Home Gatti Salute dei Gatti Cura del gatto Ashera: spazzolatura, igiene dentale, consigli di bellezza

Cura del gatto Ashera: spazzolatura, igiene dentale, consigli di bellezza

Ecco tutti i migliori consigli da mettere in pratica per prendersi cura del gatto Ashera, occupandosi della sua bellezza e del suo benessere.

cura-gatto-ashera-(1)_optimized
(Foto Instagram)

Gli esemplari di questa razza hanno un aspetto davvero incredibile: dalla stazza gigantesca, possono arrivare a pesare ben 14 kg e raggiungere i 120 centimetri di lunghezza. Come prendersi cura di un gatto Ashera di queste dimensioni? Scopriamo tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Cura del pelo del gatto Ashera

Nonostante le apparenze, prendersi cura del gatto Ashera è più semplice di quanto possa sembrare.

Gatto Ashera
(Foto Pinterest)

Avvolto da un mantello corto e soffice, basterà spazzolarlo 2-3 volte a settimana per rimuovere lo strato di pelo morto ed evitare la formazione di nodi e boli di pelo.

Si consiglia di servirsi di una spazzola dalle setole morbide e larghe, con cui procedere sia nella direzione in cui cresce il mantello che contropelo.

Per rendere la pelliccia del nostro quattro zampe davvero lucente e sana, occorrerà pianificare con estrema attenzione la sua dieta: è necessario che sia sana e bilanciata per evitare il rischio di carenze alimentari e altri disturbi.

Se volete scoprire qual è l’alimentazione ideale del gatto Ashera, consultate questo articolo con tutte le informazioni a riguardo.

Potrebbe interessarti anche: Guanto per spazzolare il gatto: consigli per la toelettatura

Pulizia di occhi, orecchie e denti

Nella cura completa del gatto Ashera è importante occuparsi dell’igiene di occhi, orecchie e cavo orale.

Gatto Ashera
(Foto Pinterest)

Per rimuovere secrezioni oculari e cerume, basterà servirsi di una garza leggermente imbevuta in acqua tiepida, da strofinare delicatamente sulle zone interessate.

Questo servirà a prevenire il rischio di infezioni. Per la pulizia dei denti, invece, potremo ricorrere a dentifricio e spazzolino, oppure a una crema spalmabile igienizzante, da distribuire sulla dentatura del felino.

In ogni caso, è fondamentale evitare qualsiasi prodotto concepito per uso umano: alcuni componenti, infatti, potrebbero rivelarsi dannosi per la salute del gatto.

Eliminando l’accumulo di placca e batteri, potremo scongiurare il rischio di carie e patologie come gengivite e stomatite.

Potrebbe interessarti anche: Come tagliare le unghie al gatto: passaggi da seguire e consigli

Cura delle unghie del gatto Ashera

Infine, non ci resta che scoprire come prenderci cura al meglio delle unghie del gatto Ashera.

ashera
(Foto Twitter)

Vista la stazza di questo micio, infatti, artigli eccessivamente lunghi potrebbero rappresentare un pericolo.

Non c’è da preoccuparsi: gli esemplari di questa razza sono incredibilmente dolci e mansueti.

Tuttavia, nel corso di entusiasmanti sessioni di gioco potrebbero accidentalmente farci male a causa delle unghie eccessivamente lunghe.

Come procedere, in questo caso? Bisognerà spuntare gli artigli del gatto Ashera con un apposito tagliaunghie, effettuando una leggera pressione sulla zampa, in modo da far fuoriuscire completamente l’unghia.

Dopodiché, dovremo rimuovere esclusivamente la porzione di colore più chiaro, non irrorata dia vasi sanguigni.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.