Home Gatti Il gatto si morde da solo: perché lo fa e come impedire...

Il gatto si morde da solo: perché lo fa e come impedire questo suo comportamento-VIDEO

Lo fa spesso e prende di mira ogni parte del suo corpo: ma perché il gatto si morde da solo e come possiamo evitare che si faccia del male? Tutto quello che c’è da sapere su questo suo comportamento.

Il gatto si morde
(Foto AdobeStock)

Quante volte lasciamo che micio ci morda (delicatamente) la mano o la caviglia o qualche altra parte del corpo? Perché questo è uno dei suoi tanti modi di dimostrarci affetto. Ma quando lo fa su sé stesso, come dobbiamo interpretare questo suo atteggiamento? Vediamo perché il gatto si morde e come trovare una valida alternativa per evitare che possa correre rischi.

Il gatto morde tutto: che significa e perché fa così

Niente che passa sotto al suo musetto deve restare ‘impunito’: se il gatto mette in bocca e assaggia con i denti qualsiasi cosa, questo è probabilmente un suo modo di conoscere il mondo che lo circonda.

Gatti che si mordono tra loro
(Foto Pixabay)

Avete mai sentito parlare di linguaggio del corpo felino? Non è sempre facile capire perché il micio adotta quel comportamento o ha quel determinato atteggiamento, ma col tempo sembrerà tutto più comprensibile.

Non è detto che si tratti sempre di qualcosa di negativo: alcune volte morde anche per gioco e per comunicarci appunto il suo desiderio di passare del tempo con noi. E’ ovvio che per il micio è difficile capire quanta forza impiegare nel morso: sta a noi insegnargli che ci sono anche altri modi per divertirsi, senza usare i denti!

Potrebbe voler allenare la mascella, oppure sfogare un suo disagio interiore quando si sente in difficoltà o ha paura. Insomma per capire perché un gatto morde è necessario valutare il contesto, per avere un’idea chiara della causa.

Il gatto si morde da solo: cosa morde e perché

La causa che sottende al comportamento del gatto che si morde in realtà è strettamente legata alla zona del corpo in cui il felino sfoga questa sua pulsione irrefrenabile. Se si tratta delle zampe la causa potrebbe essere un dolore o una ferita, se si tratta della coda avrà un altro significato e così via. Vediamo dove il gatto si morde e perché.

Il gatto si morde
(Foto AdobeStock)

Le zampe

Essendo gli arti più esposti al pericolo, è facile che siano le prime a ferirsi: quando il gatto ha dolore alle zampe è probabile che stia sempre lì a toccarsele col muso e a mordersele. D’altra parte il detto ‘La lingua batte dove il dente duole’ vale per tutti, anche per il nostro amato felino domestico!

Può anche essere un fastidio interno che gli provoca bruciore, che il micio cerca di alleviare con la bocca; oppure potrebbe tentare di togliere via un corpo estraneo che è rimasto incastrato.

La coda

Il micio che insegue la sua coda è un evento molto comune: d’altra parte cosa stimola di più un predatore di un oggetto che si muove proprio sotto ai suoi occhi? Poco importa se quella cosa è attaccata al suo corpo! Ovviamente le cause possono essere anche diverse, come ad esempio:

  • disagio interiore (stress nel gatto),
  • noia,
  • è un comportamento stereotipato,
  • gli fa male e vuole alleviare il dolore,
  • vuole essere al centro dell’attenzione.

La lingua

Solitamente è il dolore alla bocca e al suo interno che lo induce a mordersi. Potrebbe anche essere un fastidio alle gengive o ai denti e l’unico modo per provare sollievo è: mordersi.

Le malattie della bocca del gatto possono essere causate da carie e più di frequente da tartaro: ogni rischio può essere scongiurato con una corretta e costante igiene orale, oppure offrendo al micio la possibilità di pulirsi i denti da eventuali residui di cibo anche masticando della buona erba gatta.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto morde e dà calci: quando e perché lo fa, e cosa fare per evitarlo

Il gatto si morde da solo: prevenzione e rimedi

Dopo aver capito le cause dei morsi del gatto, è opportuno capire in che modo possiamo evitare che la cosa si ripeta e a discapito della sua stessa incolumità. Se il motivo è un problema fisico, la cosa migliore è portarlo dal veterinario e sottoporlo a una visita specialistica.

Micio si morde la zampa
(Foto AdobeStock)

Se invece il fattore principale del suo mordersi è la noia, dobbiamo cercare di trovargli una valida alternativa, un passatempo o una compagnia che riempia la sua giornata e la renda diversa. Sebbene il gatto sia tra gli animali che più amano la routine, di certo saprà apprezzare un diversivo piacevole una volta ogni tanto.

Infine prestiamo attenzione non solo alla cura e all’igiene del micio, ma anche allo stato fisico di zampe e arti: se notiamo ferite, corpi estranei, lacerazioni provvediamo immediatamente a curarle e disinfettarle prima che possano sfociare in infezioni più gravi.

Francesca Ciardiello