Home Gatti Salute dei Gatti Cura dell’Exotic Shorthair: spazzolatura del pelo, pulizia, bagnetto

Cura dell’Exotic Shorthair: spazzolatura del pelo, pulizia, bagnetto

Tutti gli accorgimenti da mettere in pratica per prendersi cura dell’Exotic Shorthair: dalla spazzolatura del pelo al taglio delle unghie.

cura exotic shorthair
(Foto Instagram)

L’Exotic Shorthair è soprannominato “il Persiano dei pigri”. La ragione? Nonostante la somiglianza con questa razza a pelo lungo, si tratta di un micio di cui è molto facile occuparsi. Scopriamo i migliori consigli di salute e bellezza che ci aiuteranno a prenderci cura del nostro amato Exotic Shorthair.

Cura del pelo dell’Exotic Shorthair: spazzolatura e bagnetto

Ecco tutti i suggerimenti da mettere in pratica per la cura del mantello dell’Exotic Shorthair.

Exotic Shorthair
(Foto Pinterest)

L’aspetto degli esemplari di questa razza è incredibilmente simile a quello del Persiano. Ciò che distingue i due mici, però, è la lunghezza del pelo. Il gatto esotico, infatti, ha un manto fitto e corto.

Per questo, occuparsi di lui è semplice e richiede poco tempo. Infatti, è più che sufficiente spazzolarlo 2-3 volte a settimana.

In questo modo, non solo si elimina lo strato di pelo morto, riducendo la probabilità che si creino nodi e boli, ma si ispeziona anche la cute del felino, riuscendo ad individuare tempestivamente la presenza di parassiti.

A causa del folto sottopelo dell’Exotic Shorthair, è necessario lavarlo periodicamente, soprattutto durante il periodo della muta.

Per far sì che questa operazione non risulti eccessivamente stressante per il gatto, è fondamentale assicurarsi che la temperatura dell’acqua non risulti eccessivamente fredda o troppo calda.

Inoltre, è importante utilizzare detergenti specifici per la delicata cute del micio e, a operazione ultimata, asciugare completamente il suo mantello per evitare di cagionargli problemi di salute.

Per far sì che il pelo del gatto esotico risulti morbido e brillante, è fondamentale curare la sua alimentazione. In questo articolo potrai trovare tutte le informazioni sulla dieta ideale dell’Exotic Shorthair.

Infine, non dimenticare di applicare del balsamo sul suo mantello, così da renderlo lucente, setoso e facile da districare.

Potrebbe interessarti anche: Come tagliare le unghie al gatto: passaggi da seguire e consigli

Pulizia del gatto esotico: occhi, unghie, orecchie e denti

Oltre alla cura del pelo dell’Exotic Shorthair, scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere sulla pulizia di occhi, unghie, orecchie e denti.

Exotic Shorthair
(Foto Pinterest)

A causa della particolare conformazione del muso del gatto esotico, gli esemplari di questa razza soffrono di problemi di respirazione, oltre che di accumulo di secrezioni eccessive dagli occhi.

Tali incrostazioni vanno regolarmente rimosse per evitare l’insorgenza di infezioni e disturbi cutanei. Questa operazione può essere effettuata con una garza sterile imbevuta in acqua tiepida.

Potrebbe interessarti anche: Alito cattivo nel gatto: cause, rimedi e prevenzione per i denti del micio

Altrettanto importante è la pulizia dei denti del gatto, che andrebbero igienizzati regolarmente.

Questa operazione può essere effettuata ricorrendo ad appositi dentifrici e spazzolini per gatto, o a creme spalmabili da distribuire sulla sua dentatura.

Infine, l’ultimo accorgimento riguarda la cura delle orecchie dell’Exotic Shorthair. Infatti, è opportuno ispezionarle periodicamente, per individuare la presenza di cerume in eccesso.

In tal caso, le secrezioni potranno essere rimosse mediante appositi spray disponibili in commercio.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci