Home Gatti Profumo per gatti: quali aromi naturali scegliere per il nostro amico a...

Profumo per gatti: quali aromi naturali scegliere per il nostro amico a quattro zampe

In commercio è disponibile anche il profumo per gatti: ma è davvero indispensabile questo prodotto? E se sì, come scegliere quello giusto?

Profumo per gatti
(Foto Adobe Stock)

Ebbene sì, nei negozi specializzati per animali è possibile trovare anche il profumo per gatti. D’altronde la gamma di prodotti pensati per i nostri amici a quattro zampe è sempre più ampia. Un segno positivo dei tempi che cambiano: il concetto di famiglia, oramai, annovera a tutti gli effetti anche i pelosetti. Ecco dunque una breve guida per scegliere il prodotto più adatto al nostro amico a quattro zampe.

Profumo per gatti: è davvero utile?

Rispetto agli esseri umani i gatti sono decisamente più sensibili agli odori; d’altronde, il felino è dotato di straordinarie capacità olfattive. Eppure sembriamo proprio noi quelli a soffrire maggiormente le fragranze che non gradiamo. Insomma, i cattivi odori non li sopportiamo proprio.

Deodorante per gatti fai da te
(Foto Adobe Stock)

E a volte, in questa bistrattata categoria, annoveriamo proprio l’odore dei nostri amici a quattro zampe. Le cause possono essere diverse, certo: una semplice pioggia, che altera temporaneamente l’odore dell’animale, o l’effetto dell’assunzione di farmaci, o ancora una cattiva alimentazione.

Fatto sta che se il gatto ha un cattivo odore, è necessario intervenire, o quanto meno accertarsi della causa, che potrebbe nascondere un problema serio. Certo, sarà necessario capire l’origine del disagio ed intervenire alla radice per eliminarlo; ma nel frattempo potremmo fare uso di un profumo per gatti.

Ma è davvero necessario?

Non esiste una risposta univoca. Il prodotto va evitato, se possibile. Come sappiamo, per gli animali il principale mezzo di riconoscimento è proprio l’odore; la sua alterazione potrebbe incidere non poco sulla vita sociale e sullo stato di salute dell’animale.

È altresì chiaro che vanno tutelate anche le basilari esigenze di igiene, specie laddove il nostro amico a quattro zampe viva in casa con noi; e laddove l’odore diventi insopportabile, che potrebbe rivelarsi necessario ricorrere al profumo per gatti.

Potrebbe interessarti anche: Come dare l’erba gatta al gatto: dosi, quantità e rischi sul micio

Come scegliere quello giusto

Una volta stabilito che è necessario comprare il prodotto, occorre capire come scegliere quello giusto per il nostro amico a quattro zampe. La scelta non è particolarmente difficile; vi sono poche piccole regole da seguire per acquistare un buon prodotto.

Deodorante per gatti
(Foto Adobe Stock)

Prima di tutto, occorre sempre optare per un profumo apposito per gatti, che, come facilmente intuibile, è del tutto privo di alcool. Mai e poi mai applicare sul felino un prodotto pensato per l’uso umano.

Potrebbe interessarti anche: Collirio per gatti: cos’è, a cosa serve e quando utilizzarlo

Vanno privilegiate gli aromi naturali preferiti dal gatto, quali l’erba gatta, la lavanda il basilico, la menta, il timo, l’ulivo; per altro è anche possibile, sempre tenendo conto di tale elenco, produrre un deodorante per gatti fai da te.

Anche la fase dell’applicazione ha la sua importanza, in quanto l’animale potrebbe spaventarsi. Pertanto il prodotto va spruzzato sempre ad una distanza “di sicurezza”, almeno 20-30 centimetri dal manto, e mai in corrispondenza di occhi e bocca.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.