Home Gatti Salute dei Gatti Salute del Sacro di Birmania: le malattie comuni del gatto Birmano

Salute del Sacro di Birmania: le malattie comuni del gatto Birmano

Conoscere tutto sulla salute del proprio pelosetto è fondamentale per garantirgli una lunga vita: ecco le malattie comuni del Birmano.

malattie comuni birmano
(Foto Adobe Stock)

Il Sacro di Birmania è un micio dall’aspetto affascinante e dal carattere irresistibile. Accoglierlo in casa significa prenderci cura di lui e fare in modo che trascorra giorni sereni e felici al nostro fianco. Per questo, è importante fare attenzione al suo benessere e alla sua salute. Scopriamo insieme le malattie comuni del gatto Birmano.

Malattie comuni del Birmano: l’elenco completo

Tendenzialmente, il Sacro di Birmania è un micio robusto, che gode di buona salute.

gatto birmano
(Foto Adobe Stock)

La durata media della vita degli esemplari di questa razza è tra 14-16 anni. Tuttavia, ci sono una serie di malattie comuni nel Birmano. Tra le patologie più frequenti che colpiscono questo gatto ci sono:

  • Cardiomiopatia ipertrofica;
  • Sindrome di nudità;
  • Malattia del rene policistico.

Cardiomiopatia ipertrofica

La cardiomiopatia ipertrofica è tra le malattie comuni del Birmano.

differenza birmano ragdoll
(Foto Adobe Stock)

Si tratta di una patologia di natura ereditaria, che colpisce il cuore del micio. In particolare, essa provoca l’ispessimento e l’irrigidimento del ventricolo sinistro, ostacolando la normale circolazione sanguigna. Tra i sintomi della cardiomiopatia ipertrofica ci sono:

  • Dispnea;
  • Fame d’aria;
  • Cianosi;
  • Ipotermia;
  • Apatia;
  • Depressione;
  • Aritmia;
  • Edema polmonare.

Sfortunatamente, ad oggi non esiste una cura risolutiva per la cardiomiopatia ipertrofica. Il trattamento a cui sottoporre il micio dipende da una serie di fattori, come età e condizioni di salute.

Potrebbe interessarti anche: Malattia del rene policistico nel cane: cause, sintomi e cure

Sindrome di nudità

Tra le malattie comuni nel gatto Birmano c’è la sindrome della nudità.

Gatto Birmano (Foto AdobeStock)
(Foto Adobe Stock)

Questa patologia cutanea causa la perdita di pelo, che provoca una vera e propria assenza di mantello in alcune zone del corpo del micio.

Ciò rende il gatto maggiormente predisposto all’insorgenza di infezioni. Responsabile di questa malattia è una mutazione genetica, che provoca la trasmissione della patologia alla discendenza con una probabilità del 100%.

Tra i sintomi principali della sindrome di nudità del gatto ci sono:

  • Assenza di manto alla nascita;
  • Cute rugosa e spessa;
  • In sostituzione del manto, il micio è ricoperto da una sottile lanuggine.

Poiché non esiste una cura per tale patologia, la prevenzione è fondamentale. Con un semplice test del DNA i gatti affetti dalla malattia possono essere individuati e interdetti dalla riproduzione.

Naturalmente, sulle condizioni del manto del tuo amico a quattro zampe, una dieta ricca di nutrienti ed equilibrata svolge un ruolo fondamentale. In questo articolo troverai tutto quello che c’è da sapere sull’alimentazione ideale del Birmano.

Potrebbe interessarti anche: La cardiomiopatia ipertrofica nel gatto: cause e sintomi della malattia

Malattia del rene policistico

Infine, chiude l’elenco delle malattie comuni nel Birmano la patologia del rene policistico.

Gatto Birmano (Foto AdobeStock)
(Foto Adobe Stock)

Questa malattia causa la formazione di piccole cisti su uno o entrambi i reni. Aumentando di dimensioni, le neoformazioni iniziano a compromettere la funzionalità renale, fino a bloccarla del tutto.

Come individuare questa patologia? I principali segni clinici attraverso cui si manifesta compaiono solo a seguito dell’ingrossamento delle cisti:

  • Alitosi;
  • Disidratazione;
  • Aumento della sete e della minzione;
  • Debolezza;
  • Vomito;
  • Dimagrimento.

Ad oggi, è possibile solamente sottoporre il gatto a una terapia volta a rallentare la progressione della malattia.

In ogni caso, per gli esemplari considerati a rischio, è consigliabile effettuare l’apposito test genetico volto ad individuare la presenza della malattia, oltre che ecografie annuali per monitorare lo stato della funzionalità renale.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci