Home Gatti Razze di gatti Gatto Kinkalow: prezzo, cuccioli, curiosità, carattere, salute, cura

Gatto Kinkalow: prezzo, cuccioli, curiosità, carattere, salute, cura

Scheda completa sul gatto Kinkalow: da storia a stile di vita ideale, ecco tutto quello che c’è da sapere sulla razza più piccola al mondo.

kinkalow
(Foto Adobe Stock)

Frutto dell’incrocio tra American Curl e Munchkin, il Kinkalow è un gatto dalle dimensioni davvero ridotte. Scopriamo insieme chi è, quali tappe hanno caratterizzato la sua storia, com’è il suo carattere e tante altre informazioni sul suo conto.

Informazioni generali sulla razza

Apriamo il nostro articolo dedicato al Kinkalow con una serie di informazioni generali su questo gatto.

kinkalow
(Foto Adobe Stock)
  • Soprannome: gatto nano
  • Origine: Stati Uniti
  • Vita media: 12-15 anni
  • Dimensioni: piccole
  • Peso: 1-3 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: no
  • Tendenza ad ingrassare: no
  • Tendenza a miagolare: sì
  • Tendenza a soffrire la solitudine: sì
  • Clima: caldo-temperato
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un gatto Kinkalow

Ti piacerebbe spalancare le porte del tuo cuore e della tua casa a un gatto Kinkalow?

Il prezzo per un esemplare di questa razza è di circa 2000 euro.

In ogni caso, trattandosi di un micio davvero molto raro e poco diffuso, potrebbe essere difficile riuscire a trovare un allevamento che si dedichi alla selezione del Kinkalow.

Le spese mensili di mantenimento del micio si aggirano intorno ai 30 euro.

Habitat e stile di vita ideale

Il Kinkalow è un gatto estremamente vivace e giocherellone, che necessita di un ambiente stimolante.

Per rendere la quotidianità del micio varia e piacevole, è essenziale allestire una zona della casa, che sia dotata di un adeguato arricchimento ambientale.

Gli accessori che non possono mancare nell’area destinata al relax e al gioco del gatto? Giocattoli, mensole, percorsi rialzati, tunnel, tiragraffi, cuscini e cuccette.

Se si dispone di uno spazio esterno, è fondamentale che il quattro zampe vi abbia accesso esclusivamente qualora l’ambiente sia posto in sicurezza, in modo che l’animale non corra pericoli.

L’adozione del gatto Kinkalow è consigliata a famiglie con bambini e altri animali, e persone anziane che abbiano tempo ed energia da dedicare al pelosetto.

Al contrario, non è l’amico a quattro zampe ideale per chi trascorre molte ore fuori casa: questo micio, infatti, tende a soffrire la solitudine.

Origini e storia della razza

Da dove viene il gatto Kinkalow e quali tappe hanno caratterizzato la sua storia? Ecco cosa sapere a riguardo.

kinkalow
(Foto Adobe Stock)

La selezione della razza ha avuto origine nella metà degli anni ’90, da parte di un allevatore di nome Terri Harris.

L’uomo operò un incrocio tra American Curl e Munchkin, dando vita al Kinkalow.

Aspetto e caratteristiche fisiche

Non c’è dubbio: l’aspetto del gatto Kinkalow è davvero particolare e inconfondibile. Scopriamo cosa sapere a riguardo.

kinkalow
(Foto Adobe Stock)

Corpo

Gli esemplari di questa razza sono di taglia molto piccola. Basti pensare, infatti, che il loro peso è compreso tra 1-3 kg, per una lunghezza totale di 17-20 centimetri.

Nonostante questo, la muscolatura del gatto Kinkalow è ben sviluppata e atletica.

Testa

Tra le particolarità di questo pelosetto ci sono le orecchie orientale all’indietro.

Gli occhi del micio sono grandi, tondi ed espressivi. Le colorazioni che le sue iridi possono assumere spaziano da giallo-oro a blu, passando per il verde.

Manto

Il pelo del gatto Kinkalow è semilungo, folto e morbido. Lo standard ammette qualsiasi colorazione e motivo del mantello.

Zampe

Le zampe di questo micio sono più corte rispetto al resto del corpo, ma anche muscolose e forti.

Carattere del gatto Kinkalow

Il Kinkalow è un gatto dal temperamento davvero irresistibile.

kinkalow
(Foto Adobe Stock)

Infatti, questo micio conquista con numerose doti: tenerezza, affettuosità, simpatia… chi più ne ha più ne metta!

Intelligente e perspicace, questo quattro zampe ama trascorrere le giornate in compagnia della sua famiglia umana, all’insegna non solo di coccole e relax, ma anche di giochi e avvincenti esplorazioni.

Compatibilità con bambini e altri animali

Grazie alla sua indole socievole ed estroversa, il gatto Kinkalow va d’accordo con più piccoli, nei confronti dei quali si rivela paziente e dolce.

Allo stesso modo, si tratta di un pelosetto perfetto per la convivenza in casa con altri animali: siano essi cani o gatti, nessun problema, il micio convivrà serenamente con entrambi.

Salute e cura del gatto Kinkalow

Tendenzialmente, gli esemplari di questa razza sono longevi e godono di buon salute.

veterinario vet
(Foto AdobeStock)

La loro durata media della vita è compresa tra i 12 e i 15 anni. Esistono una serie di malattie comuni nel gatto Kinkalow, che si trasmettono per via ereditaria da una generazione all’altra.

Questi mici, infatti, esattamente come tutti gli altri felini domestici nani, rischiano di sviluppare lesioni spinali a causa della lunghezza sproporzionata tra il loro corpo e le loro zampe.

Inoltre, questi pelosetti potrebbero sviluppare delle infezioni alle orecchie per via della loro forma peculiare, che hanno ereditato dall’American Curl.

Come prendersi cura al meglio del gatto Kinkalow? Trattandosi di un micio avvolto da una pelliccia semi-lunga, il miglior consiglio è di spazzolarlo giornalmente per rimuovere lo strato di peli morti, oltre che evitare la formazione di nodi e boli di pelo.

Alimentazione ideale

Qual è l’alimentazione perfetta del gatto Kinkalow? Scopriamo cosa dare da mangiare a questo micio per far sì che sia sempre forte e sano.

Cibo secco per il gatto
(Foto Pixabay)

Vista la particolare stazza del pelosetto, è essenziale pianificare una dieta sana ed equilibrata che possa fornire al micio tutti i nutrienti per soddisfare il tuo fabbisogno nutrizionale, senza il rischio che accumuli peso in eccesso.

Per questo, il miglior consiglio è quello di rivolgersi al veterinario, che elaborerà un piano alimentare personalizzato per il quattro zampe, sulla base di fattori come età, salute e stile di vita.

Riproduzione e cuccioli

Ti piacerebbe far accoppiare il tuo Kinkalow? Ecco cosa sapere su riproduzione e cuccioli della razza.

kinkalow
(Foto Adobe Stock)

La gestazione di questo micio ha una durata compresa tra i 63 e i 68 giorni, al termine dei quali nascono 2-4 cuccioli.

I gattini raggiungono le dimensioni adulte intorno ai 9-12 mesi.

Nomi per il tuo gatto Kinkalow

Hai deciso: vuoi accogliere questo pelosetto nella tua casa e nella tua vita.

nomi per il tuo
(Foto Pixabay)

Bene! Ora non ti resta che scegliere il nome più adatto per il tuo nuovo amico a quattro zampe.

Se sei alla ricerca di suggerimenti da cui prendere spunto, questo è l’articolo che fa per te: qui troverai ben più di 6500 nomi di gatto femmina e maschio.

Hai bisogno di fare una scrematura, ma le idee papabili sono numerose? Prendi in considerazione alcuni criteri di natura pratica, che faciliteranno il micio nel processo di comprensione e memorizzazione del suo nome.

In primis, prediligi parole brevi. Secondo poi, fai in modo che siano composte dalla ripetizione di suoni simi, come Lola o Lillo.

Tra i nomi più gettonati per il gatto Kinkalow ci sono:

  • Femmine: Iris e Dolly;
  • Maschi: Nino e Felix.

Curiosità sul gatto Kinkalow

Infine, non ci resta che chiudere la nostra scheda completa sul gatto nano elencando una serie di imperdibili curiosità che riguardano il Kinkalow. Pronti a scoprirle tutte?!

kinkalow
(Foto Adobe Stock)
  • Da dove deriva il nome tanto bizzarro di questa razza? Si tratta dell’appellativo di uno dei primi esemplari di Kinkalow, nati nel corso del processo di selezione del gatto. Il suo nome, infatti, era Munchkinlanes Kinkalow Louie;
  • L’obiettivo dell’allevatore era di dare vita a un micio che presentasse le migliori caratteristiche dei suoi progenitori;
  • Gli esemplari di questa razza sono ancora oggi prevalentemente sconosciuti.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci