Home Gatti Perché gli antichi Egizi adoravano così tanto i gatti?

Perché gli antichi Egizi adoravano così tanto i gatti?

CONDIVIDI

 

micio

Vi siete mai chiesti come mai gli antichi Egizi adorassero così tanto i gatti? La risposta più suggestiva sta nel fatto che questi felini rivestivano per quel popolo il ruolo di guardiani dei morti. La loro presenza faceva si che le anime dei defunti non potessero tornare nel nostro mondo una volta oltrepassata la fatidica soglia, ed inoltre fungevano da “amuleti” viventi contro gli spiriti maligni e le divinità negative come Seth. Questa credenza sarebbe nata dai comportamenti suggestivi tipici dei gatti, per i quali a volte stanno fermi a guardare un punto fisso anche se in apparenza non sembra esserci nulla, cosa che veniva interpretata dagli Egizi come l’aver percepito una qualche entità invisibile. Del resto il rapporto degli Egizi con l’aldilà è notoriamente molto forte.

Ed inoltre pensavano che i gatti riuscissero a trattenere nei loro occhi la luce raccolta durante il giorno per poter vedere al buio. Proprio gli occhi dei gatti sono stati un’altra fonte di suggestione per la mitologia egizia, mentre scientificamente la loro particolarità viene spiegata con il fatto che la retina è più ricca di ricettori della luce adatti alla visione notturna rispetto all’uomo, una caratteristica che serve ai gatti per poter cacciare anche al tramonto o all’alba in condizioni di scarsa luminosità.

Ai gatti basta generalmente un sesto della luce necessaria invece all’uomo per poter vedere. In merito alla loro importanza, erano si considerati i custodi del mondo dei morti ma c’è anche una spiegazione più pratica sul perché fossero tenuti in grande considerazione all’ombra delle Piramidi: semplicemente i gatti tenevano lontani i topi dai granai. Inoltre anche le loro caratteristiche fusa venivano interpretate come un qualcosa di benevolo, difatti ai giorni nostri alcuni studi hanno riscontrato che accarezzare i gatti aiuterebbe a rallentare il ritmo cardiaco ed apporterebbero altri benefici.