Home Gatti Gatto troppo sedentario: motivi e consigli per stimolare il felino all’esercizio fisico

Gatto troppo sedentario: motivi e consigli per stimolare il felino all’esercizio fisico

Anche il gatto può essere troppo sedentario. I motivi possono essere diversi: scopriamo di quali si tratta e come porvi rimedio.

Gatto troppo sedentario
(Foto Adobe Stock)

La sedentarietà è un male dei nostri tempi, ma non è esclusivo del mondo dell’essere umano. Anche il gatto, infatti, può essere troppo sedentario; uno stile di vita non auspicabile, dietro al quale possono nascondersi diversi motivi. I rimedi, per fortuna, non mancano; vediamo come invogliare il felino ad uno stile di vita più attivo.

Gatto troppo sedentario: un pericolo da non sottovalutare

Fare sufficiente esercizio fisico giornaliero: è uno dei mantra da rispettare per mantenersi in buona salute per lungo tempo. E questo non vale solo per gli esseri umani. Anche i nostri amici a quattro zampe devono fare sufficiente movimento; e non sempre è così.

Gatti che non sopportano il calore
(Foto Pexels)

Nella seconda metà del Novecento l’obesità, quasi come specchio della società, si è diffusa sempre di più come malattia comune del nostro tempo; una malattia silenziosa, con effetti devastanti a lungo termine. Gli animali che ci sono accanto, seppur in bassa percentuale, non ne sono stati esenti.

Un inadeguato regime alimentare è il primo argomento contro cui puntare il dito; il mancato o insufficiente esercizio fisico il secondo. Parliamo di sedentarietà: troppe persone oggigiorno sono sedentarie. In una società che corre sempre più veloce, un vero e proprio paradosso.

Perfino il gatto può essere troppo sedentario. Certo, detta in questi termini, potrebbe scapparci qualche sorriso. Ma è uno stile di vita che non va assolutamente incoraggiato, anzi; occorre porvi rimedio nel più breve tempo possibile.

I rischi maggiori sono quelli derivanti dalle patologie correlate all’aumento di peso: l’obesità nel gatto porterà, a lungo termine, disturbi di varia natura.

Potrebbe interessarti anche: Esercizio fisico per il gatto da interno: cinque semplici modi per farlo

Cause e rimedi

Per evitare che il gatto diventi troppo sedentario, occorre prima di tutto comprenderne la causa.

L'avvelenamento nel gatto
(Foto Unsplash)

Non sempre, infatti, l’inattività del felino è riconducibile allo stesso motivo. È un’operazione fondamentale; d’altronde i rimedi corrono parallelamente alle cause che hanno dato luogo al disturbo.

Potrebbe interessarti anche: Come far giocare il gatto pigro: dritte e consigli da conoscere

Ecco quali sono quelle più comuni:

  • Ambiente non stimolante: il gatto, si sa, è un animale estremamente curioso, molto intelligente, sempre impegnato in nuove esplorazioni. Certo, molti felini si ritrovano ad essere chiusi, giocoforza, in un appartamento. La situazione ideale sarebbe quella di poter accedere ad uno spazio esterno messo in sicurezza. Ma non sempre è possibile. E allora, in tali casi, dobbiamo fare in modo di rendere l’ambiente interno sufficiente stimolante. Perché se il nostro amico a quattro zampe finisce con l’annoiarsi, sarà meno invogliato a muoversi e a prendere peso. E ne risentirà anche psicologicamente. È fondamentale dunque pensare seriamente all’arricchimento ambientale per il gatto;
  • Rapporti: le relazioni del felino con gli altri componenti della famiglia (umani e non) sono altrettanto importanti. Il gatto potrebbe soffrire la solitudine; oppure, al contrario potrebbe non andare d’accordo con un altro felino o con il cane di casa. Se abbiamo in casa due gatti dominanti potrebbero sorgere dei problemi: la competizione per cibo e spazio potrebbe indurre il gatto ad un forte stress, che, tra le altre cose, potrebbe inibirlo dal fare un sufficiente moto giornaliero. Insomma, prima di adottare un animale è bene ponderare tutti i pro e i contro;
  • Abitudine: non sempre è sufficiente l’arricchimento ambientale. Se il gatto è stato abituato fin da cucciolo ad uscire all’esterno potrebbe non accettare di rimanere confinato all’interno di un appartamento, e con il tempo finirà per soffrirne. Come detto, in molti casi non si ha a disposizione uno spazio esterno messo in sicurezza. Non rimane dunque che tentare una sorta di compromesso: si può provare a fare delle uscite quotidiane, in un’area verde, tenendo il gatto al guinzaglio;
  • Pigrizia: un gatto potrebbe essere troppo sedentario perché semplicemente…pigro. D’altronde, alla natura non si comanda. In questo caso non possiamo che prendere atto della cosa, e mettere una pezza con l’alimentazione. Certo, questo non significa che non lo si debba invogliare a fare esercizio fisico, ma sarà meno semplice ottenere i risultati attesi.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

A. S.