Home Gatti Salute dei Gatti Il pelo del gatto cambia colore in inverno: perché può succedere e...

Il pelo del gatto cambia colore in inverno: perché può succedere e quando preoccuparsi

Se è vero che la muta avviene in primavera e in autunno, anche col freddo il pelo del gatto può subire cambiamenti: vediamo perché e come il pelo del gatto cambia colore in inverno.

Il pelo del gatto cambia colore in inverno
(Foto AdobeStock)

Un buon padrone tiene sotto controllo lo stato di salute del suo micio soprattutto controllando lo stato del suo manto: ogni cambiamento nella consistenza del pelo, del colore e della lucentezza può essere sintomatico di qualcosa che non va o semplicemente di una fase del tutto naturale. Per capire quando preoccuparsi e cosa sapere se il pelo del gatto cambia colore in inverno.

La salute del gatto si vede dal pelo: quanto è vero

Se il benessere parte dall’alimentazione, potremmo dire che è altrettanto vero che dal manto del nostro felino domestico possiamo capire quanto è sano e in forma. E’ motivo di vanto per il padrone e per il gatto stesso se il pelo di micio è lucido, ben nutrito e curato: per questo non dovremmo mai trascurare la sua pulizia e non dimenticare mai di spazzolarlo.

pelo opaco nel gatto
(Foto Pixabay)

Per quanto il gatto provveda da solo a leccarsi il manto, non dovremmo mai essere superficiali sulla sua igiene anche per prevenire eventuali infezioni e malattie. Se abbiamo sempre sotto controllo il suo pelo, saremo dunque i primi a notare qualche cambiamento.

E’ ovvio che la muta del pelo del gatto sia piuttosto evidente: in pochi giorni è come se il manto si rigenerasse e cambiasse pelliccia, migliorandola. E questi cambiamenti servono anche a prepararsi al susseguirsi delle stagioni: in inverno ad esempio, il pelo si fa più folto e morbido per proteggere l’animale dal freddo. Ma non solo!

Il pelo del gatto cambia colore in inverno: come può accadere

Con l’avvento del freddo il pelo del gatto non solo si fa più folto per offrire una protezione migliore contro le basse temperature, ma può anche cambiare colore. Dobbiamo preoccuparci se il nostro gatto dal pelo cambia gradualmente?

Colore del pelo del gatto e personalità
(Foto Pixabay)

Assolutamente no! La temperatura esterna può influire sul colore del manto e renderlo più scuro in inverno e più scuro d’estate. La cosa appare ancora più evidente se stiamo parlando di un micio col manto monocolore oppure di un esemplare dal pelo lungo, le cui punte cambieranno colore per prime. Anche tra gatti che vivono in casa e gatti che vivono all’esterno possono esserci delle differenze.

Se il pelo del gatto cambia colore in inverno ma non è ‘colpa’ del freddo…

Ma quando la causa del cambiamento del colore del pelo non è il freddo, è importante sapere tutte le possibili motivazioni di questa mutazione senza necessariamente pensare a qualcosa di negativo.

Il pelo del gatto cambia colore in inverno
(Foto AdobeStock)
  • Età: potrebbe semplicemente essere frutto del tempo passa. Un gatto anziano tenderà a non avere il manto dello stesso colore rispetto alla sua giovinezza. Oltre alla consistenza quindi anche la gradazione potrebbe mutare, solitamente con qualche sfumatura di grigio in più (d’altra parte anche noi umani facciamo i capelli bianchi, no?).
  • Sterilizzazione: per l’operazione, il veterinario solitamente provvede a rasare la parte di pelo nella zona che dovrà incidere. Dopo la sterilizzazione del gatto i peli di certo ricresceranno col tempo, ma il colore di quella parte del manto potrebbe essere leggermente diverso dal resto e probabilmente più scuro.
  • Malattie: patologie legate all’apparato renale e problemi a livello epatico possono mutare il colore del pelo. Di certo non sarà solo questo segnale ad allarmarvi ma anche cambiamenti agli occhi e possibili secrezioni. In alcuni casi il cambiamento di colore del pelo in inverno può essere dovuto alla carenza di un particolare enzima, la tirosina, che tende a far ingiallire o arrossire il pelo.

Francesca Ciardiello