Home Gatti Salute dei Gatti Epifora, o lacrimazione eccessiva nel gatto: cos’è e come intervenire

Epifora, o lacrimazione eccessiva nel gatto: cos’è e come intervenire

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:13
CONDIVIDI

Il tuo gatto soffre di epifora, ovvero di lacrimazione eccessiva? Scopriamo il perché di questa condizione e come risolvere il problema.

epifora lacrimazione eccessiva gatto
Epifora, o lacrimazione eccessiva nel gatto (Foto Adobe Stock)

Ti è mai capitato di notare delle macchie scure intorno agli occhi del tuo amico a quattro zampe? Potrebbe trattarsi di epifora nel gatto: si tratta di una lacrimazione spontanea ed eccessiva, che può essere provocata da diversi fattori. Vediamo tutto quello che c’è da sapere su questo disturbo.

Epifora nel gatto: di cosa si tratta

Gatto persiano
(Foto Unsplash)

L’epifora è una patologia oculare che determina una eccessiva lacrimazione dagli occhi del gatto. Le secrezioni rilasciate comprendono anche delle particolari sostanze chimiche, responsabili, nel corso del tempo, della colorazione del pelo nella zona interessata.

I mici bianchi sono maggiormente predisposti all’insorgenza dell’epifora. Inoltre, tra le razze di gatto più colpite dalla lacrimazione eccessiva ci sono esemplari brachicefali, tra cui Persiano, Exotic Shorthair e Himalayano. Questi felini, infatti, sono accomunati da problematiche di drenaggio e distribuzione del film lacrimale.

Epifora: cause e sintomi della lacrimazione eccessiva nel gatto

gatto persiano
(Foto Adobe Stock)

Cosa determina la comparsa dell’epifora nel gatto? La lacrimazione eccessiva è causata dal blocco del canale lacrimale. Esso può ostruirsi per diversi motivi. Fondamentale per la risoluzione del problema sarà individuare la causa primaria che ha portato all’insorgenza del disturbo.

Tra le cause di epifora nel gatto ci sono:

  • Condizione congenita, nelle razze con il muso schiacciato
  • Traumi e lesioni, come un graffio all’occhio
  • Malattie infettive, tra cui uveite, entropion e blefarite nel gatto
  • Infiammazione della congiuntiva nel micio
  • Reazioni allergiche
  • Crescita scorretta delle ciglia, che anziché essere dirette verso l’esterno, sono orientate all’interno dell’occhio

Oltre alla lacrimazione eccessiva, ci sono altri sintomi attraverso i quali l’epifora si manifesta nel gatto? I segni clinici dipendono anche dalla causa scatenante del disturbo. In generale, il micio potrebbe presentare:

  • Pelle irritata
  • Fastidio
  • Secrezione di pus
  • Problemi alla vista
  • Colorazione rosso-bruna del pelo intorno agli occhi
  • Comparsa di una crosta intorno agli occhi

Qualora l’animale manifesti uno o più sintomi, non esitare a rivolgerti al veterinario in maniera tempestiva, per aiutarlo a rimettersi in sesto.

Potrebbe interessarti anche: Ectropion nel gatto: cos’è, come si manifesta, quali sono le cure

Come curare questo disturbo

Exotic Shorthair
(Foto Pixabay)

Come curare l’epifora nel gatto? Nella maggior parte dei casi, si tratta di un disturbo facilmente risolvibile, ma che può richiedere un certo periodo di tempo per essere curato in modo definitivo. A seconda della causa scatenante, il veterinario potrà decidere di intervenire in maniera diversa:

  • Terapia farmacologica, a base di collirio, pomata oftalmica, antibiotico e antinfiammatorio, in caso di congiuntivite o malattie infettive;
  • Individuazione dell’allergene, in caso di reazioni allergiche del micio;
  • Intervento chirurgico, per rimuovere le ciglia che stanno crescendo verso l’interno dell’occhio, o in caso di occlusione del dotto lacrimale.

Per aiutare il micio si potrà optare anche per la somministrazione di integratori alimentari al gatto, appositamente formulati per la risoluzione di questo particolare disturbo. Come rimuovere le macchie dal pelo dell’animale?

Si tratta di un’operazione che richiede pazienza: tra i vari consigli da mettere in pratica, potrai utilizzare un apposito shampoo delicato per gatti bianchi, o chiedere aiuto al tuo toelettatore di fiducia, che senza dubbio sarà indicarti come intervenire al meglio.

Potrebbe interessarti anche: Entropion degli occhi nel gatto: come riconoscere e curare questa malattia

A. S.