Home Gatti Razze di gatti American Curl: carattere, origini, salute, cuccioli, prezzo

American Curl: carattere, origini, salute, cuccioli, prezzo

Scheda completa sull’American Curl: ecco tutto quello che c’è da sapere su questa razza di gatto dalle orecchie arricciate.

american curl
(Foto Adobe Stock)

Dalle orecchie ricciolute e curvate all’indietro, l’American Curl è un micio che serba numerose sorprese per tutti gli amanti dei felini che sapranno apprezzarne non solo l’aspetto peculiare, ma anche il carattere affascinante. Scopriamo insieme tutto sul conto di questo splendido gatto.

Informazioni generali sulla razza

Signori e signore, ecco a voi l’American Curl. Iniziamo le presentazioni con una paronamica generale che riguarda questa razza.

american curl
(Foto Adobe Stock)
  • Soprannome: Peter Pan felino
  • Origine: Stati Uniti
  • Vita media: 13-15 anni
  • Dimensioni: medie
  • Peso: 2-5 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: sì
  • Tendenza ad ingrassare: sì
  • Tendenza a miagolare: no
  • Tendenza a soffrire la solitudine: no
  • Clima: si adatta bene a ogni tipo di clima
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un American Curl

Stai pensando di adottare un American Curl e vuoi sapere qual è il prezzo per un esemplare di questa razza? Il costo di questo gatto dipende da caratteristiche specifiche come sesso, età ed allevamento cui ci si rivolge.

In generale, la cifra di acquisto si aggira tra i 700 e i 110 euro. Per quanto riguarda le spese di mantenimento, invece, si assestano intorno ai 40 euro al mese.

Habitat e stile di vita ideale

L’American Curl è un micio da appartamento che necessita di essere circondato da un ambiente stimolante ed interattivo.

L’ideale sarebbe mettere a disposizione del gatto un’area all’aperto, adeguatamente recintata e posta in sicurezza, dove il felino possa correre, saltare e scatenarsi.

Se, tuttavia, non si dispone di un giardino o di un terrazzo, basterà progettare un arricchimento ambientale per il quattro zampe, provvisto di giochi e attività che non lo facciano mai annoiare.

American Curl: origini e storia della razza

Da dove viene l’American Curl e quali tappe hanno caratterizzato la storia di questa razza? La risposta alla domanda in questo paragrafo.

american curl
(Foto Adobe Stock)

Come si evince facilmente dal nome, questo quattro zampe proviene dagli Stati Uniti. Le sue origini risalgono all’inizio degli anni ’80, quando venne alla luce una simpatica micia che presentava la caratteristica forma delle orecchie di questa razza.

A cosa è dovuta tale peculiarità? Si tratta di una mutazione del tutto spontanea, che la gatta trasmise a due mici della sua cucciolata.

Esposti ad un’esibizione felina a Palm Sprigs, questi felini ottennero così tanto successo che la razza fu ufficialmente registrata nel 1985.

Aspetto e caratteristiche fisiche

La prima peculiarità dell’American Curl che colpisce tutti gli amanti dei felini è rappresentata dalle orecchie di questo micio. Vediamo cos’altro sapere sull’aspetto di questa razza.

american curl
(Foto Adobe Stock)

Corpo

L’American Curl è un felino di taglia media, il cui peso è compreso tra i 2 e i 5 kg, per una lunghezza che va dai 30 ai 40 cm.

La sua corporatura è snella, ben proporzionata e dalla muscolatura non eccessivamente pronunciata.

Testa

La testa degli esemplari di questa razza appare leggermente affusolata. Gli occhi, ovali nella parte superiore e dalla forma arrotondata in basso, possono assumere diverse colorazioni, tra cui il blu, l’oro, il verde, il giallo e l’acqua marina.

Sul capo dell’American Curl fanno capolino le sue inconfondibili orecchie arrotolate e inclinate all’indietro di circa 90 gradi.

Manto

Il manto dell’American Curl può essere lungo o corto, a seconda della variante Longhair o Shorthair.

Per quanto riguarda le colorazioni del pelo, sono molteplici: bianco, cioccolato, blu, cannella… ogni cromia è accettata dallo standard di questa razza.

I motivi del mantello riconosciuti, invece, sono ben distinti: tigrato, bicolore, tricolore, seppia e solido.

Zampe

Le zampe dell’American Curl sono di media lunghezza e appaiono ben proporzionate rispetto al resto del suo corpo.

Carattere dell’American Curl

Oltre al suo magnifico aspetto, l’American Curl conquista i cuori degli esseri umani grazie a un’indole affettuosa e irresistibile.

american curl
(Foto Adobe Stock)

Infatti, si tratta di un micio estremamente affettuoso e amante delle coccole. Un’ulteriore caratteristica vincente di questo quattro zampe? La sua incredibile vivacità.

Sempre pronto a giocare e a divertirsi, l’American Curl è un vero e proprio uragano di gioia e simpatia. Infine, un tratto distintivo della razza sono la curiosità e l’intelligenza.

Dotati di spiccato spirito di adattamento, ha bisogno di essere stimolato con giochi e attività all’altezza della sua incredibile perspicacia felina.

Compatibilità con bambini e altri animali

Questo micio è un perfetto compagno di giochi per i più piccoli. Socievole, allegro e inarrestabile, non si tirerà mai indietro di fronte a una sessione di svago e divertimento.

Per quanto riguarda la convivenza con altri animali, l’American Curl tende ad andare d’accordo sia con i cani che con i gatti.

Naturalmente, è fondamentale che i pelosetti siano adeguatamente socializzati e ognuno disponga di spazi ad hoc in cui sentirsi protetto e al sicuro.

Salute e cura dell’American Curl

Conoscere tutto quello che c’è da sapere sulla salute dell’American Curl è fondamentale per fare in modo che la vita del nostro amico a quattro zampe sia lunga e serena.

peter pan
(Foto Adobe Stock)

Tendenzialmente, si tratta di un micio longevo. La durata della sua vita media, infatti, è compresa tra i 13 e i 15 anni.

Gli esemplari di questa razza sono forti, robusti e tendono a godere di buona salute. Per questo, non ci sono specifiche patologie di natura ereditaria cui risultano maggiormente predisposti.

Tuttavia, occorre prestare attenzione alle malattie più comuni nei gatti, che il proprio amico a quattro zampe potrebbe contrarre. Tra queste rientrano:

  • Sindrome di immunodeficienza felina;
  • Congiuntivite;
  • Otite;
  • Toxoplasmosi;
  • Leucemia felina;
  • Parodontite;
  • Rogna;
  • Micosi.

Per tale ragione, la cura e l’igiene del micio sono fondamentali. Quali accortezze riservare a questo gatto? Fondamentale è la spazzolatura del pelo, con una frequenza di almeno una volta a settimana.

Non meno importante è la pulizia di occhi, denti e orecchie, avendo la premura di utilizzare detergenti appositi per il micio.

Alimentazione ideale

Cosa dare da mangiare all’American Curl per fare in modo che questo micio sia sempre forte e in salute? Ecco l’alimentazione ideale degli esemplari di questa razza.

peter pan
(Foto Adobe Stock)

Trattandosi di un gatto molto attivo e vivace, questo quattro zampe necessita di un adeguato supporto nutritivo che possa fornirgli tutte le energie volte a… scatenarsi!

Tra i nutrienti essenziali che non possono mancare nella sua dieta rientrano proteine di origine animale e vegetale, carboidrati, grassi, sali minerali, vitamine e acqua.

Per quanto riguarda le specifiche preparazioni, si potrà optare per un’alimentazione casalinga o per dei mangimi industriali. In questo caso, non esitare a chiedere consiglio al tuo veterinario di fiducia.

Riproduzione e cuccioli

Stai pensando di far accoppiare il tuo American Curl e vuoi sapere tutto ciò che riguarda riproduzione e cuccioli di questa razza? Scopriamolo insieme.

Alimentazione american curl
(Foto AdobeStock)

Lo standard ammette tra esemplari della razza a pelo lungo e a pelo corto. Dopo una gestazione di circa 65 giorni, solitamente vengono alla luce circa 5 gattini.

Alla nascita, le orecchie dei cuccioli sono dritte. Esse iniziano ad incurvarsi dopo la prima settimana di vita e raggiungono la loro forma caratteristica intorno ai 5-6 mesi.

Nomi per il tuo American Curl

Stai pensando di accogliere un American Curl nella tua vita e nel tuo cuore? La scelta del nome per il tuo nuovo amico a quattro zampe è un passaggio fondamentale, oltre che obbligato.

peter pan
(Foto Adobe Stock)

Infatti, è importante scegliere un appellativo corto e di facile memorizzazione per il micio. L’ideale, quindi, sarebbe propendere per un nome che consista nella ripetizione di due sillabe, simili o uguali tra loro.

Sei alla ricerca di idee e suggerimenti? In questo articolo potrai trovare numerose proposte di nomi per gatto femmina e maschio: ti aspettano oltre 6500 idee!

Tra gli appellativi più gettonati per l’American Curl ci sono:

  • Maschi: Jack e John;
  • Femmine: Lola e Minnie.

Curiosità sull’American Curl

Infine, chiudiamo la nostra scheda completa sull’American Curl con una carrellata di imperdibili chicche da conoscere assolutamente.

American Curl
(Foto Adobe Stock)
  • L’American Curl è stato ribattezzato Peter Pan dei gatti. La ragione? La sua indole di eterno… gattino! Come abbiamo visto, infatti, questo micio è sempre vivace e allegro e mantiene questo temperamento anche in là con gli anni;
  • La salute di ferro di questa razza è dovuta alle sue origini recenti. Infatti, il suo patrimonio genetico è molto vario e non espone questo felino al rischio di contrarre malattie di natura ereditaria;
  • Vista la sua intelligenza, questo quattro zampe riesce ad adattarsi a molteplici ambienti e stili di vita, dal contesto urbano a quello agreste;
  • Considerate le molteplici combinazioni di colore accettate dallo standard, sono state documentate ben più di 60 varianti di questo micio;
  • L’American Curl adora starsene nei punti sopraelevati, dai quali guardare il mondo dall’alto verso il basso. Del resto, si tratta di un felino decisamente maestoso.

Laura Bellucci