.

Il comportamento del micio
(Foto Pixabay)

Come abbiamo visto, il gatto tende a graffiare sulle porte per comunicare, osservare e affilare le unghie. Vengono considerate, quindi, un punto strategico della casa. La prima soluzione è distrarlo da quell’oggetto e portare la sua attenzione sull’utilissimo tiragraffi. É semplice abituare il gatto a usare il tiragraffi, predisporne uno o due in giro per casa può salvare ogni mobile e porta dai danni delle sue zampe.

La tecnica dello spruzzino d’acqua è molto utile, ogni volta che tenta di avvicinarsi alle porte. Se non dovesse risolvere, si può optare per un mix di agrumi, un profumo particolarmente fastidioso per il felino.

Non reagire al suo gesto è un’altra possibile soluzione, per fargli capire che non può ottenere la nostra attenzione in questo modo. Attenzione, inoltre, ad assecondare la sua natura, durante la giornata, lasciandolo libero di esprimersi e di sfogarsi fuori casa, in un ambiente esterno in cui non può creare danni a nulla.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G