Home Gatti Salute dei Gatti I danni del fumo passivo per i gatti

I danni del fumo passivo per i gatti

CONDIVIDI

Anche gli animali domestici che respirano il fumo passivo di sigari e sigarette possono avere problemi di salute. Ma non solo; i gatti ingeriscono sostanze dannose leccando vestiti, mani e capelli del fumatore

fumo gatti cani
I danni del fumo passivo per gatti (Foto fonte iStock)

Chiunque è a contatto o inala indirettamente il fumo di tabacco è definito fumatore passivo e può subire tutti i danni correlati a questa esposizione. Non si sottraggono a questa definizione i gatti: i nostri amati amici a quattro zampe sono a rischio per il fumo che inalano e anche perché ingeriscono (o possono ingerire) sostanze tossiche e pericolose leccando mani, capelli e vestiti del padrone e della persona fumatrice presente in casa.

Il fumo passivo fa male ai gatti

fumo gatti
Il fumo passivo (Foto fonte Pixabay)

La sigaretta o il sigaro accesi sprigionano, tra le altre, nicotina, monossido di carbonio e di azoto e catrame, sostanze tossiche, irritanti e cancerogene.

Ma a quali conseguenze vanno incontro i gatti esposti a fumo passivo? Sicuramente malattie e complicazioni di salute come tumore ai polmoni, asma e bronchite, sinusite cronica, insufficienza cardiaca, irritazioni alla pelle, congiuntivite e prurito agli occhi.

I gatti trascorrono buona parte della loro giornata a lavarsi e a leccarsi quindi sono più esposti alle conseguenze del fumo passivo visto che ingoiano sostanze nocive depositate sul pelo. Ricerche condotte negli Stati Uniti dalla Tuft University School of Veterinary Medicine e dalla University of Massachusetts in Amherst hanno permesso di correlare la comparsa di neoplasie orali feline all’esposizione al fumo scoprendo che il gatto convivente con soggetti fumatori ha il doppio delle possibilità di contrarre un linfoma maligno rispetto a gatti che vivono in ambienti privi di fumo. Inoltre uno studio della University of Minnesota ha rilevato la presenza di nicotina e altre tossine nelle urine di gatti conviventi con fumatori.

Come proteggere i gatti dal fumo passivo

Per proteggere gli amici a quattro zampe è opportuno:

  • fumare all’esterno ed evitare che il fumo entri in casa e quindi a contatto diretto con il gatto;
  • non fumare in presenza di Micio;
  • svuotare sempre tutti i posacenere;
  • lavarsi sempre le mani dopo aver fumato una sigaretta o un sigaro;
  • arieggiare spesso gli ambienti (le sostanze si depositano su divani, tappeti, mobilio, coperte, cucce);
  • rimuovere le tracce di cenere e di fumo da divani, tavoli, tavolini, pavimenti;
  • fare attenzione ai mozziconi, gli animali sono curiosi e potrebbero metterli in bocca.

Potrebbe interessarti anche >>>

S.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI