Home Gatti Salute dei Gatti Bordetella nel gatto: cos’è, quali sono i sintomi, come si cura

Bordetella nel gatto: cos’è, quali sono i sintomi, come si cura

Se il tuo gatto ha tosse e febbre, potrebbe essere affetto da Bordetella. Scopriamo di cosa si tratta e come curare il micio.

Bordetella gatto
(Foto Adobe Stock)

La Bordetella nel gatto è un’infezione che colpisce le vie respiratorie. Essa deve il suo nome proprio al batterio responsabile dell’insorgenza di questa patologia. Estremamente contagiosa e fastidiosa per il micio, scopriamo come individuarla ed eliminarla in maniera definitiva.

Bordetella nel gatto: cos’è e quali sono le cause

La Bordetella è una malattia delle vie respiratorie superiori del gatto.

ciotola del gatto
(Foto Adobe Stock)

Essa è causata da un batterio che si trasmette in modo estremamente semplice da un animale all’altro. Il contagio può avvenire attraverso differenti modalità:

  • Saliva e starnuti sono i mezzi di diffusione del batterio più comuni;
  • Contatto indiretto, attraverso mani o indumenti sporchi.

Sebbene solitamente non comporti eccessivi pericoli per la salute del micio, tale patologia potrebbe dare origine a forme croniche, difficilmente curabili in maniera risolutiva.

Inoltre, l’infezione da Bordetella può rivelarsi rischiosa qualora il gatto sia affetto da virus respiratori come Calicivirus o Herpesvirus. In questo caso, infatti, il sistema immunitario dell’animale risulta già indebolito. Ciò, quindi, potrebbe provocare l’insorgenza di patologie più gravi.

Infine, tale malattia risulta particolarmente pericolosa per i gattini con meno di 10 settimane. Essa, infatti, determina l’insorgenza della polmonite e può avere conseguenze letali prima ancora che i sintomi si manifestino.

Segni clinici della malattia

Il periodo di incubazione della Bordetella nel gatto si aggira intorno alle 3 settimane.

tosse gatto
(Foto Pixabay)

Conclusosi questo arco di tempo, il micio manifesterà i seguenti sintomi:

  • Difficoltà di respirazione
  • Febbre nel gatto
  • Tosse
  • Starnuti
  • Lacrimazione ed arrossamento oculare
  • Dolori muscolari
  • Perdita di peso
  • Dolore articolare
  • Malessere generale

Nonostante la malattia tenda a scomparire spontaneamente dopo 2-3 settimane, tranne che in caso di eventuali complicazioni, è fondamentale portare il gatto tempestivamente dal veterinario. In caso contrario, infatti, il micio rischierebbe di contagiare eventuali altri felini.

Per scoprire come viene diagnosticata la Bordetella nel gatto e a quali trattamenti sottoporre il micio, clicca su SUCCESSIVO