Home Curiosita È più potente l’olfatto o l’udito del gatto? I due sensi del...

È più potente l’olfatto o l’udito del gatto? I due sensi del felino a confronto

Ti sei mai chiesto quale sia, tra l’udito e l’olfatto, il senso più potente del gatto? Ecco il confronto tra i due “superpoteri” del felino più amato del mondo.

È più potente l'olfatto o l'udito del gatto?
(Foto Adobe Stock)

Udito od olfatto che sia, in fatto di sensi non possiamo minimamente competere con i nostri amici animali, che hanno dei veri e propri “superpoteri”. Ma in quali di questi eccellono? In particolare, nel gatto, è più potente il senso dell’olfatto o quello dell’udito? Scopriamolo insieme in questo articolo.

L’olfatto del gatto

Non si può non parlare di olfatto senza pensare al cane; indubbiamente, quando si parla di eccellenza nell’utilizzo di tale senso, non può che tornare alla mente Fido.

Piante velenose per il gatto (Foto Adobe Stock)
(Foto Adobe Stock)

La fama è più che meritata, e l’essere umano ha messo a frutto questa straordinaria capacità del cane in varie attività: si pensi alla figura del cane poliziotto, ed in particolare a quella del cane antidroga.

Sì, ma l’olfatto del gatto? Non raggiungerà i livelli di quello canino, ma anche il felino più amato del mondo può vantare un gran naso. Basti pensare che nell’organo della respirazione del gatto vi sono circa 200 milioni di cellulare olfattive (“solo” 40 volte più numerose delle nostre).

Non a caso ha un olfatto decisamente più potente del nostro: sarà anche per questo che il gatto è particolarmente schizzinoso quando gli presentiamo il cibo?

Potrebbe interessarti anche: Olfatto canino: fino a che distanza il cane può sentire un odore?

L’udito del felino

Se l’olfatto del gatto è un prodigio, l’udito non è da meno.

particolare di un orecchio
(Foto Pixabay)

Inutile dire che anche nell’arte dell'”ascolto” il piccolo felino ci surclassa. Ma diamo voce alle cifre: le orecchie del gatto sono in grado di percepire gli ultrasuoni fino a 100.000 Hz. Non vi dice niente questo numero? Il confronto con le nostre capacità vi schiarirà le idee: noi arriviamo a malapena a 17.000 Hz. Della serie “ci sono cose che voi umani non udirete mai”.

Galeotta fu la caccia: ebbene sì, se l’udito del gatto è così sviluppato è perché si tratta di una capacità necessaria al piccolo felino per sopravvivere in natura. Le sue piccole orecchie mobili fanno il resto, facilitando la captazione di ogni piccolissimo movimento delle prede, svelando la loro presenza nei dintorni.

Certo, anche i superpoteri hanno i loro inconvenienti: pensate a quanto possa essere nocivo per l’orecchio del gatto ciò che dà fastidio al nostro.

Potrebbe interessarti anche: I cinque sensi nel gatto e come funzionano

È più potente l’olfatto o l’udito del gatto?

Ma tra i due sensi, qual è quello più sviluppato?

Olfatto del gatto
(Foto Pixabay)

In realtà è difficile fare un confronto, dato che il felino raggiunge l’eccellenza sia per ciò che concerne l’olfatto, sia per quanto riguarda l’udito. Ed entrambe sono due abilità fondamentali per la sopravvivenza dell’animale, essendo entrambe indispensabili per la caccia.

Tuttavia, propendiamo per il primo: l’olfatto è il principale mezzo di conoscenza del mondo per il gatto, nonché uno strumento insostituibile di comunicazione.

È proprio con l’olfatto che riconosce i suoi simili e la sua famiglia umana; ed è sempre con esso che marca il territorio, comunica notizie sul suo stato di salute e la disponibilità all’accoppiamento, sfruttando l’organo di Jacobson felino.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio Scaramozza