Home Gatti Salute dei Gatti Labirintite nel gatto: cause e rischi di questa patologia

Labirintite nel gatto: cause e rischi di questa patologia

Quando parliamo di labirintite nel gatto, parliamo di una patologia da non sottovalutare. Scopriamone le cause e i rischi per micio.

labirintite nel gatto
(Foto Unsplash)

Vivere con un gatto ci fa pregio di conoscere tutte le sue qualità fisiche. Il suo passo felpato, il suo corpo così flessuoso, il suo straordinario equilibrio, il suo udito così fine.

Lo vediamo fare grandi salti, arrivando fin sopra i mobili più alti della casa; correre velocemente per “arruffare” chissà quale granello di polvere; stare in equilibrio sul davanzale di una finestra; percepire rumori che al nostro orecchio sono impercettibili.

Ai nostri occhi sono tutte abilità eccezionali, ma naturali in ogni gatto. Ecco perché quando notiamo che barcolla, che perde l’equilibrio o che non si volta al cadere di un cucchiaino dobbiamo preoccuparci, perché sicuramente c’è qualcosa che non va in lui.

Potrebbe soffrire di una seria patologia, ed una di queste è la labirintite nel gatto. Conoscerne le cause e sapere cosa fare è importante per evitare al nostro micio conseguenze molto gravi.

Labirintite nel gatto: cos’è e le cause

La labirintite nel gatto è una patologia che colpisce il sistema vestibolare del gatto.

labirintite gatto cause
(Foto Pinterest)

Questa patologia ne altera le sue funzioni a causa di un’infiammazione al labirinto. Quest’ultimo è una parte interna dell’orecchio, costituita da organi che hanno delle precise funzioni, sono predisposti al:

  • mantenimento della postura;
  • mantenimento dell’equilibrio;
  • buon funzionamento dell’ascolto.

Un’infiammazione al labirinto provoca l’alterazione di tutte queste funzioni. Ed ecco spiegata la comparsa nel gatto di alcuni fastidiosi sintomi, primo tra tutti la perdita di equilibrio.

Le cause del manifestarsi della labirintite nel gatto sono molte, e le più conosciute sono:

  • infezione virale o batterica: esempi sono l’otite acuto o la parotite. Se nel gatto compare un’infezione alle vie respiratorie questa infezione potrebbe svilupparsi fino a raggiungere l’orecchio;
  • traumi o colpi: molti studi hanno rilevato che se un gatto subisce un forte trauma alla testa, provocando delle lesioni, è possibile accusi delle crisi di labirintite, così come a seguito di un forte colpo di tosse, uno sforzo estremo o un movimento brusco;
  • reazione allergica ad alcuni farmaci, soprattutto quelli antibiotici, ed anche l’assunzione di sostanze o farmaci che possono risultare nocivi per l’orecchio del gatto;
  • il forte stress.

Purtroppo anche la gravità della labirintite è diversa, in alcuni casi risulta più leggera in altri più severa:

  • la prima, la “più leggera”, collegata a batteri e tossine che raggiungono l’orecchio attraverso la fistola perilinfatica. In questa situazione il gatto può soffrire di vertigini o perdita di equilibrio momentanei e più o meno intensi;
  • la seconda, la “più severa”, collegata alla meningite. a seguito di questa patologia gli effetti della labirintite nel gatto sono gravissimi. Il labirinto si danneggia così tanto che il sistema vestibolare perde tutte le sue funzioni: le vertigini e la perdita di equilibrio non sono più sporadici ma costanti e purtroppo si evidenzia anche la perdita dell’udito che può addirittura essere totale e irreversibile.

Potrebbe interessarti anche: La sindrome vestibolare nel gatto

Sintomi e rischi per micio

La labirintite nel gatto vede le vertigini e la perdita di equilibrio come i sintomi più comuni, i sintomi tipici di questa patologia.

sintomi gatto labirintite
(Foto Pinterest)

Inizialmente, quando il gatto è colpito da labirintite, si noterà in lui non solo la difficoltà a camminare ma addirittura non riuscirà a stare in piedi. Le sue zampe diventeranno debolissime, i muscoli perderanno tono e a questi si aggiungeranno inappetenza, nausea e vomito, mal di testa e tremori, disidratazione.

Potrebbe interessarti anche: L’atassia cerebellare è una delle malattie più gravi nel mondo felino

Purtroppo, raramente i sintomi sono leggeri e saltuari, il più delle volte arrivano all’improvviso e in modo violentissimo. Il gatto non riuscirà più a camminare e perderà l’equilibrio. Un forte senso di vertigine gli impedirà di controllare qualsiasi suo movimento.

Il gatto risulterà disorientate e spaventato, gli occhi si muoveranno involontariamente e un forte stato di ansia lo invaderà. Nelle forme più gravi di labirintite, si assisterà alla perdita totale dell’udito.

Se notiamo nel nostro gatto sintomi riconducibili alla labirintite dobbiamo immediatamente portarlo dal veterinario. La labirintite viste le sue tante cause può essere curata correttamente solo una volta diagnosticata la causa. Solo dopo aver capito la causa potrà somministrare a micio i farmaci giusti.

Rossana Buccella