Home Gatti Salute dei Gatti Obesità nel gatto: i rischi, le cause e i sintomi da non...

Obesità nel gatto: i rischi, le cause e i sintomi da non sottovalutare

CONDIVIDI

L’obesità del gatto è un pericolo per la salute: se hai un micio in casa, devi conoscere i rischi, ma anche le cause e i sintomi da non sottovalutare nei gatti obesi.

obesità gatto
Patologie e rischi dell’obesità nel gatto (Pixabay)

L’obesità è una patologia molto pericolosa che colpisce quasi la metà dei cani e gatti domestici: causa scatentante di moltissime malattie e problemi correlati, mette a rischio soprattutto i gatti che tendenzialmente sono più pigri e rischiano di ingrassare più facilmente.

Abbiamo approfondito in un altro articolo il tema dell’alimentazione e degli esercizi più adatti alla cura del gatto obeso, mentre qui ci occupiamo di quelle che possono essere le cause, i sintomi e i rischi correlati all’obesità nei gatti.

Gatti e obesità: quali sono le cause e i rischi correlati?

gatto obeso
Gatto obeso (Pixabay)

I gatti obesi sono quelli il cui sovrappeso supera del 20% il peso corporeo ideale: problema molto diffuso tra i felini domestici adulti, in particolare di età compresa tra i 5 e gli 11 anni, l’obesità è una patologia da prevenire e curare in maniera più tempestiva possibile.

Le cause di obesità nei gatti

Anche se non esistono delle cause specifiche predeterminate per lo sviluppo di una condizione patologica di obesità nei felini, ci sono alcuni fattori che rendono l’animale predisposto al problema:

– Sesso ed età: i gatti maschi, soprattutto se castrati, tendono a diventare più facilmente obesi. Allo stesso modo, man mano che il gatto invecchia il rischio di obesità aumenta: la prevenzione deve iniziare già al compimento dei due anni.

– Razza: escludendo la razza Max, particolarmente predisposta all’obesità, i gatti comuni non di razza hanno il doppio delle probabilità di diventare obesi.

– Fattori ambientali: se un gatto convive nella stessa casa con altri animali o se è abituato a uscire fuori casa durante la giornata rischia meno di diventare obeso.

– Alimentazione e attività fisica: proprio come accade per gli esseri umani, i gatti che seguono un’alimentazione sana ed equilibrata e fanno esercizio fisico mantengono più facilmente il peso forma.

– Malattie e problemi endocrini: ci sono patologie come l’ipotiroidismo che possono aumentare il rischio obesità nel gatto. Stesso discorso per gli anticoncezionali chimici, che rendono i gatti sterilizzati più predisposti ad aumentare di peso.

– Comportamento del padrone: a volte, anche se amiamo alla follia il nostro gatto, facciamo degli errori involontari che possono incidere negativamente sul suo peso forma: lasciare troppo cibo a disposizione nella ciotola, offrire troppi snack e bocconcini, trascurare il gioco e il movimento.

obesità gatto
Gatto obeso

Rischi e patologie associate all’obesità del gatto

Il pericolo maggiore dell’obesità felina sta nelle malattie, nei disturbi e nei problemi di salute ad essa correlati. Ecco un elenco dei maggiori rischi che corre il gatto affetto da obesità:

1. Malattie cardiache e cardiovascolari > tra le più frequenti cause di decesso sia tra gli umani che tra gli animali, i problemi cardiaci e le malattie cardiovascolari sono molto più frequenti in gatti obesi o in sovrappeso.

2. Più stress > lo stress nei gatti è un problema molto grave, che influisce su tutto il suo benessere a 360°. L’obesità è una causa di stress cronico, che influisce sulla salute e le aspettative di vita feline.

3. Problemi articolari > un peso eccessivo sulle zampe può causare problemi di zoppia o artrire nei gatti: le articolazioni, infatti, sono costrette a sopportare un carico troppo pesante.

4. Problemi repiratori > quando i gatti accumulano grasso a livello addominale, il diaframma viene spinto in alto e restringe la capacità di espansione dei polmoni: si rischiano così difficoltà respiratorie che aumentano nelle razze di gatti brachicefali, come il Persiano.

5. Diabete mellito > in realtà, il diabete nei gatti è frequente anche soltanto con una condizione di contrappeso: i gatti obesi sono però ancora più a rischio di sviluppare un’insulino resistenza.

6. Complicazioni mediche > se un gatto obeso ha bisogno di sottoporsi a un intervento chirurgico, ha maggiori probabilità di intercorrere in complicazioni mediche anche per procedure semplici come la sterilizzazione felina.

7. Malattie della pelle > secondo alcuni studi, esiste una correlazione tra l’obesità e le malattie della pelle dei gatti: probabilmente, questo rischio è legato alle difficoltà nell’auto-toelettatura dovute proprio al sovrappeso.

8. Meno attività fisica, più caldo > proprio come accade per i cani obesi, anche i gatti che pesano troppo tendono ad affaticarsi maggiormente e a soffrire di più il caldo: non dimenticate di stimolare il vostro amico felino a fare esercizio fisico, con giochi adatti a lui.

9. Difficoltà nel parto > una gatta obesa o in sovrappeso può riscchiare dei problemi associati al parto di vario genere, che rendono difficoltosa la nascita dei gattini. Se l’obesità è molto grave, il veterinario potrebbe suggerire un’interruzione di gravidanza.

Potrebbe interessarti anche >>> Il gatto beve molto: ecco perché il tuo micio ha sempre sete

C.B.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI