Home Gatti Salute dei Gatti Malattie della bocca del gatto: sintomi, cause e come guarirla

Malattie della bocca del gatto: sintomi, cause e come guarirla

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:24
CONDIVIDI

Chi resiste al musetto del micio? Eppure anche questa parte del suo corpo può ammalarsi: quali sono le malattie della bocca del gatto e come guarirle.

Malattie della bocca del gatto
Malattie della bocca del gatto: quali sono, sintomi e rimedi (Foto Pixabay)

Piccola o grande che sia, la bocca del gatto non serve solo per mangiare: è il mezzo attraverso il quale il micio riesce ad esplorare il mondo e ciò che lo circonda, a giocare e soprattutto a fare quello per cui è nato: cacciare. Infatti quando la sua bocca si ammala è come se il micio perdesse uno strumento fondamentale per la sua vita. Si annoierebbe e potrebbe anche deprimersi proprio perché non sa come ‘assaggiare’ il mondo che lo circonda. Vediamo quali sono le principali malattie della bocca del gatto e quali sono i rimedi migliori per guarirle.

Potrebbe interessarti anche: Il gatto quando annusa qualcosa apre la bocca: ecco perché

Malattie della bocca del gatto: sintomi

Micio
Micio con la bocca aperta (Foto Pixabay)

Di cosa può ammalarsi la bocca di un micio? Pensiamo che comunque, essendo il suo principale strumento di esplorazione, potrebbe facilmente venire a contatto con sporcizia, carcasse di animali putridi etc.. Insomma bisogna stare attenti che non entri in contatto con tutte le cose che potrebbero far sorgere infezioni e malattie. A rischio sono: il cavo orale, i denti e le gengive. Ecco quali sono i sintomi da notare delle malattie che li colpiscono maggiormente e con più frequenza.

  • Difficoltà di masticazione,
  • inappetenza,
  • dimagrimento eccessivo ed anoressia,
  • escrescenze interne,
  • salivazione eccessiva,
  • secchezza della bocca,
  • alitosi,
  • spossatezza.

Potrebbe interessarti anche: Malattie estive del gatto: le principali patologie del felino

Malattie della bocca del gatto: quali sono

Malattie della bocca del gatto
Malattie della bocca del gatto: come riconoscere quelle principali (Foto Pixabay)

Le malattie che colpiscono la bocca del micio possono essere molto fastidiose e dolorose e, per giunta, possono avere gravi conseguenze sul suo stato di salute. In seguito vedremo come prevenirle, ma per ora facciamo una rapida ‘carrellata’ delle principali patologie che possono colpire il nostro amato felino domestico.

  • Tartaro: che la bocca del micio sia piena di batteri, è un fatto del tutto normale (Leggi qui: 7 Problemi comuni dei denti del gatto: quali sono e cosa fare). Quando essi si uniscono a residui di cibo e altro, formano la placca dentale, che può peggiorare e sfociare in tartaro. per eliminarlo basterà una corretta igiene orale e l’utilizzo di oggetti e snack specifici per i denti.
  • Gengivite: si tratta di un’infiammazione delle gengive, causata dal tartaro (Leggi qui: Gengivite nel gatto vediamo le cause, i sintomi e i rimedi). Sono i batteri ad infiammare le gengive e devono essere curati con gli antibiotici. I sintomi evidenti saranno: sanguinamento, prurito, rossore e infiammazione della parte.
  • Periodontite: quando l’infezione raggiunge i denti, allora la malattia non sarà più curabile. Il problema principale paradossalmente non sarà solo dei denti (che potrebbero essere estratti) ma dal pus che esce dalle gengive e che potrebbe essere ingerito dal felino. Questa sostanza infatti andrà ad intaccare vari organi interni, come i reni, il fegato e anche il cuore.
  • Riassorbimento dentale: ovvero la parte che ricopre il dente si consuma fino a lasciarlo scoperto e fragile. Spesso infatti il dente si spezza o cade, e ciò impedisce al gatto di mangiare correttamente e di sbavare con frequenza (Leggi qui: Il gatto sbava: tutte le cause possibili della ipersalivazione). Se il veterinario non ritiene necessaria l’estrazione del dente, potrebbe prescrivere alcuni antibiotici.
  • Stomatite: è la mucosa della bocca ad infiammarsi a causa della presenza di batteri (Leggi qui: Stomatite nel gatto cause, sintomi e rimedi). I sintomi sono: arrossamento, salivazione eccessiva e irritazione dei tessuti. Le razze di gatti che ne soffrono maggiormente sono: Abissino, Burmese, Maine Coon, Persiano e Siamese.
  • Carcinoma: è il tumore delle mucose della bocca. Si presenta con escrescenze, ulcere e desquamazione dei tessuti. Spesso è necessaria una radioterapia per curarla, ma le metastasi potrebbero estendersi facilmente anche ad altre zone circostanti che non è sempre possibile operare.
  • Assorbimento dello smalto: si tratta di una patologia per la quale il micio ingoia parti dello smalto dei suoi stessi denti. Di certo i denti appariranno diversi dal solito, magari con delle macchie rosse sui tessuti.

Igiene e prevenzione orale nel micio

Gatto
Gatto (Foto Pixabay)

La corretta igiene orale del nostro amato felino è fondamentale per evitare l’insorgere di queste terribili malattie della bocca che, come abbiamo visto, non colpiscono solo la bocca. Non si tratta solo di spazzolare bene i denti, ma anche di utilizzare prodotti adeguati a questo scopo come spazzolini e dentifrici, almeno una volta alla settimana (Leggi qui: Cura dentale del gatto: 7 consigli utili per la pulizia dei denti del felino). E’ importante che il gatto non beva mai acqua putrida e sporca, che può contenere batteri. In commercio esistono giochi, snack e oggetti che possono aiutare il gatto a tenere i denti forti e puliti.

Lo stesso veterinario potrebbe consigliare l’uso di vitamine da somministrare al gatto per rendere più forti ossa e denti. Proprio al medico spetterà fare visite alla bocca per escludere l’insorgere di queste malattie.

Francesca Ciardiello