Home Gatti I poteri del gatto sulla salute dell’uomo: dai reumatismi alle energie negative

I poteri del gatto sulla salute dell’uomo: dai reumatismi alle energie negative

CONDIVIDI

I poteri del gatto

gattomistero

Elevato a divinità, la Dea Bast, simbolo della femminilità e della sensibilità. Il gatto è una creatura che attraverso i secoli ha sempre affascinato per il suo comportamento misterioso e sensuale, tanto che veniva venerato nelle culture antiche.

Il suo essere ha conquistato l’immaginario collettivo e nel regno dei miti e delle superstizioni legato agli animali è stato investito di poteri magici e soprannaturali, affiancando molto spesso l’immagine del gatto nero a quella delle streghe. Nel mondo contemporaneo persistono leggende riguardo ai gatti, la cui energia viene trasformata in qualcosa di benefico per gli umani. Tuttavia, non si tratta di mere leggende. Infatti, alcune ricerche contemporanee condotte da scienziati, stanno dimostrando come i gatti hanno determinate qualità che agiscono sull’uomo.

Fusa del gatto contro i reumatismi

fusagatto1Molti non lo sanno, ma alcune ricerche si sono concentrate ad analizzare gli effetti terapeutici delle fusa dei gatti che vibrano tra i 25 e i 50 hertz, la stessa frequenza che viene utilizzata in ortopedia.

Non a caso è stato evidenziato l’apporto benefico delle fusa, attraverso le vibrazioni che contribuiscono a ridurre il dolore dei reumatismi.

Così come, per le persone  che soffrono di pressione alta, i ricercatori hanno scoperto che accarezzare un gatto  aiuta a rallentare il ritmo cardiaco. In tal senso, Véronique Aiache autrice del libro La terapia delle fusa ha sostenuto che “sapevamo che accarezzare un gatto fa abbassare la pressione arteriosa e il ritmo cardiaco. Avevamo constatato anche che le fusa del gatto hanno un effetto calmante sul bambino che si muove nel ventre della madre. Studi più recenti rivelano che le fusa faciliterebbero inoltre la guarigione di disturbi osteoarticolari, muscolari, tendinei e respiratori”.

Infine, il felino domestico sarebbe un ottimo rimedio per combattere stress, ansia e depressione,rivelandosi un sonnifero naturale molto potente! Non a caso, si sta diffondendo la moda dei locali con i gatti, dai bar (clicca qui), alle biblioteche (clicca qui), a quella dei gatti in ufficio, dove clienti e impiegati possono rilassarsi in compagnia di questi affascinanti creature pelose.

 

L’energia positiva dei gatti

GATTOENEGIPer i più scettici, parlare d’energie può essere un discorso che attinge all’immaginario fantascientifico. Eppure, ogni elemento presente sul nostro pianeta contiene dell’energia collegata alla materia.

E così, i miti, le allegorie e le favole, diventano lentamente più reali. La cultura orientale si basa sul concetto di  prana, “il respiro vitale” e su quello dell’energia sottile presente nella realtà. In quest’ottica, il gatto sarebbe fonte di energia positiva in quanto assorbe quella negativa e la purifica.

Un terapeuta ed esperto di energie sottili, Loris Castagnoli, è convinto che i gatti ci proteggono: “Proprio come i cani, che sono i nostri guardiani nel mondo fisico e darebbero la loro vita per salvarci, i gatti sono i nostri protettori dell’energia spirituale e farebbero di tutto per proteggerci quando la nostra energia si abbassa. Quando siamo svegli, il gatto ripulisce la nostra casa dalle energie intruse.Quando dormiamo, filtra e trasforma quest’energia. Spesso il gatto cerca e guarda nel nulla… vede le cose che noi non vediamo. Spesso, il gatto che va in una casa che non conosce inizia a miagolare, non lo fa solo per attirare l’attenzione, è una sorta di avvertimento che sta dando: sente che la qualità di energia deve migliorare in quel posto”.

Secondo gli esperti di energie, i gatti accompagnerebbero anche l’uomo  durante i suoi viaggi astrali (ovvero quanto durante il sonno, il corpo astrale -energetico-si stacca da quello fisico. In questo modo, il gatto si prende cura dell’uomo, proteggendolo da energie spirituali indesiderate mentre dormiamo. Ecco perché amano dormire con il padrone.

Caroline Connor sostiene addirittura che quando in una casa ci sono tanti componenti di una famiglia è sempre meglio avere più di un gatto per evitare un sovraccarico delle negatività.