Adenocarcinoma renale nel gatto: cause, sintomi, diagnosi e terapia

Foto dell'autore

By Ilaria Grimaldi

Salute dei Gatti

Adenocarcinoma renale nel gatto, una condizione piuttosto rara ma a cui fare attenzione. Vediamo, qui, le sue cause, i vari sintomi e la terapia prevista.

Adenocarcinoma renale nel gatto
(Foto Unsplash)

Quando il proprio gatto inizia ad invecchiare, si palesano piano piano numerosi problemi che deve imparare ad affrontare, e con lui il suo padrone umano. Sono tanti i fastidi e le malattie che possono causare conseguenze gravi alla sua salute. Vediamo di capire, oggi, che cos’è l’adenocarcinoma renale nel gatto e come agire a riguardo.

Adenocarcinoma renale nel gatto: cause e sintomi

Si tratta di un tumore piuttosto raro nel felino ma che può colpire gli esemplari più anziani e deboli. Questa malattia è, comunque, molto aggressiva nell’animale. Leggiamo, allora, cosa può provocarlo e attraverso quali sintomi si manifesta.

Micio vuole riposare
(Foto Pexels)

Assicurare salute e benessere al proprio felino è un dovere e una grande responsabilità quotidiana.

Accade, però, che micio venga colpito da malattie e disturbi che vanno oltre il controllo del suo padrone e che si possono soltanto affrontare con tanta pazienza, lucidità e amore.

Tra le patologie esistenti, i tumori sono sicuramente quelli più temuti per la sua salute delicata. Ne esistono di rari, ma si può avere la sfortuna di viverlo sulla sua pelle e si ha sempre molta paura di combatterli.

Un tumore raro è l’adenocarcinoma renale nel gatto, il quale tende a colpire i mici più anziani (ma non mancano casi di esemplari giovani) e non sembra ci siano razze feline predisposte.

Questo tumore, però, è molto pericoloso e cresce con rapidità, provocando subito una metastasi nel peloso. É un tumore maligno che, purtroppo, accorcia inevitabilmente la sua aspettativa di vita.

Oggi, non si conoscono ancora le cause specifiche che portano allo sviluppo dell’adenocarcinoma renale, si sa che si ha riscontro con cellule tumorali.

I sintomi dell’adenocarcinoma renale nel gatto

Si può dire che i sintomi del tumore maligno nel felino siano associati ad alcuni fattori importanti, quali il malfunzionamento dei reni, la metastasi e i danni della sua presenza sugli altri organi dell’animale domestico.

La presenza dell’adenocarcinoma renale nel micio, infatti, può provocare i seguenti sintomi:

Potrebbe interessarti anche: Adenocarcinoma nel gatto: causa, sintomi e trattamento

Il felino e la malattia: diagnosi e terapia

In caso di sospetto adenocarcinoma renale, è opportuno rivolgersi al proprio veterinario per un controllo completo del gatto. Sarà necessaria una corretta diagnosi per capire se è possibile intervenire. Continuiamo a leggere qui di seguito.

La malattia nel felino
(Foto Pixabay)

Come abbiamo accennato sopra, si possono evidenziare alcuni sintomi chiave nel proprio peloso, per cui si suggerisce sempre di rivolgersi al veterinario di fiducia e sottoporre micio a visita.

In questo caso, la diagnosi prevede la palpazione del rene irregolare da parte del veterinario, tramite una normale ecografia, a meno che il tumore non sia così interno da non poter essere visto con facilità.

Allora, saranno necessari invece degli esami specifici, quali RM, TC e il mezzo di contrasto. Oltre a questi, sono essenziali gli esami del sangue e delle urine, con l’ecografia addominale.

Soltanto, poi, attraverso l’esame istologico e la biopsia del tumore si potrà avere la conferma del tumore nell’animale.

L’intervento chirurgico come unico aiuto

Purtroppo per il peloso malato, non esiste ancora una cura specifica e che possa guarire la sua condizione. Nel caso in cui il tumore sia piccolo, si potrà intervenire con la chirurgia, asportando esso e il tessuto intorno.

Qualora il tumore abbia colpito tutto il rene, si dovrà procedere asportando il rene. Ma questo potrà essere effettuato soltanto laddove non sia già presente l’insufficienza renale o la metastasi.

Un felino che presenta tale condizione, anche senza metastasi, non potrà avere comunque dei risvolti positivi per la sua vita.

Il felino colpito da un tumore maligno, nonostante l’intervento, potrà avere di fronte a sé dalle poche settimane oppure, se più fortunato, altri pochi mesi da vivere.

Impostazioni privacy